Amy Coney Barrett giudice della Corte Suprema, l’allarme della comunità LGBT: “Una minaccia per i nostri diritti”

Durissimi commenti in arrivo dalle associazioni LGBT d’America sulla nomina lampo dell’ultraconservatrice Amy Coney Barrett come nuovo giudice della Corte Suprema.

barrett
Amy Coney Barrett è giudice della Corte Suprema, ora a maggioranza repubblicana.
2 min. di lettura

Come scritto ieri, Amy Coney Barrett ha ufficialmente giurato come nuova giudice della Corte Suprema degli Stati Uniti d’America, spostando sempre più a destra la maggioranza conservatrice (6 a 3). Una carica fortemente voluta da Donald Trump, che in 4 anni è riuscito ad eleggere tre giudici conservatori (Neil Gorsuch nel 2017, Brett Kavanaugh nel 2018), e a dir poco decisivo nell’obbligare il senato a maggioranza repubblicana a correre spedito, pur di convalidare la nomina della Barrett prima delle elezioni del 3 novembre.

È una delle più brillanti menti legali della nostra nazione“, ha sottolineato il tycoon. “Questo è un giorno importante per l’America, per la costituzione degli Stati Uniti e per lo stato di diritto giusto e imparziale“. Peccato che Amy Coney sia celebre per il proprio radicalismo religioso e la propria omofobia.

La Barrett ha fatto suo il posto dell’indimenticata icona liberale Ruth Bader Ginsburg, morta il mese scorso, che aveva chiesto a gran voce di aspettare le elezioni, prima di decidere la nuova nomina. Trump, ovviamente, se n’è fregato.

Duro il commento di Alphonso David, presidente della Human Rights Campaign, organizzazione per i diritti LGBT con sede negli Stati Uniti: “Nonostante la retorica anti-LGBTQ di Amy Coney Barrett, i repubblicani del Senato si sono affrettati nella conferma più veloce della storia moderna a giudice della Corte Suprema. Questa è stata una presa di potere, chiara e semplice, e gli elettori devono ritenere questi senatori – e Donald Trump – responsabili alle urne. Il processo è stato una farsa, le udienze sono state accelerate e ancora una volta Mitch McConnell e Donald Trump hanno sfruttato il proprio potere. Dobbiamo rifiutare questa presa di potere ed eleggere funzionari – specialmente alla Casa Bianca e al Senato degli Stati Uniti – che possano garantire che il nostro ramo giudiziario sia all’altezza del suo potenziale. Gli elettori dovrebbero ritenere responsabili i senatori Daines, Ernst, Gardner, Graham, McSally, Sullivan e Tillis alle urne. La nostra democrazia e le nostre vite dipendono da questo“.

Negli ultimi giorni decine di coppie LGBT si sono affrettate a sposarsi, perché c’è chi teme che questo spostamento sempre più a destra della Corte Suprema possa incidere sul futuro dei diritti LGBT d’America. Anche quelli già faticosamente conquistati.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

fedez luis sal chiara ferragni fabrizio corona

“Fedez ha una relazione con Luis Sal”, a processo per diffamazione Alessandro Rosica: “Ha offeso la reputazione del rapper”

News - Redazione 19.2.24
Vittorio Menozzi, Grande Fratello

Vittorio Menozzi, dopo il Grande Fratello in arrivo un nuovo programma tv: di cosa si tratta?

News - Luca Diana 14.2.24
Russia, arrestate due donne per un bacio e costrette alle scuse pubbliche: “Nuocete alla psiche dei minori” - Russia arrestate due donne per un bacio social e costrette alle scuse pubbliche - Gay.it

Russia, arrestate due donne per un bacio e costrette alle scuse pubbliche: “Nuocete alla psiche dei minori”

News - Redazione 19.2.24
I film LGBTQIA+ della settimana 19/25 febbraio tra tv generalista e streaming - film 2024 - Gay.it

I film LGBTQIA+ della settimana 19/25 febbraio tra tv generalista e streaming

Cinema - Federico Boni 19.2.24
Eurovision 2024, Angelina Mango tra le favorite dei bookmakers. Le quote ufficiali - Angelina Mango 1 - Gay.it

Eurovision 2024, Angelina Mango tra le favorite dei bookmakers. Le quote ufficiali

Culture - Redazione 14.2.24
Ian McKellen di nuovo single, è finita con Oscar Conlon-Morrey - Ian McKellen Oscar Conlon Morrey - Gay.it

Ian McKellen di nuovo single, è finita con Oscar Conlon-Morrey

Culture - Redazione 19.2.24

Leggere fa bene

Peter Spooner, Rishi Sunak

“Chiedete scusa alle vittime di transfobia!” il padre di Brianna Ghey al primo ministro Sunak

News - Redazione Milano 8.2.24
Vannacci nominato Capo di Stato maggiore, Zan: "Vergogna, è un pericolo per la Costituzione" - Vannacci - Gay.it

Vannacci nominato Capo di Stato maggiore, Zan: “Vergogna, è un pericolo per la Costituzione”

News - Redazione 4.12.23
6 elettori statunitensi su 10 sono favorevoli all’introduzione di leggi a protezione della comunità LGBTQIA+ - Trump vs. Biden - Gay.it

6 elettori statunitensi su 10 sono favorevoli all’introduzione di leggi a protezione della comunità LGBTQIA+

News - Federico Boni 12.10.23
marcomengonitayloswift

Marco Mengoni è la nostra Taylor Swift?

Musica - Mandalina Di Biase 3.10.23
bandiera progress pride

Le conquiste internazionali sui diritti LGBTQIA+ del 2023

News - Federico Boni 19.12.23
Romania, il premier Ciolacu chiude alle unioni civili: "La nostra società non è pronta" - Marcel Ciolacu - Gay.it

Romania, il premier Ciolacu chiude alle unioni civili: “La nostra società non è pronta”

News - Redazione 24.11.23
Grecia, l'accorato discorso del premier conservatore Mitsotakis prima del voto sul matrimonio egualitario (VIDEO) - Kyriakos Mitsotakis - Gay.it

Grecia, l’accorato discorso del premier conservatore Mitsotakis prima del voto sul matrimonio egualitario (VIDEO)

News - Federico Boni 16.2.24
Giorgia Meloni dirotta in Albania 36.000 migranti l'anno. Che fine faranno le persone LGBTQIA+ in fuga dai paesi omobitransfobici africani? - Giorgia Meloni e Edi Rama - Gay.it

Giorgia Meloni dirotta in Albania 36.000 migranti l’anno. Che fine faranno le persone LGBTQIA+ in fuga dai paesi omobitransfobici africani?

News - Federico Boni 7.11.23