Sanremo 2020, le pagelle alla prima serata

Look, esibizioni, sketch, canzoni, ospitate. Abbiamo dato i voti alla prima attesissima serata di Sanremo 70.

achille lauro
4 min. di lettura

Una prima serata attesissima, per il 70esimo Festival di Sanremo, segnata dal ciclone Fiorello, dall’annunciata voce di Tiziano Ferro e dal papabile folle look esibito sul palco dell’Ariston da Achille Lauro. Una lunghissima diretta da ammirare insieme, con inevitabile pagella in costruzione.

Tiziano Ferro – Nel Blu dipinto di Blu: a 50 minuti dal via Amadeus chiama sul palco Tiziano, che a schiaffo scende le scale per cantare il più famoso brano della musica italiana nel mondo. Smoking in doppiopetto, farfallino e milioni di italiani a urlare ‘Volare’ davanti alla tv. Visibilmente emozionatissimo, sorridente, un trionfo, con il pubblico che grida ‘Tiziano! Tiziano!’ – Voto: 7 – Ritorno sul palco per cantare Almeno tu nell’Universo, capolavoro di Mia Martini.  E Tiziano, in stile juke-box, la esegue inizialmente impeccabilmente, per poi emozionarsi, strozzarsi pesantemente, faticare e finire in lacrime, tra le braccia di Amadeus – voto: 6.

Fiorello: pronti, via, ed è subito il Fiorello Show. Vestito da Don Matteo, a ruota libera anche politicamente parlando, tanto egocentrico quanto travolgente, esilarante nel perculare l’amico Amadeus. In 10 minuti direziona il Festival sulla strada del sorriso. Se sì parte alla grande, è merito suo. E che coppia, con Amedeo – voto: 8

Diletta Leotta – look principesco, di giallo vestita con cinta nera. Un’Ape Maia bella e preparata, prima di tornare per dar vita ad uno sketch ‘calcistico’, particolarmente scontato, e successivamente precipitare in un retorico e abbastanza terribile monologo sulla bellezza. Troppo impostata, costruita, mai neanche lontanamente spontanea – Voto: 5
Rula Jebreal – abito tutto tempestato di brillanti, di una bellezza ipnotica e di un’eleganza invidiabile. “Le scale più belle che abbia mai sceso sono quelle che ho sceso a 20 anni. Quelle dell’aereo che mi ha portato in Italia“. Donna straordinariamente intelligente, torna sul palco per parlare di violenze sulle donne. Potente il monologo, potentissimo, anche nel ricordare quanto accaduto a sua madre, per anni violentata. Dopo settimane di inutili polemiche sulla sua presenza, la meritata standing ovation. Che straordinario Paese è questo  –  voto: 8.5

Al Bano e Romina Power: medley revival tutto grandi classici anni ’80, prima di concedersi un playback sfacciato sulle note di un inedito firmato Cristiano Malgioglio, dai ritmi del bosforo in salsa ozpetekiana. Hanno perso lo smalto di un tempo, d’altronde l’età è quella che è, ma l’effetto nostalgia è immediato. Voto: 6

Cantanti in Gara

Irene Grandi – Finalmente io: incalzante brano di Vasco Rossi che la stessa Irene, fatica a tenere, perdendoselo per strada almeno un paio di volte. Ma che grinta, che foga, e che ritmo, per una Grandi tornata a bomba all’Ariston. Peccato per il testo non particolarmente ispirato (eufemismo) – voto: 6.5
Marco Masini – Il confronto: un Paolo Barbiggia al piano, elegantemente vestito, tutto voce e passione – voto: 6.5
Rita Pavone – Niente (Resilienza 74): “non c’ho capito proprio niente”, canta Rita. E anche da casa si fa fatica a starle dietro, perché non poche parole vengono da lei divorate. Eppure il brano è incalzante – voto: 5
Achille Lauro – Me ne frego – la rivoluzione al Festival di Sanremo. Se ne Frega, canta Achille, sceso all’Ariston come se fosse un santone, scalzo, per poi spogliarsi e rimanere seminudo, con body color carne brillantinato. A gambe aperte davanti alla platea, sbigottita. Una performance a 360°, pensata, rischiata, realizzata, con omaggio a San Francesco. Strepitoso – voto: 8.5
Diodato – Fai rumore: che sia il Festival della consacrazione definitiva, per il bravissimo Diodato. Brano di rara bellezza, cantato con rara bravura – voto: 8.5
Le Vibrazioni – Dov’è: il ritorno di Sarcina all’Ariston, con Beppe Vessecchio direttore d’orchestra e un interprete professionale di lingue dei segni alle sue spalle. Complessivamente inutile – voto: 5
Anastasio – Rosso di rabbia: bookmaker alla mano, è il super favorito di questo Festival. Esibizione incazzata, molto sentita. Un vulcano all’Ariston, ma a tal punto da sbancarlo? – voto: 7
Elodie – Andromeda:  canta un inedito di Mahmood, e si sente. Provocante e bellissima, gambe e tacchi lunghissimi, ritmo incalzante. È forse il primo vero tormentone radiofonico del Festival – voto: 7.5
Bugo e Morgan – Sincero: una coppia insensata, vocalmente indifendibile. Purtroppo, perché la base funziona, ma complessivamente e dal vivo abbraccia pesantemente l’insufficienza piena – voto: 4
Alberto Urso – Il sole ad est: sinceramente impresentabile – voto: 1
Riki – Lo sappiamo entrambi: onestamente inascoltabile – voto 1
Raphael Gualazzi – Carioca: la chiusura che ci voleva, all’1:10 di notte. Una sincera e piacevole botta di energia per un Gualazzi in Elton John Style – voto: 7.5

