Adriana Volpe: “Madrina al Pride? Sarebbe un onore!”

La nuova edizione di "Ogni Mattina", il "Grande Fratello Vip", ma anche il Pride e l'affinità con il mondo LGBT. Ne abbiamo parlato con Adriana Volpe.

Adriana Volpe: "Madrina al Pride? Sarebbe un onore!" - Adriana Volpe - Gay.it
4 min. di lettura

Quando suona la sveglia il primo pensiero di Adriana Volpe è quello di essere sempre in ritardo. Poi che la conduttrice del morning showOgni Mattina” sia la prima ad arrivare e l’ultima ad uscire dagli studi di Tv8, è un’altra storia. Una delle tante che la donna tra le 10 più cercate in Italia, su Google, nell’anno appena concluso, racconta ogni giorno nel suo programma in onda, dal lunedì al venerdì, alle 09:45 sull’ottavo canale del telecomando.

Quattro ore di diretta, tutti i giorni, è roba da stakanovisti e coraggiosi, non trova?

(ride, ndr) Più che da stakanovisti e coraggiosi, direi da pionieri! Ad oggi non esiste nella tv italiana un programma di daytime di ben quattro ore di diretta, da moltiplicare per cinque giorni alla settimana. E questo, le dirò, mi rende orgogliosa e mi dà una carica pazzesca.

La sveglia a che ora suona?

Alle 06. Segue la doccia, una colazione energetica, il ripasso del copione, la sveglia di mia figlia, il tragitto casa-scuola per poi correre agli studi di Sky. Finita la diretta, pranzetto veloce e riunione con la mia squadra sulla puntata del giorno dopo. 

Un tour de force..

E non finisce qui: perché poi vado a riprendere Gisele a scuola, facciamo i compiti, ci rilassiamo un po’, il tempo di cenare e poi mi rimetto di nuovo sul copione. E mi creda: più che un copione, sembra una vera e propria enciclopedia visto il numero di pagine. (ride, ndr)

Il suo, checché se ne dica, è il programma più friendly del momento: attualità, moda, gossip, costume…

“Ogni Mattina” è un programma fresco, aperto alle idee di tutti e, soprattutto, inclusivo e rispettoso delle scelte altrui. 

Adriana Volpe: "Madrina al Pride? Sarebbe un onore!" - Ogni mattia volpe 2 - Gay.it

Da dove nasce questa sua affinità con il mondo LGBTQ?

Da bambina: un qualcosa di innato. Ho da sempre un gran feeling con chi ha il coraggio delle proprie idee e con chi si mostra per quello che realmente è. Amo la verità delle persone e non c’è lusso più grande che vivere di questo. 

E del perché sia così amata, se lo è mai chiesto?

Credo che le persone in me trovino autenticità, perché mi mostro esattamente come sono: pregi e difetti. E chi conosce la mia vita privata sa che il mio migliore amico, Marco, è gay.. e amo essere circondata da persone che, come lui, hanno una grande sensibilità e rispetto verso il prossimo.

Il Pride, come manifestazione, le piace?

Certo che sì. I passi in avanti sono stati fatti anche e soprattutto grazie a manifestazioni come questa. Mi colpisce e piace il concetto che c’è alla base: rivendicare con orgoglio la propria identità e, visto quello che purtroppo ancora succede attorno a noi, credo serva continuare a dare un segnale di presenza e di vicinanza a chi è più debole, fragile e indifeso. Bisogna dare e continuare a dare voce alle diversità, alle minoranze e, soprattutto, all’amore. La diversità, d’altronde, è un qualcosa da preservare. È ricchezza, confronto e crescita reciproca.

Se dovessero chiederle di scendere in campo, covid permettendo, come madrina?

Sarebbe un vero e proprio onore.

Piuttosto, sarebbe favorevole alle adozioni a single e a coppie dello stesso sesso?

Assolutamente. Allo stesso tempo è giusto e doveroso valutare con estrema attenzione la capacità genitoriale di chi adotta, indipendentemente dalla sessualità. Si parla della serenità dei più piccoli ed è nostro dovere proteggerli e farli crescere in un ambiente sano.

Pensa che il nostro Paese sia pronto ad un passo come questo?

A malincuore, no. Temo manchino ancora le condizioni culturali affinché questo possa accadere.

Ha mai parlato a sua figlia di omosessualità?

Non ce n’è mai stato bisogno, e sa perché? Perché la generazione di Gisele ha caratteristiche molto più inclusive della mia; viene percepito tutto come naturale.

Voltando pagina, lo scorso anno è stata la vincitrice morale del “Grande Fratello Vip”. Lo sta seguendo quest’anno?

Sì, soprattutto sui social. La diretta, per chi come me si sveglia presto, finisce un po’ troppo tardi..

Per certi critici e per molti dei suoi colleghi, il “Grande Fratello Vip” è materia incandescente. Eppure, lei, è riuscita ad alzare l’asticella. Tornasse indietro, lo rifarebbe?

Sì assolutamente e lo rifarei con lo stesso spirito. È stata un’esperienza importante per la mia carriera, ma anche per la mia vita personale. E porto nel cuore, ancora oggi, molte delle persone che mi hanno accompagnato durante quel viaggio.

Chi vincerà questa edizione, Adriana?

Io spero che vinca la mia amica Stefania Orlando, oppure Tommaso Zorzi. Li adoro entrambi.

