Sei gay, devi morire! Papà chiede scusa in diretta tv

A “C’è posta per te” di Maria De Filippi una incredibile storia dalla Sicilia

Se non ci arriva la politica, ci arriva Maria De Filippi.

Durante la seconda puntata di C’è POSTA per te, in onda ieri sera su Canale 5, è stata presentata una storia a tematica gay.

Il tema affrontato peraltro non riguardava l’argomento più dibattito del momento e cioè il riconoscimento delle coppie dello stesso sesso, ma il coming out di un figlio coi suoi genitori. Emanuele, ragazzo paleemitano, ha raccontato la sua storia: cacciato di casa dal padre quando aveva scoperto la sua omosessualità con tanto di due sms (“mi sono pentito di averti messo al mondo” o “se sei gay DEVI MORIRE”). Accanto al ragazzo anche la madre, che da quella vicenda non dorme più insieme a suo marito.

Ti suggeriamo anche 

Perché dobbiamo ancora parlare di Rosa Balistreri

TV

25 anni anni fa finiva Non è la Rai: ecco 10 momenti cult – video

Il 30 giugno del 1995 dallo Studio 1 del Centro Palatino a Roma andava in onda l'ultima puntata di Non è la Rai, ecco 10 momenti indimenticabili che hanno fatto la storia delle televisione italiana.

di Redazione