Secondo Pride a Pechino: “La Cina aperta alla cultura gay”

Non una parata come avviene nel resto del mondo, ma un lungo party durato un intero giorno con spettacoli drag, festival canori e sorteggi. Per la polizia si trattava di una festa di beneficenza.

Secondo Pride a Pechino: "La Cina aperta alla cultura gay" - pechino prideBASE 1 - Gay.it
2 min. di lettura

Secondo Pride a Pechino: "La Cina aperta alla cultura gay" - pechino prideF1 - Gay.it

Centinaia di gay e lesbiche cinesi, con le spille rainbow o i tatuaggi con il personaggio cinese di Jing hanno celebrato, sabato scorso, il secondo Pride della storia della Cina, con spettacoli di Drag Queen e musica dal vivo.
Anche se non c’è stata la classica parata che si vede in tutto il mondo, il Jing Pride Festival, che è durato per l’intera giornata si è tenuto a Langtung Thai Bar di Solana, nel quartiere di Chaoyang, a Pechino.
"Ci sono Pride in Europa, in Usa, ad Hong Kong e a Shangay, quindi abbiamo pensato ‘perché non a Pechino?’. Pechino è una città così moderna e così cosmopolita – ha dichiarato Grace Su, una degli organizzatori, al Global Times -. Abbiamo anche ottenuto il permesso in anticipo, perché non vogliamo problemi con la polizia. Naturalmente non abbiamo detto che si sarebbe trattato di un Gay Pride, ma di uno spettacolo di beneficenza".

Secondo Pride a Pechino: "La Cina aperta alla cultura gay" - pechino prideF2 - Gay.it

Tra gli eventi che hanno preceduto il Pride, che avevano lo scopo di aumentare la visibilità di gay e lesbiche in città, si è tenuto anche un festival della canzone tradizionale cinese, lotterie a premi e performance danzanti con drag queen.
Tuttavia, per alcuni gay cinesi, il party non è stato poi così interessante dal momento che la maggior parte dei partecipanti erano stranieri.
"Molti gay e lesbiche cinesi non sono venuti alla festa semplicemente perché non sapevano che ci sarebbe stata. La pubblicità è stata fatta solo in inglese" ha raccontato una fotne vicina all’organizzazione.

Secondo Pride a Pechino: "La Cina aperta alla cultura gay" - pechino prideF3 - Gay.it

"Sono contento che il party non sia stato cancellato. Penso che la Cina sia aperta alla cultura gay" ha dichiarato Patrick Sum, una delle drag che ha partecipato allo show.
Nel 2001 l’omosessualità è stata classificata in Cina come malattia mentale. Gli esperti stimano che il numero di gay e lesbiche in tutto il Paese ammonti a 30 milioni di persone, molti dei quali non fanno mai coming out a causa delle pressioni che ricevono dalla famiglia e dalla società.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Foto: SchiDechDaily

Parità di genere nella Preistoria? Le donne erano cacciatrici come gli uomini (e anche meglio!)

News - Redazione Milano 20.2.24
GLORIA! (2024)

Le ragazze ribelli di Gloria! Tutto sul primo sovversivo film di Margherita Vicario

Cinema - Redazione Milano 22.2.24
adolescente-non-binari-aggressione-oklaoma (1)

USA, Nex Benedict, sedicenne non binariǝ, muore dopo un’aggressione transfobica a scuola

News - Francesca Di Feo 21.2.24
Paolo Camilli

Paolo Camilli: “La mia omosessualità? L’ho negata fino alla morte con me stesso” – intervista

Culture - Luca Diana 23.2.24
Lux Pascal, la sorella di Pedro Pascal nel cast di Summer War. Sarà il suo primo film dopo il coming out - Lux Pascal e Pedro - Gay.it

Lux Pascal, la sorella di Pedro Pascal nel cast di Summer War. Sarà il suo primo film dopo il coming out

News - Redazione 23.2.24
Marco Mengoni e Mahmood una canzone insieme

Marco Mengoni e Mahmood, una canzone insieme

Musica - Mandalina Di Biase 23.2.24

Hai già letto
queste storie?

aosta pride 2024, 12 ottobre

Aosta Pride 2024: il 12 ottobre

News - Redazione 15.1.24
scafati pride Aliberti

Scafati Pride offende il decoro urbano? Così il movimento LGBTQIA+ ha sconfitto l’ambiguità del sindaco appoggiato da PD e M5S

News - Francesca Di Feo 28.8.23
mappa centri lgbtig unar

Ecco la mappa dei centri di accoglienza e di servizi LGBTIQ+

News - Francesca Di Feo 19.9.23
malta-europride-resoconto

Malta Europride 2023 verso la parata finale: ecco come sono andati i primi giorni di festival

News - Francesca Di Feo 13.9.23
Mumbai, il primo Pride dopo 4 anni sognando il matrimonio egualitario - VIDEO - Mumbai Pride - Gay.it

Mumbai, il primo Pride dopo 4 anni sognando il matrimonio egualitario – VIDEO

News - Redazione 5.2.24
napoli-arcigay-im-queer-any-problem

Napoli, scontro interno tra associazioni LGBTIAQ+, Arcigay accusa il collettivo I’m Queer Any Problem?

News - Francesca Di Feo 1.2.24
aosta pride week 2023

Tutto esaurito per l’Aosta Pride Week 2023, la sfida alla “normalità” della comunità LGBTQIA+ valdostana

News - Francesca Di Feo 9.10.23
torino pride

Torino Pride 2024: il 15 giugno

News - Redazione 26.1.24