La boxe aggiorna le proprie linee guida per l’inclusione dell* atlet* transgender

Anche l* atlet* transgender potranno competere a livello agonistico nella boxe: le nuove linee guida di WBC.

ascolta:
0:00
-
0:00
boxe-inclusione-atlet-transgender.png
Patricio Manuel primo pugile trans a vincere un incontro
3 min. di lettura

Dopo il Comitato Olimpico, anche il World Boxing Council (WBC) ha compiuto un passo importante verso un ambiente sportivo più inclusivo, con l’introduzione di nuove linee guida che mirano ad accogliere l* atlet* transgender nella disciplina. L’annuncio è stato dato martedì mattina, dopo un periodo di consultazione e di accurata revisione delle nuove aggiunte al regolamento sportivo.

Al fine di creare un ambiente di accettazione e inclusione, il WBC ha istituito una “open class”, che includerà le persone transgender sia FTM che MTF, che si sono sottoposte o si stanno sottoponendo a una transizione medica, e qualsiasi altro individuo che non rientra in nessuna delle due categorie – come ad esempio, le persone non binarie.

Poiché gli sport sono spesso divisi tra competizioni maschili e femminili, si è discusso sul modo migliore per fornire supporto all* atlet* transgender che desiderano intraprendere la disciplina sportiva a tutti i livelli. Molte organizzazioni hanno già adottato politiche di inclusione per gli atleti transgender, ma nessuna sembra essere così completa come quella proposta dal WBC.

Si tratta di una politica molto importante che offre opportunità e protezione a tutti i partecipanti allo sport della boxe… Siamo estremamente orgogliosi del nostro impegno per i diritti umani e per l’apertura di opportunità per tutti, indipendentemente dall’identità di genere” ha dichiarato il presidente del WBC, Mauricio Sulaiman.

Oltre a fornire un maggior numero di opzioni rispetto al passato, questa politica assicura anche che tutti siano trattati equamente, indipendentemente dall’identità di genere, fornendo linee guida su come dovrebbero essere strutturate le competizioni quando si tratta di accogliere l* atlet* transgender.

La WBC ha anche chiarito uno specifico codice di condotta per le associazioni sportive a tutti i livelli nell’approcciarsi con la comunità LGBTQIA+: ciò include il rispetto della privacy e l’uso di un linguaggio appropriato.

La pubertà come discriminante per l’inclusione dell* atlet* transgender

Il nuovo regolamento specifica tuttavia che solo le persone transgender MTF che hanno intrapreso il percorso di transizione prima della pubertà possono competere nella categoria femminile. La decisione è stata presa per proteggere le atlete cisgender dall’esposizione a rischi fisici eccessivi dovuti a potenziali disparità di forza causate dalla pubertà maschile.

Nell’inserire questa specifica linea guida, la Boxing NZ ha citato i dati di una ricerca condotta dalla World Rugby sulla biologia delle persone transgender in merito alle prestazioni, che ha dimostrato un vantaggio medio del 160% nella forza dei pugni per un pugile maschio rispetto a una donna.

Nell’ambito di questa nuova politica, le atlete transgender devono dimostrare di aver completato la transizione medica prima della pubertà maschile per poter gareggiare nella categoria pugilato femminile.

Ciò include una documentazione che indichi l’inizio della terapia ormonale sostitutiva (HRT) almeno due anni prima dell’iscrizione a una gara, nonché altri documenti medici che dimostrino che la transizione è avvenuta prima della pubertà maschile.

Inoltre, ogni atleta che desidera gareggiare deve sottoporsi a un rigoroso processo di valutazione condotto da professionisti medici indipendenti prima di essere ammessa alla competizione

La WBC si impegna anche a fornire risorse educative e servizi di supporto a tutt* l* atlet*, compresi l* atlet* transgender sia prima che dopo la transizione. Tali sforzi mirano ad aiutare l* atlet* transgender a prepararsi meglio dal punto di vista fisico e mentale per le competizioni e a fornire loro l’accesso ai servizi sanitari necessari durante la loro carriera sportiva.

