“A me sta antipatico, antipatica”, Marco Rizzo e i commenti transfobici contro Vladimir Luxuria ad Anni 20 – VIDEO

Vladimir Luxuria commenta un tweet di Marco Rizzo che la ritrae a testa in giù come Mussolini a Piazza Loreto, il comunista si scalda: "Non sopporto l'ipocrisia"

"A me sta antipatico, antipatica", Marco Rizzo e i commenti transfobici contro Vladimir Luxuria ad Anni 20 - VIDEO - Luxuria - Gay.it
2 min. di lettura

Dopo lo sfogo di Anna Paola Concia e il servizio sul DDL Zan, accompagnato dalla colonna sonora di Y.M.C.A. dei Village People, il programma di Rai 2 Anni 20 continua a destare polemica. Nell’ultima puntata del talk show, andata in onda giovedì scorso, è andato in scena lo scontro fra Vladimir Luxuria e Marco Rizzo, segretario del Partito Comunista. Lite scoppiata in tv, maturata sui social, dopo la pubblicazione di un tweet di Marco Rizzo che ritraeva l’ex parlamentare a testa in giù, con chiaro richiamo agli eventi di Piazzale Loreto e all’esposizione del corpo di Benito Mussolini.

Di fronte alle telecamere di Rai 2, Marco Rizzo ha spiegato il motivo dietro a quel tweet, risalente ad un’ospitata di Vladimir Luxuria nel 2018 al programma di Rai 3 Linea Notte, interpellata per discutere di politica internazionale:

Ho tanti difetti, uno di questi è quello di dire e di esprimere ciò che penso. Non sopporto l’ipocrisia, i personaggi che usano la politica e i partiti come fossero dei taxi. Luxuria è uno di questi, una che si è fatta eleggere con falce e martello, abiurando quelle idee il tempo di varcare il Parlamento. A me Luxuria sta antipatica, non come persona perché non la conosco. A me sta antipatico, sta antipatica, la segnalo non perché lo volevo portare al capezzale di Piazzale Loreto, così come ora in trasmissione posso fare così (fa il pollice verso, ndr) e nessuno può dirmi nulla.

Perentoria e dura la replica di Vladimir Luxuria, che di fronte alle parole di Marco Rizzo non ha potuto che replicare menzionando alcuni principi del partito, da tempo fuori dalle dinamiche di palazzo:

Io penso che abbia nostalgia dei gulag sovietici dove Stalin ci metteva gli omosessuali. Fa parte di una visione del comunismo “anticaglia e petrella” che pensavamo di aver archiviato. Un partito che ha le stessi percentuali di grassi in uno yogurt magro. Anche il fatto di chiamarmi antipatico e antipatica non fa ridere davvero nessuno, la lascio nella sua polvere. Stia attento a mettere i personaggi pubblici a testa in giù, perché è istigazione alla violenza. Sa quel dito dove se lo deve ficcare?

Oltre non stimolare alcun tipo di risata nell’interlocutore, il misgendering è una forma di violenza verbale intollerabile, soprattutto se a metterlo in scena è chiunque lo faccia con malizia, intento denigratorio e in un contesto mediatico ben preciso. Seppur di scarso successo, infatti, Anni 20 occupa la prima serata di una delle principali reti televisive, eppure nessuno oltre a Vladimir Luxuria è voluto intervenire nell’immediato per assumerne pubblicamente le difese.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.
Avatar
Anonimo 22.5.21 - 22:24

Bravissima Luxuria, ha risposto per le rime a quel triste figuro rossobruno omotransfobico. Rizzo si definisce di sinistra/comunista ma le sue parole transfobiche contro Luxuria (e più in generale quando parla di diritti LGBT+) e la violenza con cui le esprime lo rendono assimilabile a un qualsiasi cattofascista.

Trending

Leo Gullotta e l'amore per Fabio Grossi a Domenica In: "Stiamo insieme da 43 anni, anni rispettosi, affettuosi, amorosi" - Leo Gullotta - Gay.it

Leo Gullotta e l’amore per Fabio Grossi a Domenica In: “Stiamo insieme da 43 anni, anni rispettosi, affettuosi, amorosi”

News - Redazione 15.4.24
Close to You, recensione. Il ritorno di Elliot Page, tanto atteso quanto deludente - close to you 01 - Gay.it

Close to You, recensione. Il ritorno di Elliot Page, tanto atteso quanto deludente

Cinema - Federico Boni 19.4.24
Marco Mengoni insieme a Fra Quintale e Gemitaiz canta "Un fuoco di paglia" di Mace, nell'album MAYA. Nel ritornello, Marco si rivolge ad un amore con una desinenza di genere maschile.

Marco Mengoni, una strofa d’amore a un uomo

Musica - Mandalina Di Biase 19.4.24
free willy, locali gay amsterdam

“Free Willy”, il nuovo locale queer ad Amsterdam dedicato agli amanti del nudismo

News - Redazione 19.4.24
Guglielmo Scilla, intervista: "Mi sconsigliarono di fare coming out. Potessi tornare indietro lo farei prima" - Guglielmo Scilla foto - Gay.it

Guglielmo Scilla, intervista: “Mi sconsigliarono di fare coming out. Potessi tornare indietro lo farei prima”

Culture - Federico Boni 18.4.24
Challengers, recensione. Il travolgente ed eccitante triangolo omoerotico di Luca Guadagnino - TIRE TOWN STILLS PULL 230607 002 RC - Gay.it

Challengers, recensione. Il travolgente ed eccitante triangolo omoerotico di Luca Guadagnino

Cinema - Federico Boni 12.4.24

I nostri contenuti
sono diversi

20.000 specie di Api, recensione. Tra identità, corpo e genere, tu chiamala con il suo vero nome - AH 20000speciediapi foto3 - Gay.it

20.000 specie di Api, recensione. Tra identità, corpo e genere, tu chiamala con il suo vero nome

Cinema - Federico Boni 7.12.23
Dylan Mulvaney Blue Christmas

Il Blue Christmas transgender di Dylan Mulvaney è una bomba

Musica - Mandalina Di Biase 18.12.23
Jacob Elordi Frankestein Giullermo Del Toro

Jacob Elordi sarà Frankenstein nel 2024, cosa sappiamo del cult queer diretto da Guillermo Del Toro.

Cinema - Redazione Milano 8.1.24
milano-transfobia-consiglio-comunale

Milano, transfobia in Consiglio Comunale da parte del consigliere Lega Samuele Piscina – LINGUAGGIO FORTE

News - Francesca Di Feo 4.3.24
Marco Mengoni primo ospite di Viva Rai2? Fiorello: “Dovrebbe. Ci stiamo lavorando” - marco mengoni viva rai2 - Gay.it

Marco Mengoni primo ospite di Viva Rai2? Fiorello: “Dovrebbe. Ci stiamo lavorando”

Culture - Redazione 30.10.23
A un ragazzo trans è stato vietato di interpretare il protagonista maschile in "Oklahoma!" - A un ragazzo trans e stato vietato di interpretare il protagonista maschile in 22Oklahoma22 - Gay.it

A un ragazzo trans è stato vietato di interpretare il protagonista maschile in “Oklahoma!”

Culture - Redazione 9.11.23
trans-visibility-night-star-t-2024

Torino ospita la quarta edizione di Star.T: una notte dedicata alla visibilità trans per celebrare storie, talenti e memoria

Culture - Francesca Di Feo 15.3.24
Amadeus

Amadeus lascia la Rai e raggiunge Fazio sulla NOVE di Discovery

Culture - Mandalina Di Biase 10.4.24