David Kirby: 31 anni fa moriva l’uomo della foto che mostrò al mondo cosa fosse l’AIDS

David Kirby se ne andò a 32 anni, il 5 maggio 1990. La foto che lo ritrasse a poche ore dalla morte sconvolse l'opinione pubblica.

david kirby
Le ultime ore di vita di David Kirby.
3 min. di lettura

Nel 1990 la società era conscia che l’AIDS uccideva. Sapeva che era una malattia dalla quale non c’era scampo. Quello che la gente non conosceva, erano gli effetti del virus dell’HIV. C’era una grande disinformazione, data anche dal fatto che si pensava fosse la “malattia dei gay”. A mostrare gli effetti devastanti dell’AIDS fu una foto, scattata da Therese Frare, che ritraeva David Kirby a poche ore dalla sua morte.

Era il 5 maggio 1990, ovvero 31 anni fa. Questa foto, vincitrice del secondo premio al concorso World Press Photo General News (1991), divenne celebre solo per aver mostrato la realtà. Una famiglia distrutta, in lacrime, che abbracciava per l’ultima volta il proprio figlio. David Kirby è morto a 32 anni. 

La foto simbolo è stata vista da oltre un miliardo di persone, e Therese Frare non ha mai guadagnato nulla dallo scatto. Era la volontà di David: poteva fotografarlo, ma solamente per fare informazione riguardo all’AIDS, non per scopo di lucro. E Frare così fece. Nonostante la foto sia diventata celebre dopo la pubblicazione sul periodico Life, non ha mai ottenuto nemmeno un centesimo.

Therese Frare e la foto a David Kirby

David Kirby: 31 anni fa moriva l'uomo della foto che mostrò al mondo cosa fosse l'AIDS - kirby - Gay.it
David Kirby ricoverato, negli ultimi mesi di vita.

Therese era una volontaria presso la Pater Noster House, un ospizio che assisteva i pazienti sieropositivi, a Columbus. Nel marzo 1990 ha iniziato a scattare foto ai pazienti e ha conosciuto Peta (nata come Patrick Church), una volontaria e malata del centro. Grazie a Peta ha conosciuto Kirby e il 5 maggio 1990 è entrata anche lei nella stanza del ragazzo per l’ultimo saluto.

È stata la madre di David, Kay Kirby, a chiedergli di scattare le foto.

David Kirby: 31 anni fa moriva l'uomo della foto che mostrò al mondo cosa fosse l'AIDS - peta david famiglia - Gay.it
David Kirby sul letto di morte con Peta e la famiglia.

David Kirby è nato in una piccola città dell’Ohio il 6 dicembre 1957. Alla fine degli anni ’80, se n’è andato di casa per trasferirsi in California, dove ha iniziato ad essere un attivista LGBT. Dopo qualche anno, ricontatta i genitori: aveva scoperto di aver contratto l’AIDS, e voleva morire vicino alla sua famiglia.

L’immagine che ha cambiato il volto dell’AIDS

David Kirby: 31 anni fa moriva l'uomo della foto che mostrò al mondo cosa fosse l'AIDS - david kirby - Gay.it
La foto simbolo.

Così la rivista Life ha definito la foto di Therese Frare: “L’immagine che ha cambiato il volto dell’AIDS“. La foto ha scosso l’opinione pubblica americana, ed è stata utilizzata dall’azienda di abbigliamento United Colors of Benetton per una campagna pubblicitaria nel 1992.

Ma l’immagine di David Kirby era forse troppo forte e la campagna fallì. Dietro il flop, però, anche l’intervento della Chiesa, che aveva classificato l’immagine come inappropriata, poiché si poteva associare a Maria Vergine che sostiene il corpo di Gesù, dopo la crocifissione.

Con quella foto, David Kirby riuscì nel suo intento: far conoscere l’AIDS fuori dagli ospizi. Mostrare la disperazione. Far capire a tutti, indipendentemente dall’orientamento sessuale, che era tempo di fare qualcosa.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

GLORIA! (2024)

Le ragazze ribelli di Gloria! Tutto sul primo sovversivo film di Margherita Vicario

Cinema - Redazione Milano 22.2.24
glaad-gaming-report

Il 17% dellǝ appassionatǝ di videogames è queer, ma l’industria ci rappresenta? Il rapporto di GLAAD

Culture - Francesca Di Feo 14.2.24
Lux Pascal, la sorella di Pedro Pascal nel cast di Summer War. Sarà il suo primo film dopo il coming out - Lux Pascal e Pedro - Gay.it

Lux Pascal, la sorella di Pedro Pascal nel cast di Summer War. Sarà il suo primo film dopo il coming out

News - Redazione 23.2.24
Roberto Vannacci

Roberto Vannacci avrebbe truffato lo Stato secondo l’indagine della procura militare

News - Giuliano Federico 24.2.24
La storia di Radclyffe Hall: così fu censurato il primo romanzo lesbico della letteratura - Sessp 38 - Gay.it

La storia di Radclyffe Hall: così fu censurato il primo romanzo lesbico della letteratura

Culture - Federico Colombo 20.2.24
Foto: SchiDechDaily

Parità di genere nella Preistoria? Le donne erano cacciatrici come gli uomini (e anche meglio!)

News - Redazione Milano 20.2.24

Leggere fa bene

I film LGBTQIA+ della settimana 27 novembre/3 dicembre tra tv generalista e streaming - film hiv aids - Gay.it

I film LGBTQIA+ della settimana 27 novembre/3 dicembre tra tv generalista e streaming

Cinema - Federico Boni 27.11.23
milano checkpoint

5 anni di Milano Check Point, tra prevenzione e sensibilizzazione

Corpi - Redazione Milano 13.10.23
madonna elton

Perché Elton John si complimenta con Madonna: è finita la faida?

Culture - Redazione Milano 31.10.23
hiv stigma arcigay

Indagine Stigma Stop sulla comunità LGBTIQA+: le identità meno visibili riportano stato di salute e psicologico più bassi

Corpi - Gay.it 14.11.23
Elton John al parlamento inglese: "Il prossimo premier faccia di più per sradicare l’aids entro il 2030" - Elton John - Gay.it

Elton John al parlamento inglese: “Il prossimo premier faccia di più per sradicare l’aids entro il 2030”

News - Redazione 30.11.23
mit

Il MIT ha bisogno d’aiuto: partecipa alla raccolta fondi

News - Redazione Milano 19.10.23
Aldo Mieli storia lgbtqia storia omosessuale omosessualità e fascismo gay.it

Aldo Mieli, pioniere della liberazione omosessuale troppo spesso dimenticato

Culture - Alessio Ponzio 19.9.23
Freddie Mercury e Diana Spencer, ricordando quando sono andati insieme ad un club gay

Quella volta che Lady Diana si travestì da uomo gay insieme a Freddie Mercury

Culture - Redazione Milano 21.11.23