Chi è Bingo Allison, primə prete non binary d’Inghilterra

Allison ha dichiarato che Dio l'ha guidat* nella scoperta della propria identità.

ascolta:
0:00
-
0:00
bingo Allison
bingo allison
2 min. di lettura

Scoprire la propria identità è un viaggio unico che varia da persona a persona, con risvolti spesso imprevedibili.

È il caso di Bingo Allison, primə prete dichiaratamente non binary nella chiesa inglese.

Cresciutə in un contesto famigliare fortemente religioso e conservatore – dove le persone gay erano bollate solo come ‘peccatori’ – Allison non ha mai trovato nemmeno le parole per spiegare la propria identità. “Non conoscevo nessuna persona trans, e penso di aver incontrato solo due persone gay in vita mia.” spiega a Liverpool Echo “Poche volte mi ritrovavo a pormi domande, ma non avendo davvero un vocabolario per descrivere la mia esperienza non potevo andare da nessuna parte”.

L’incontro con altre persone LGBTQIA+ e religiose è stato per Allison un punto di svolta, permettendo di mettere in discussione una visione del mondo bigotta e ignorante, dove le persone queer erano sempre una dimensione a sé: “C’era un sacco di rifiuto verso me stessə e per questo rifiutavo anche l’identità delle altre persone” spiega nell’intervista.

Scoprendo il termine ‘genderqueer’,  Allison si è permessə di esplorare e conoscere di più la propria identità di genere, svincolandosi gradualmente da tutti i pregiudizi interiorizzati: “Molte volte mi sono fattə domande sulla mia identità, ma crescendo con una forma di cristianità così conservatrice, andava tutto ben oltre la mia immaginazione”.

Allison dichiara che Dio ha assunto un ruolo centrale nella scoperta di sé, attraverso un percorso che definisce una ‘profonda esperienza spirituale’: in un pezzo sulla creazione del mondo scrive che nei passaggi della Genesi non si fa riferimento a uomini e donne, ma a mascolinità e femminilità senza una vera e propria divisione binaria: “Ho sentito davvero che Dio mi stava guidando in questa nuova verità su me stessə”.

Oggi Bingo Allison vuole rendere la chiesa di Liverpool uno spazio accogliente e inclusivo per ogni persona LGBTQIA+, lavorando con associazioni a sostegno di giovani gruppi queer.

Tra visite scolastiche e seminari, Allison vuole offrire una nuova rappresentazione dell’ambiente religioso, aprendo le porte a chiunque libero da bigottismi o pregiudizi. La sua missione è mostrare ai più giovani che sono benvenutə, qualunque sia la loro identità: “Quando indosso il mio collarino voglio far sapere allə bambinə che va tutto bene e che c’è un posto in chiesa e nel mondo per persone come me”.

Leggi anche: È ufficiale: la Scozia ha detto sì all’autodeterminazione transgender

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Heartstopper 6, Alice Oseman ha una bozza dell'ultimo capitolo: "Almeno 18 mesi per disegnarlo" - Heartstopper - Gay.it

Heartstopper 6, Alice Oseman ha una bozza dell’ultimo capitolo: “Almeno 18 mesi per disegnarlo”

Serie Tv - Redazione 28.5.24
Papa Francesco Dignitas Infinita - Chiesa Cattolica - Vaticano

Papa Francesco e l’attacco ai seminaristi gay, le reazioni della comunità LGBTQIA+ italiana

News - Redazione 28.5.24
Un terzo del mondo criminalizza ancora oggi gli atti consensuali tra persone dello stesso sesso - carcere amnistia - Gay.it

Un terzo del mondo criminalizza ancora oggi gli atti consensuali tra persone dello stesso sesso

News - Redazione 29.5.24
Papa Francesco - Vescovi - Cei

Papa Francesco tradito e punito dai vescovi: la ferocia omofobica della Cei, le chat interne e i pochi sacerdoti coraggiosi

News - Marco Grieco 30.5.24
Blood and Ashes, il sequel gay di 300 con Alessandro Magno gay diventa serie tv? - 300 - Gay.it

Blood and Ashes, il sequel gay di 300 con Alessandro Magno gay diventa serie tv?

Serie Tv - Redazione 30.5.24
"Esiste il gene dell’omosessualità?". 
 La spiegazione di Barbara Gallavotti è virale (VIDEO) - Barbara Gallavotti - Gay.it

“Esiste il gene dell’omosessualità?”. 
 La spiegazione di Barbara Gallavotti è virale (VIDEO)

Culture - Redazione 30.5.24

Leggere fa bene

il-presepe-arcobaleno-di-don-vitaliano

Il presepe di Don Vitaliano avrà due mamme: “Le famiglie arcobaleno colpite da critiche e condanne disumane e antievangeliche”

Culture - Francesca Di Feo 19.12.23
Rooy Charlie Lana

Vergognarsi e spogliarsi lo stesso: intervista con Rooy Charlie Lana, tra desiderio e non binarismo

Culture - Riccardo Conte 29.2.24
Lily Gladstone in Killers of the Flower Moon (2023)

Lily Gladstone vuole decolonizzare il suo genere

Cinema - Redazione Milano 2.1.24
Cuckoo (2024)

Hunter Schafer è la perfetta scream queen nell’horror Cuckoo – VIDEO

Cinema - Redazione Milano 9.2.24
Jeremy Allen White (Calvin Klein)/ Gerrard Woodward (BRLO)

E se lo spot con Jeremy Allen White fosse interpretato da un uomo bear?

Corpi - Redazione Milano 2.2.24
BARBIE (2023)

Ma Barbie è stato davvero snobbato agli Oscar?

Culture - Riccardo Conte 24.1.24
Hunter Schafer - ruoli trans

Hunter Schafer non vuole recitare soltanto come donna trans e ha ragione

Cinema - Mandalina Di Biase 4.4.24
andrea-saltini-gratia-plena-aggredito

L’artista Andrea Saltini aggredito da un integralista cattolico: le sue opere erano state definite “blasfeme”

News - Francesca Di Feo 29.3.24