Stefania Orlando, ha detto di aver accettato anche e soprattutto dopo aver visto il suo percorso.

Io e Stefania ci siamo sentite più volte prima del suo ingresso. Sa, televisivamente parlando, abbiamo condiviso buona parte del nostro percorso assieme e da questo è nata un’amicizia duratura nel tempo. E non le nascondo che anche a me aveva confessato di aver accettato dopo avermi seguita lo scorso anno. Ne sono felice.

GF Vip a parte, un reality lo condurrebbe mai?

Perché no? Amo la verità delle persone, conoscere le storie di ognuno e alcuni reality, proprio come il GF, hanno la capacità di mettere a nudo le fragilità e le potenzialità di ognuno di noi.

Adriana Volpe: "Madrina al Pride? Sarebbe un onore!" - tv8ognimattinac2a9julehering035 2 - Gay.it

Lei la tv la guarda o è come alcune delle sue colleghe che la fanno senza guardarla?

Compatibilmente con il lavoro, cerco di guardarla il più possibile. Amo i programmi di intrattenimento come “Italia’s Got Talent”, “X Factor”, “Verissimo”. E poi adoro “Le Iene”, con la mia amica Alessia Marcuzzi: lei è una vera forza della natura.

L’idea di scendere in politica, negli anni, l’ha mai sfiorata viste le tante battaglie che sta portando avanti?

In un futuro prossimo non escludo l’ipotesi di poter scendere in campo in prima persona. In questi anni ho incontrato disparità di trattamento nei confronti delle donne e delle persone appartenenti alla comunità lgbtq che vanno rimosse assolutamente dal nostro sistema. E se potesse essere utile il mio contributo personale, sarei prontissima.

Sognava un daytime tutto suo. Ora che l’ha realizzato se guarda al futuro cosa vede?

Per il momento vedo una strada tutta in salita.. ciò significa che sto andando in alto. Servirà costanza e forza, ma non vedo l’ora di trovarmi in cima alla montagna. So che ci arriverò e da “montanara” le dico che più fai fatica e più proverai piacere nel raggiungere la vetta.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Luca Guadagnino parla di Queer: "È il mio film più personale, ci sono scandalose scene di sesso" - luca guadagnino pesarofilmfest 60 22giu2024 ph luigi angelucci 010 - Gay.it

Luca Guadagnino parla di Queer: “È il mio film più personale, ci sono scandalose scene di sesso”

Cinema - Redazione 24.6.24
Jonathan Bailey per @orlebarbrown

Jonathan Bailey, chi è l’attore gay sulla bocca di tuttə?

Culture - Luca Diana 22.6.24
I film LGBTQIA+ della settimana 24/30 giugno tra tv generalista e streaming - film queer 2 - Gay.it

I film LGBTQIA+ della settimana 24/30 giugno tra tv generalista e streaming

Culture - Federico Boni 24.6.24
Calafiori Gay.it

Riccardo Calafiori, la ‘gioia incontenibile’ per il gol non passa inosservata: “Avvistata la torre di Pisa”

Corpi - Emanuele Corbo 25.6.24
Libri LGBTQIA+, le novità: di euforia, di santi, diavoli, altricorpi e femminielli - Matteo B Bianchi3 - Gay.it

Libri LGBTQIA+, le novità: di euforia, di santi, diavoli, altricorpi e femminielli

Culture - Federico Colombo 22.6.24
Calciatori Gay Coming Out - Rosario Coco di Out Sport spiega perché non bisogna forzare

Calciatori gay in Nazionale, calciatori gay ovunque: perché non bisogna forzare

Lifestyle - Giuliano Federico 20.6.24

Leggere fa bene

Sanremo 2024 - Classifica seconda serata (50% televoto - 50% giuria delle radio) - Geolier, Irama, Annalisa, Loredana Bertè, Mahmood

Sanremo 2024, la top five della seconda serata: Geolier, Irama e Annalisa sul podio

Musica - Luca Diana 8.2.24
"Nei letti degli altri" è il nuovo disco di Mahmood, dal 16 febbraio fuori ovunque - Nei letti degli altri e il nuovo album di Mahmood - Gay.it

“Nei letti degli altri” è il nuovo disco di Mahmood, dal 16 febbraio fuori ovunque

Musica - Redazione 22.1.24
Joker: Folie à Deux , ecco Lady Gaga e Joaquin Phoenix nelle nuove immagini ufficiali - Joker 2 Folie a Deux - Gay.it

Joker: Folie à Deux , ecco Lady Gaga e Joaquin Phoenix nelle nuove immagini ufficiali

Cinema - Redazione 27.12.23
resoconti pride 1 giugno

Come sono andati i 10 pride del week end appena trascorso – GALLERY

News - Gio Arcuri 4.6.24
La Spezia Pride: sabato 22 giugno - laspeziapride2024 1 1 - Gay.it

La Spezia Pride: sabato 22 giugno

News - Redazione 1.3.24
@bigmamaalmic

La Niña, Gaia e Sissi, chi sono le tre Ladies Marmalade di Big Mama?

Musica - Redazione Milano 13.2.24
Sardegna Pride 2024 il 22 Giugno a Cagliari

Sardegna Pride 2024: sabato 29 giugno a Cagliari

News - Redazione 26.2.24
Varese Pride 2024: sabato 22 giugno - varesepride 22giugno 2024 1 1 - Gay.it

Varese Pride 2024: sabato 22 giugno

News - Redazione 28.2.24