Di Battista replica alle accuse di omofobia: “Nell’era del politicamente corretto è grave che qualcuno prenda posizione”

"Sono consapevole che prendere posizione ti crea tanti nemici e che adeguarsi al politicamente corretto ti faccia vivere più tranquillamente", ha scritto sui social l'ex deputato 5 Stelle.

Di Battista replica alle accuse di omofobia: "Nell'era del politicamente corretto è grave che qualcuno prenda posizione" - Di Battista - Gay.it
2 min. di lettura

A volte basterebbe chiedere scusa, ma nell’Italia di oggi, e soprattutto nel mondo della politica, è molto più facile indossare gli abiti della vittima. Ne sa qualcosa Alessandro Di Battista, ex deputato del Movimento 5 Stelle ieri finito nella bufera per aver gratuitamente attaccato il Pride, proprio nel 50esimo anniversario della prima parata e a 51 anni dai moti di Stonewall.

Travolto dalle polemiche politiche e duramente contestato dal movimento LGBT, Di Battista ha oggi così replicato, con un lungo post in cui ha snocciolato tutte le proprie ‘controverse’ prese di posizioni, puntualmente criticate.

“Se osi criticare determinate volgari esibizioni durante i Gay Pride perché le ritieni controproducenti al raggiungimento dell’obiettivo, ovvero il conseguimento di sacrosanti diritti, ti danno dell’omofobo”, ha scritto Di Battista, per poi proseguire con un lunghissimo e stucchevole elenco, tra Afghanistan e IMU, Gheddafi e palestinesi, Montanelli e autostrade, fino alla chiusura polemica, da povero incompreso.

Se ragioni con la tua testa senza sottometterti al pensiero unico sei un pericolo pubblico e orde di neo-perbenisti sono pronti a picchiarti con manganelli mediatici intrisi di conformismo. Nell’era del “politicamente corretto” più che una determinata presa di posizione è grave che qualcuno ancora osi prendere posizione. Chi prende posizione e lo fa in modo netto è un nemico dell’establishment che ci vorrebbe tutti succubi del pensiero dominante, quello concepito nei CDA di qualche banca privata o nelle redazioni di giornali sempre meno letti. Chi non abbassa la testa sa a cosa va incontro: ad una sistematica vivisezione di ogni ragionamento, di ogni discorso, di ogni articolo con l’obiettivo di trovare l’errore o la frase da strumentalizzare per farti apparire quel che non sei. Se non state attenti i media vi faranno odiare gli oppressi e amare gli oppressori diceva Malcolm X. Io, grazie a Dio, non mi sono stancato di prendere posizione. Sono consapevole che farlo ti crea tanti nemici e che adeguarsi al politicamente corretto ti faccia vivere più tranquillamente. Ma preferisco guardarmi allo specchio ed esser suddito dell’unica dittatura che accetto, quella della mia coscienza.

E invece a volte, caro Di Battista, sarebbe consigliabile utilizzare quello specchio per guardarsi e serenamente ammettere che sì, “ho detto una stronzata”. Senza scomodare Malcolm X, possibilmente.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.
Avatar
bacibaci 26.6.20 - 23:23

Visto che siete tanto più bravi e che siete la maggioranza perchè non fate una bella associazione e l'organizzate voi una bella manifestazione, voglio proprio vedere in quanti vi presentate in strada, tutti vestiti in modo decoroso, per chiedere il matrimonio egualitario o le adozioni. CODARDI! Voi non avete le palle per manifestare per i vostri diritti, se ce le aveste, non piacendovi il pride, vi sareste già fatti le vostre associazioni e le vostre manifestazioni, invece non fate altro che sputare addosso agli altri. Siete solo dei CODARDI !

Avatar
wolfie 26.6.20 - 21:33

chi scrive in questo blog, chiaramente politicizzato, vive in un mondo tutto suo...mettetevi in testa che la vostra opinione non è quella di milioni di omosessuali in Italia, non siamo un partito politico, siamo individui e ognuno ha un cervello in grado di formulare pensieri indipendenti. Di Battista non ha detto nulla di sbagliato, ha affermato che il Gay Pride per come è concepito è controproducente, questo penso anche io e lo pensano quasi tutti i gay che conosco. L'immagine che vien fuori dal gay pride è un mondo inesistente, fatto di clown, fenomeni da baraccone e esibizionisti volgari e patetici... in questo modo viene percepito dall'opinione pubblica, anche se quei pagliacci sono una minuscola minoranza dei partecipanti.

Avatar
bacibaci 26.6.20 - 19:29

Di Battista la smetta di fare la vittima. Ha ragione quando dice che ogni singola frase in questo paese viene usata o manipolata per spostare la discussione dal piano razionale a quello emotivo e per falsare il senso delle parole altrui. Ricordo però a Di Battista che lui è che quello che ha trasformato un procedimento per abuso d'uffico del sindaco di Bibbiano nel pretesto per accusare il pd di essere un partito al servizio dei pedofili, ricordo che il suo partito non si fece scrupolo ad usare l'espressione di Marattin, stock di poveri, certo sgradevole, per abbandonare il piano razionale dei numeri e scadere nell'emotivismo. Quindi Di Battista, cominci a farsi l'esame di coscienza e riconosca che lui ha contribuito a questo clima pubblico irrazionale e cialtronesco. Per quanto riguarda il pride, ho già scritto un lungo commento, quindi non mi ripeto, ma in sintesi non è il modo in cui si vestono i partecipanti al pride l'ostacolo a che gli omofobi decidano di fare una legge sul matrimonio egualitario o le adozioni per i gay.