Nuove Proposte

Eugenio in Via di Gioia – Tsunami: sono la botta di vita tra i giovani di Sanremo 70. Non cantano un brano in omaggio ad una celebre drag romana, ma all’Ariston si balla che è un piacere, con calzettoni gialli e magliette a righe – voto: 7
Tecla – 8 marzo: canzone vecchia, cantata con stile ancor più antico. 16 anni appena, ma volerne dimostrare almeno il doppio – voto 5
Fadi – Due Noi: giacca colore senape, camicia a fiori, cappellino in testa, chitarra da strimpellare. L’italo-nigeriano Fadi canta anche la storia di Parara, venditore ambulante di Bologna scomparso cinque anni fa. Chiaramente emozionato, ma bravo davvero – voto: 6.5
Leo Gassmann – Vai bene Così: di nero vestito come se volesse omaggiare gli indimenticabili batuffoli animati Hayao Miyazaki, bellissimo come il nonno e come il padre, ma soprattutto con una splendida voce. Riconoscibile, profonda, e a cavallo di una canzone che trasuda Sanremo in ogni sua nota. Bravissimo – voto: 7

Classifica Finale Giuria Demoscopica

1) Le Vibrazioni
2) Elodie
3) Diodato
4) Irene Grandi
5)  Marco Masini
6) Raphael Gualazzi
7) Alberto Urso
8) Anastasio
9) Achille Lauro
10) Rita Pavone
11) Riki
12) Bugo e Morgan

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Back to Black, recensione del biopic su Amy Winehouse. Il ricordo di un'icona sconfitta dall'amore - BackToBlack2024 - Gay.it

Back to Black, recensione del biopic su Amy Winehouse. Il ricordo di un’icona sconfitta dall’amore

Cinema - Federico Boni 11.4.24
Mahmood è in tour in Europa per presentare l'album "Nei letti degli altri"

Mahmood più libero che mai sul palco, il suo tour strega l’Europa e “Tuta gold” conquista il triplo disco di platino

Musica - Emanuele Corbo 9.4.24
Amadeus

Amadeus lascia la Rai e raggiunge Fazio sulla NOVE di Discovery

Culture - Mandalina Di Biase 10.4.24
Pietro Fanelli, Isola dei Famosi 2024

Pietro Fanelli, chi è il naufrago dell’Isola dei Famosi 2024?

Culture - Luca Diana 10.4.24
GialappaShow, Gigi è Mahmood con i ballerini cileni (VIDEO) - Gigi e Mahmood - Gay.it

GialappaShow, Gigi è Mahmood con i ballerini cileni (VIDEO)

Culture - Redazione 11.4.24
Papa Francesco Dignitas Infinita - Chiesa Cattolica - Vaticano

Il documento del Vaticano che mette l’intera comunità LGBTI ai margini: teoria gender, surrogata, bambini e altre mistificazioni reazionarie

Culture - Giuliano Federico 8.4.24

Continua a leggere

5 pubblicità queer natalizie che non dimenticheremo: ecco perché

Le 5 pubblicità queer natalizie che non dimenticheremo

Culture - Emanuele Cellini 19.12.23
Sanremo 2024 Ariston Rooftop

Sanremo 2024, cronaca dalle prove generali

Musica - Giuliano Federico 5.2.24
Folle d'Amore, arriva il film Rai su Alda Merini con Laura Morante e Federico Cesari. Il trailer - Folle dAmore cover - Gay.it

Folle d’Amore, arriva il film Rai su Alda Merini con Laura Morante e Federico Cesari. Il trailer

Culture - Redazione 8.3.24
A Sanremo 2024 una Emma in evoluzione con la sua "Apnea" - Sessp 25 - Gay.it

A Sanremo 2024 una Emma in evoluzione con la sua “Apnea”

Musica - Federico Colombo 6.2.24
@nunziadegirolamo

La violenza di genere non è una chiacchierata: la lettera aperta alla RAI

News - Redazione Milano 8.11.23
Nicolas Maupas, Un professore 2

Un professore 2: cosa succederà nell’ultima puntata? Tutte le anticipazioni

Serie Tv - Luca Diana 20.12.23
Celeste e Giulio nuova coppia di campioni di 100% Italia - Celeste e Giulio nuova coppia di campioni di 100 Italia foto - Gay.it

Celeste e Giulio nuova coppia di campioni di 100% Italia

Culture - Redazione 5.3.24
by Daniele Fummo

Torna il Bar Stella e Ambrosia non vuole più porsi alcun limite – Intervista

Culture - Riccardo Conte 27.10.23