Torino: premi ai dipendenti contro l’omofobia, scatta l’isteria dei cattolici

L'iniziativa di sensibilizzazione della giunta Appendino non è piaciuta ai crociati del gender

Torino: premi ai dipendenti contro l’omofobia, scatta l’isteria dei cattolici - GettyImages 541670528 - Gay.it
Turin's newly elected mayor Chiara Appendino, candidate of the Five Star Movment (M5S) delivers a speech at the city hall of Turin, on June 20, 2016 a day after her victory in the mayoral election. In Turin, where the anti-immigrant, anti-EU Northern League is an influential player in local politics, Chiara Appendino, 31, claimed just over 54 percent to oust long-serving PD heavyweight Piero Fassino. / AFP / MARCO BERTORELLO (Photo credit should read MARCO BERTORELLO/AFP/Getty Images)
2 min. di lettura

Secondo il settimanale ciellino Tempi il comune di Torino avrebbe compiuto una nuova terribile nefandezza: premi in busta paga ai dipendenti  che si attivano per raggiungere gli “Obiettivi LGBT” indicati nel piano del capoluogo piemontese.

Quali saranno questi famigerati obiettivi della sindaca Appendino? Fare della morigerata città sabauda una “città di culattoni”, come si diceva della vicina Milano ai tempi della candidatura di Giuliano Pisapia?

A ben guardare si tratta di una serie di iniziative di sensibilizzazione, a partire dal personale comunale, per evitare trattamenti discriminatori verso persone LGBT. Quante volte gli sportelli della pubblica amministrazione si sono dimostrati impreparati, se non ostili, ad affrontare le differenze dei soggetti LGBT? Situazioni a volte imbarazzanti, frustranti o alla peggio delle vere e proprie umiliazioni, in particolare per le persone transgender.

L’idea di un piano ad hoc nasce dalla precedente giunta, ma è la decisione del comune di legarci dei premi in denaro per i dipendenti a non andare giù a quelli di Tempi, che con tono sferzante fanno notare alla sindaca Appendino che le priorità come sempre sono ben altre.

Le ragioni del Comune le spiega Roberto Emprin, del settore Pari Opportunità: “È un passaggio importante perché i dirigenti si sentono responsabilizzati a raggiungere i traguardi posti. Non solo, quindi, per una ragione economica. Diventa una questione di professionalità”.

Ed è qui che con un colpo di teatro, la risposta apparentemente sensata del Comune diventa nel nostro giornalista Otello, un terribile sospetto: non è che ora i dipendenti comunali saranno più accomodanti nel trattare le persone LGBT e lasciando il peso delle inefficienze sui tartassati eterosessuali? Parlando di “ipotesi a caso”, mai definizione fu più adatta, Tempi si spinge fino a dipingere per Torino un nuovo apartheid, dove le persone LGBT avranno una corsia preferenziale per accedere ai servizi della macchina comunale.

Insomma parlare di discriminazioni va bene, ma solo se resta lettera morta.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.
Avatar
Anto Salerno 19.5.17 - 17:04

Oh mio Dio.. Ma proprio i cattolici si permettono di parlare di privilegi ?? E' paradossale...

Avatar
Giovanni Di Colere 19.5.17 - 15:09

Da quel che mi risulta ce n'è proprio bisogno in Comune a Torino dove proprio nell'ufficio delle unioni civili ci sono dipendenti omofobi

Trending

Venezia 81, tutti i film in programma. Ci sono Joker 2, Queer di Guadagnino, Almodovar e Maria di Larrain - QUEER by Luca Guadagnino from left Drew Starkey and Daniel Craig photo by Yannis Drakoulidis - Gay.it

Venezia 81, tutti i film in programma. Ci sono Joker 2, Queer di Guadagnino, Almodovar e Maria di Larrain

Cinema - Federico Boni 23.7.24
Claudia Pandolfi Giffoni

Claudia Pandolfi in lacrime a Giffoni per “Il ragazzo dai pantaloni rosa”: “Sento la responsabilità di questo film”

Cinema - Emanuele Corbo 23.7.24
Chi era Goliarda Sapienza? - Matteo B Bianchi9 - Gay.it

Chi era Goliarda Sapienza?

Culture - Federico Colombo 10.7.24
La nuova Forza Italia "liberal" voluta dai Berlusconi vuole dividere la comunità LGB da quella T?

Forza Italia vuole dividere la comunità LGBIAQ dalla comunità T, ma noi “Insieme siamo partite, insieme torneremo”

News - Giuliano Federico 22.7.24
Blue Phelix intervista

Blue Phelix e il buio dopo X Factor: “Sono stato molto giudicato e ho sofferto. Oggi so chi sono”

Musica - Emanuele Corbo 22.7.24
Roma Pestaggio Coppia Gay Siti In

“Guarda sti fr*c*” non è omofobia? Sit-in mercoledì 24 e polemiche sul pestaggio alla coppia gay di Roma, dopo che gli indagati respingono l’accusa

News - Redazione 22.7.24

I nostri contenuti
sono diversi

B&B rifiuta coppia omosessuale a Busca in provincia di Cuneo

B&B di Busca che rifiuta omosessuali scovato da Gay.it: Booking.com non elimina l’annuncio, la titolare fornisce nuove versioni omofobe ai quotidiani

News - Giuliano Federico 16.7.24
Cagliari, omofobia la sera del Pride: "Minacciato di morte con un coltello, preso a calci e pugni" (VIDEO) - Andrea Corona omofobia - Gay.it

Cagliari, omofobia la sera del Pride: “Minacciato di morte con un coltello, preso a calci e pugni” (VIDEO)

News - Redazione 1.7.24
papa francesco e comunità lgbtq

Papa Francesco torna a insultare e conferma l’esclusione cattolica dei seminaristi gay

News - Francesca Di Feo 12.6.24
Poliziotto costretto ad esami psichiatrici per verificare se fosse gay, il Tar condanna il ministero - carcere - Gay.it

Poliziotto costretto ad esami psichiatrici per verificare se fosse gay, il Tar condanna il ministero

News - Redazione 18.4.24
Fabio Tuiach assolto in appello dopo l'iniziale condanna a due anni. La sua non era diffamazione omofoba - Fabio Tuiach a processo - Gay.it

Fabio Tuiach assolto in appello dopo l’iniziale condanna a due anni. La sua non era diffamazione omofoba

News - Redazione 13.6.24
Insulti a Carolina Morace dopo l'annuncio della candidatura alle europee: "Pedofila devi stare in carcere" - Carolina Morace - Gay.it

Insulti a Carolina Morace dopo l’annuncio della candidatura alle europee: “Pedofila devi stare in carcere”

News - Redazione 2.5.24
Omofobia, condannato a 6 mesi Salvatore Sparavigna. Insultò Antonello Sannino, Presidente Arcigay Napoli - Salvatore Sparavigna - Gay.it

Omofobia, condannato a 6 mesi Salvatore Sparavigna. Insultò Antonello Sannino, Presidente Arcigay Napoli

News - Redazione 29.3.24
Lovers 2024, il programma con tutti i film e gli ospiti. Da Rupert Everett a BigMama e Fabio Canino - OFF Throuple 02 - Gay.it

Lovers 2024, il programma con tutti i film e gli ospiti. Da Rupert Everett a BigMama e Fabio Canino

Cinema - Federico Boni 11.4.24