Avatar
over 26.6.20 - 19:13

Ma perché per essere a favore della libertà di esprimere il proprio orientamento sessuale bisogna essere per forza a favore dei gay pride che anche io reputo a volte volgari? Io vorrei un mondo dove etero, gay, bisessuali, transessuali, asessuali ecc.. TUTTI, possano vivere senza sentirsi discriminati MAI, che tutti possano avere come é giusto che sia gli stessi diritti, le stesse opportunità, ma devo essere per forza a favore dei gay pride?

Avatar
Franzc Dereck 26.6.20 - 19:04

In effetti è problematico esprimere ciò che si pensa . Ma con i tacchi 12 cm o la grisaglia e la cravatta l'importante è che si arrivi alla piena parità di diritti e doveri.

Trending

Svezia transizione 16 anni transgender

Svolta storica anche in Svezia, l’età per la transizione si abbassa a 16 anni, approvata la legge sull’autodeterminazione

News - Francesca Di Feo 18.4.24
Angelina Mango Marco Mengoni

Angelina Mango ha in serbo una nuova canzone con Marco Mengoni e annuncia l’album “poké melodrama” (Anteprima Gay.it)

Musica - Emanuele Corbo 18.4.24
Leo Gullotta e l'amore per Fabio Grossi a Domenica In: "Stiamo insieme da 43 anni, anni rispettosi, affettuosi, amorosi" - Leo Gullotta - Gay.it

Leo Gullotta e l’amore per Fabio Grossi a Domenica In: “Stiamo insieme da 43 anni, anni rispettosi, affettuosi, amorosi”

News - Redazione 15.4.24
Marco Mengoni insieme a Fra Quintale e Gemitaiz canta "Un fuoco di paglia" di Mace, nell'album MAYA. Nel ritornello, Marco si rivolge ad un amore con una desinenza di genere maschile.

Marco Mengoni, una strofa d’amore a un uomo

Musica - Mandalina Di Biase 19.4.24
Sandokan, c'è anche Samuele Segreto nella serie Rai con Can Yaman, Ed Westwick e Alessandro Preziosi - Sandokan - Gay.it

Sandokan, c’è anche Samuele Segreto nella serie Rai con Can Yaman, Ed Westwick e Alessandro Preziosi

Serie Tv - Redazione 18.4.24
Challengers, recensione. Il travolgente ed eccitante triangolo omoerotico di Luca Guadagnino - TIRE TOWN STILLS PULL 230607 002 RC - Gay.it

Challengers, recensione. Il travolgente ed eccitante triangolo omoerotico di Luca Guadagnino

Cinema - Federico Boni 12.4.24

Hai già letto
queste storie?

Alessandro Zan, l'intervista: "Il governo Meloni normalizza l'intolleranza. Dobbiamo tornare ad indignarci, resistere e reagire" - Alessandro Zan - Gay.it

Alessandro Zan, l’intervista: “Il governo Meloni normalizza l’intolleranza. Dobbiamo tornare ad indignarci, resistere e reagire”

News - Federico Boni 19.1.24
bandiera progress pride

Le conquiste internazionali sui diritti LGBTQIA+ del 2023

News - Federico Boni 19.12.23
Roberto Vannacci: "Avances da uomini in discoteca, senza saperlo ho corteggiato una donna trans" ( VIDEO) - Roberto Vannacci - Gay.it

Roberto Vannacci: “Avances da uomini in discoteca, senza saperlo ho corteggiato una donna trans” ( VIDEO)

News - Redazione 13.3.24
discorso-d-odio-politici-europei

Discorso d’odio anti-LGBTQIA+ in crescita nelle aule istituzionali europee: “I diritti umani sono in discussione”

News - Francesca Di Feo 1.3.24
Transgender triptorelina

Triptorelina, 35 associazioni trans* ed LGBTQIA+ chiedono di partecipare al tavolo tecnico per la revisione dei protocolli

Corpi - Francesca Di Feo 28.3.24
decreto genitori

Corte d’Appello smentisce il decreto Salvini sulle carte d’identità dei minori: “Applicare la dicitura “genitori””

News - Redazione 15.2.24
Famiglie arcobaleno a Roma, tra flashmob e convegno per raccontare la GPA attraverso gli occhi di chi l’ha vissuta (VIDEO) - Famiglie arcobaleno in piazza a Roma tra flashmob - Gay.it

Famiglie arcobaleno a Roma, tra flashmob e convegno per raccontare la GPA attraverso gli occhi di chi l’ha vissuta (VIDEO)

News - Redazione 5.4.24
Famiglie Arcobaleno alla riscossa in 12 Piazze

Famiglie alla riscossa, festa in 12 piazze in tutta Italia: “Governo ideologico e politica incattivita e populista”

News - Redazione 18.4.24