Coronavirus, coinquilini in isolamento ricreano il G-A-Y di Londra – il video è virale

Dal buttafuori ai volantini, passando per la coppia che limona sulle scale e l'addetto al bagno. Una trovata che ha sbancato i social.

Coronavirus, coinquilini in isolamento ricreano il G-A-Y di Londra - il video è virale - Coronavirus coinquilini in isolamento ricreano il G A Y di Londra - Gay.it
2 min. di lettura

L’isolamento forzato stimola anche l’ingegno. Ne sanno qualcosa cinque coinquilini di Islington, nel nord di Londra, diventati virali sul web dopo aver pubblicato un esilarante video durante il weekend di Pasqua. Nel fine settimana che ha inizio con il Venerdì Santo, infatti, nella capitale britannica prendono solitamente forma feste su feste LGBT, e allora questi 5 amici hanno ricreato il mitico G-A-Y, storico locale gay di Londra, direttamente in casa.

Volantini all’esterno, il buttafuori sulla porta che chiede la carta d’identità per avere conferma della maggiore età, palla stroboscopica, We Found Love di Rihanna all’interno, due che limonano sulle scale, l’incomodo del bagno addetto ai profumi. Una trovata da oltre 200.000 visualizzazioni solo su Twitter.

Andrew, intervistato da Queerty, si è giustamente detto stupito, sottolineando come lui e i 4 coinquilini stiano affrontando ‘abbastanza bene’ questo isolamento forzato da Coronavirus, giocando a carte, mangiando insieme, facendo cose stupide come nel video. Tutti noi abbiamo le nostre brutte giornate ma ci sosteniamo a vicenda come una piccola famiglia”. “Il video è nato per gioco. Avevamo deciso di organizzare una serata in discoteca per rallegrarci, e ho avuto l’idea di creare una parodia su ciò che le persone solitamente vivono in una serata. Sono molto contento che abbia avuto un’accoglienza così positiva e abbia rallegrato le persone in tempi tanto difficili”.

Ma è innegabile che questo Covid-19 avrà ripercussini enormi anche sulla nightlife LGBT, come rimarcato da Andrew. “La scena della vita notturna LGBT di Londra era già in difficoltà prima del blocco, con affitti altissimi e la chiusura di molti locali. Temo che molti altri potrebbero ora essere costretti a chiudere. So che i proprietari dei club, incluso il proprietario del G-A-Y, si sono trovati in situazioni estremamente difficili, nel tentativo di proteggere il personale, ma devono ancora far fronte a grandi tasse e affitti enormi”. “Spero che le misure del governo siano in grado di mantenere queste imprese a galla, per ora, ma è importante iniziare a pensare a come la vita notturna di Londra possa essere protetta e sostenuta una volta usciti da questa pandemia”.

Attualmente nel Regno Unito ci sono 93.873 positivi da Covid-19, con  12.107 decessi.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Roberto Vannacci e Marco Mengoni a Sanremo con un pantalone di Fendi

Vannacci attacca il Pride e irride Marco Mengoni per la gonna che è un pantalone

News - Giuliano Federico 1.3.24
Rooy Charlie Lana

Vergognarsi e spogliarsi lo stesso: intervista con Rooy Charlie Lana, tra desiderio e non binarismo

Culture - Riccardo Conte 29.2.24
I SAW THE TV GLOW (2024)

I Saw The Tv Glow: guarda il trailer dell’attesissimo film horror trans* – VIDEO

Cinema - Redazione Milano 29.2.24
Douglas Carolo e Michele Caglioni arrestati il 29 Febbraio

Cosa non sappiamo di Douglas Carolo e Michele Caglioni, presunti assassini di Andrea Bossi

News - Redazione Milano 1.3.24
Mary & George, Oliver Hermanus e le scene di sesso gay: "Orge difficili da coreografare, le volevo autentiche" - Mary e George cover - Gay.it

Mary & George, Oliver Hermanus e le scene di sesso gay: “Orge difficili da coreografare, le volevo autentiche”

Serie Tv - Federico Boni 1.3.24
Federico Massaro, Grande Fratello

Grande Fratello, il messaggio di Federico Massaro per il fratello transgender

Culture - Luca Diana 29.2.24

I nostri contenuti
sono diversi