Trucchi per gli uomini, sarà boom nel 2018: cade uno stereotipo di genere?

Secondo gli esperti il settore arriverà a un giro d’affari di 43,6 miliardi di dollari entro il 2020.

Il nuovo anno si annuncia quello dell’affermazione del make up maschile: i trucchi per gli uomini sono sempre più richiesti.

Non solo il magnetico Damiano, frontman dei Maneskin, visto ad X Factor, presto anche uomini insospettabili, (persino!) degli eterosessuali, potrebbero diventare make up addicted. Un settore quello della cosmesi e dei trucchi che da tempo sta cercando di sfondare tra gli uomini, cavalcando mode più o meno passeggere… ricordate il metrosexual alla Beckham di inizio millennio?

Stavolta i segnali di un’esplosione più ampia ci sono tutti, a cominciare dai vlogger sui trucchi di Youtube, tra i più ricercati sulla piattaforma: soltanto i tre volti più noti sono arrivati a sommare 12 milioni di fan. Anche i produttori di make up stanno adeguando nomi e packaging ad un cliente più maschile.

Insomma anche gli uomini saranno sottomessi alle pressioni e alle aspettative sulla bellezza, una cosa a cui purtroppo i gay sono già preparati da tempo. Sarà un’occasione per mettere in discussione l’immagine machista e gli stereotipi di genere? O resterà solo una nuova fonte di profitto?

Pride

Pride Month 2020: le parate non ci saranno, ma la nostra battaglia non si fermerà mai

Un Pride Month molto diverso, quello di quest’anno, ma il Covid-19 non ci impedirà di battagliare per i nostri diritti.

di Alessandro Bovo