Nel complesso, la decisione del WBC è volta non solo ad assicurare l’equità della competizione, ma anche a garantire la sicurezza di tutti i partecipanti, indipendentemente dall’identità o dall’espressione di genere, preservando il principio di giusta competizione” ha dichiarato Sulaiman.

Si tratta naturalmente di un approccio cauto e calcolato, adottato da tantissimi comitati di varie discipline e volto a bilanciare la domanda di inclusione con il fairplay necessario per garantire equa partecipazione a tutt* le atlet*.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Marco Mengoni per un noto brand di gioielli

Marco Mengoni è un gioiello, ma la verità è che tutti guardano un’altra cosa

Musica - Emanuele Corbo 10.4.24
GialappaShow, Gigi è Mahmood con i ballerini cileni (VIDEO) - Gigi e Mahmood - Gay.it

GialappaShow, Gigi è Mahmood con i ballerini cileni (VIDEO)

Culture - Redazione 11.4.24
Pietro Fanelli, Isola dei Famosi 2024

Pietro Fanelli, chi è il naufrago dell’Isola dei Famosi 2024?

Culture - Luca Diana 10.4.24
Giovanni Donzelli foto instagram @giovadonze

Giovanni Donzelli di Fratelli d’Italia, outing di sua moglie che spiega “È un marito etero”

Culture - Mandalina Di Biase 9.4.24
Bradley Riches di Heartstopper annuncia il fidanzamento con Scott Johnston: "Ti amo immensamente" - heartstopper bradley riches engagement - Gay.it

Bradley Riches di Heartstopper annuncia il fidanzamento con Scott Johnston: “Ti amo immensamente”

Culture - Redazione 11.4.24
Angelina Mango è pronta per l'Eurovision Song Contest che si terrà a maggio in Svezia

Perché Angelina Mango può vincere Eurovision 2024

Musica - Emanuele Corbo 11.4.24

I nostri contenuti
sono diversi

giappone-corte-suprema-diritti-trans

Giappone, sì all’autodeterminazione delle persone trans da parte della Corte Suprema

News - Francesca Di Feo 26.10.23
Vestidas de azul, la serie sequel di Veneno. Trailer e sinossi - Vestida de Azul 2 - Gay.it

Vestidas de azul, la serie sequel di Veneno. Trailer e sinossi

Serie Tv - Redazione 20.10.23
Taylor Fritz, accuse di omofobia social. Cosa è successo e la replica del tennista - Taylor Fritz 1 - Gay.it

Taylor Fritz, accuse di omofobia social. Cosa è successo e la replica del tennista

Corpi - Redazione 21.2.24
Trace Lysette e Colman Domingo celebrati da The Human Rights Campaign per il loro attivismo LGBTQIA+ - Colman Domingo e Trace Lysette - Gay.it

Trace Lysette e Colman Domingo celebrati da The Human Rights Campaign per il loro attivismo LGBTQIA+

Culture - Redazione 5.2.24
Una mostra sull'omoerotismo nel calcio all'interno dello stadio del Tottenham - JJ Guest Gary and Paul 2023 - Gay.it

Una mostra sull’omoerotismo nel calcio all’interno dello stadio del Tottenham

Corpi - Redazione 5.12.23
Olimpiadi Parigi 2024, 300.000 preservativi per tutti gli atleti in gara - Olimpiadi profilattici - Gay.it

Olimpiadi Parigi 2024, 300.000 preservativi per tutti gli atleti in gara

Corpi - Redazione 20.3.24
studio-persone-transgender-gender-non-conforming

Le terapie di affermazione di genere migliorano la qualità della vita del 98% delle persone transgender e gender non conforming

Corpi - Francesca Di Feo 27.2.24
Trace Lysette in MONICA (2022)

Independent Spirit Awards 2023, pioggia di nomination LGBTQIA+. Trace Lysette candidata come miglior attrice

Cinema - Redazione Milano 6.12.23