Ragazzo stuprato a Trastevere, ma il Corriere della Sera parla dell’orientamento sessuale della vittima

L'articolo sullo stupro ha una conclusione poco professionale e piena di stereotipi.

ragazzo stuprato
2 min. di lettura

La notizia dello stupro a Trastevere compare oggi sulle pagina del Corriere della Sera. Ma verso la fine dell’articolo, si cade sul genere delle persone coinvolte e sull’orientamento sessuale di uno dei due. Da quanto racconta Giulio De Santis, sabato scorso un ragazzo di 25 anni è stato aggredito da un uomo di dieci anni più vecchio, nel quartiere Trastevere, a Roma. L’uomo avrebbe visto il 25enne in auto, al cellulare. Si sarebbe avventato su di lui, aprendo la porta e costringendo la vittima ad avere un rapporto orale e in seguito anale. La violenza si sarebbe conclusa con una rapina, dato che il 35enne voleva che il ragazzo andasse al bancomat per prelevare tutto quello che aveva nel conto. Fortunatamente, il ragazzo stuprato è riuscito a scappare e fermare una volante dei Carabinieri che stava pattugliando quella zona.

L’aggressore è stato arrestato poco dopo. Si aggirava ancora nel quartiere Trastevere. Al volto riportava le ferite che il ragazzo gli aveva procurato, cercando di ribellarsi al rapporto sessuale, o meglio allo stupro.

La violenza sessuale e l’orientamento del ragazzo stuprato

Condanna per quanto avvenuto da parte di Saverio Aversa e Mauro Cioffari, attivisti  LGBTQ romani, che però segnalano un atteggiamento poco professionale da parte del giornalista De Santis:

Non possiamo non sottolineare la superficialità con la quale, per l’ennesima volta, la cronaca di una violenza sessuale è stata trattata.

Difatti, conclude l’articolo con un’infelice frase:

Le modalità della violenza, molto cruenta, non hanno reso necessario, in questa fase, conoscere le inclinazioni sessuali della vittima. 

E ci si chiede: a cosa serve conoscere l’orientamento sessuale della vittima? Una violenza è una violenza. Uno stupro è uno stupro. Cambierebbe qualcosa sapere se la vittima sia gay piuttosto che eterosessuale? Nel caso il ragazzo stuprato fosse gay, la pena sarebbe più mite? Queste sono le domande che poniamo a Giulio De Santis, e in particolare alla conclusione del suo articolo, che evidenzia una convinzione stereotipata solo perché i protagonisti di questa vicenda sono due uomini.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.
Avatar
Renzo Loi 30.1.20 - 18:23

concordo col concetto che l'articolo vuole esprimere, ma forse le cose cambiano se cè stato un adescamento bipartisan che è poi sfociato in violenza. la violenza comunque è da galera.capita sempre che uno dei due partners chiedaano qualcosa che magari non ti piace fare, ma in quel caso tutto finisce li.no grazie e arrivederci.

Avatar
massimom76icloudcom 28.1.20 - 21:21

Il titolo della notizia mi sorprende,ma mi dispiace molto che ancora oggi continuano a succedere queste cose.

Avatar
massimom76icloudcom 28.1.20 - 21:19

Esatto,la pena non dovrebbe essere per nessun motivo più mite dato che la vittima fosse gay. Concordo con Voi,stupro è una cosa,violenza è un’altra.

Trending

Challengers Guadagnino Josh O Connor Mike Faist Zendaya

Challengers, lo sceneggiatore Justin Kuritzkes: “Il tennis è davvero omoerotico”

Cinema - Mandalina Di Biase 15.4.24
Mahmood è in tour in Europa per presentare l'album "Nei letti degli altri"

Mahmood più libero che mai sul palco, il suo tour strega l’Europa e “Tuta gold” conquista il triplo disco di platino

Musica - Emanuele Corbo 9.4.24
100% Italia, Dario e Giorgio sono tornati per Il Torneo dei Campioni. E volano in semifinale - Dario e Giorgio - Gay.it

100% Italia, Dario e Giorgio sono tornati per Il Torneo dei Campioni. E volano in semifinale

News - Redazione 17.4.24
Angelina Mango è pronta per l'Eurovision Song Contest che si terrà a maggio in Svezia

Perché Angelina Mango può vincere Eurovision 2024

Musica - Emanuele Corbo 11.4.24
“Specchio specchio delle mie brame”, la sexy gallery social vip tra Bad Bunny, Leto, Scilla, Carta, Camilli e altri - Specchio specchio delle mie brame la sexy gallery social vip - Gay.it

“Specchio specchio delle mie brame”, la sexy gallery social vip tra Bad Bunny, Leto, Scilla, Carta, Camilli e altri

Culture - Redazione 16.4.24
Bradley Riches di Heartstopper annuncia il fidanzamento con Scott Johnston: "Ti amo immensamente" - heartstopper bradley riches engagement - Gay.it

Bradley Riches di Heartstopper annuncia il fidanzamento con Scott Johnston: “Ti amo immensamente”

Culture - Redazione 11.4.24

Hai già letto
queste storie?

Tango Queer Roma: il ballo fluido e liberato dagli stereotipi - maxresdefault - Gay.it

Tango Queer Roma: il ballo fluido e liberato dagli stereotipi

Culture - Emanuele Cellini 3.11.23
roma gay

Guida 2024 ai migliori locali gay di Roma

Viaggi - Redazione 1.3.24
come capire se sei bisessuale, bisessualità test

Il 10% degli americani rientra nello spettro della bisessualità, il nuovo studio

News - Redazione 12.3.24
Roma, via libera del Comune a finanziamenti per sportelli d'ascolto e centri antidiscriminazione LGBTQIA+ - roma - Gay.it

Roma, via libera del Comune a finanziamenti per sportelli d’ascolto e centri antidiscriminazione LGBTQIA+

News - Redazione 19.12.23
Billie Eilish variety

Billie Eilish fa coming out: è attratta dalle donne (ma anche intimidita da loro)

Culture - Redazione Milano 14.11.23
Bastonate, fumogeni, scritte e insulti omofobi. Il branco all'assalto della sede Gay Center di Roma. VIDEO - Gay Center - Gay.it

Bastonate, fumogeni, scritte e insulti omofobi. Il branco all’assalto della sede Gay Center di Roma. VIDEO

News - Redazione 1.2.24
Rocco Casalino, insulti omofobi dal ras degli ambulanti Augusto Proietti: "Fr*cio miserabile" (VIDEO) - Il Portavoce di Rocco Casalino 2 - Gay.it

Rocco Casalino, insulti omofobi dal ras degli ambulanti Augusto Proietti: “Fr*cio miserabile” (VIDEO)

News - Redazione 4.3.24
damiano gavino gay it domanda etero gay

Damiano Gavino risponde sul proprio orientamento affettivo e dà una lezione ai furbetti dei click

Cinema - Mandalina Di Biase 1.11.23