Dominot illumina lo strip club di ‘Go go tales’

Tra le chiassose lap-dancers del nuovo, spiazzante film di Abel Ferrara, ecco un momento di silenziosa magia: è Dominot, il celebre travestito de 'La Dolce Vita', nel toccante ruolo cameo di un mimo.

Dominot illumina lo strip club di 'Go go tales' - gogotalesBASE - Gay.it
3 min. di lettura

Dominot illumina lo strip club di 'Go go tales' - gogotalesF1 - Gay.it

Che bella sorpresa rivedere il leggendario Dominot – calvo, scavato, quasi un alieno – in un piccolo cameo di mimo nel nuovo, deviante film di Abel Ferrara ‘Go go tales’. Tra le strippers seminude del ‘Paradise’, night club specializzato in spogliarelli coreografati, a rischio chiusura per mancanza di fondi, ecco comparire, a fianco di un’esile lap dancer, il volto sbiancato del celebre travestito de ‘La dolce vita’. Quasi una piccola luna grinzosa, due perline luminose a indagare inquiete oltre il palco, un’espressività calibrata tra Marceau e Decroux. È uno dei momenti più riusciti di un discreto divertissement che, pur rimanendo un Ferrara indiscutibilmente minore (dov’è il suo cinema morale? È forse questa l’”etica della carne”? ), ha sprazzi di grande regia da non sottovalutare. 

Dominot illumina lo strip club di 'Go go tales' - gogotalesF4 - Gay.it

Ferrara ha ricreato credibilmente a Cinecittà uno strip-club di Downtown Manhattan dopo aver ricevuto lo sfratto dal set newyorchese – curiosamente come nel film – dove si agita una fauna eterogenea sull’orlo di una crisi di nervi: l’impresario Ray Ruby (Willem Defoe, ogni ruga un canyon: una maschera da uomo vissuto sempre eccellente) si affida a un sistema del lotto per cercare di rimediare al collasso economico del locale visto che il fratello Johnnie (un redivivo Matthew Modine), parrucchiere metrosexual con fedele cagnolino sempre al seguito, gli ha tagliato i pingui finanziamenti e la rissosa padrona di casa, Lilian (una strepitosa Sylvia Miles sboccata come non mai) pretende gli affitti arretrati minacciando di cedere ad altri l’utilizzo del locale. Anche le ragazze che ci lavorano sono sul piede di guerra perché non pagate da tempo immemorabile: nel pigolante gineceo spiccano Stefania Rocca alias Debby, una spogliarellista che si fa foraggiare da un cliente facoltoso (un irriconoscibile Andy Luotto) e Asia Argento nella parte dell’irosa Monroe, lap dancer fetish di pelle (s)vestita che si esibisce con un rottweiler in scena – il tanto chiacchierato giro di lingua con l’animale morto due mesi dopo le riprese non ha nulla di erotico/trasgressivo – e si concede seminuda all’infoiato Johnny. 

Dominot illumina lo strip club di 'Go go tales' - gogotalesF2 - Gay.it

Tra le svirgolate camp, anche una Romina Power starnazzante che presenta in tv le estrazioni del lotto. La versione italiana snatura un po’ le interpretazioni degli attori – quando vedemmo ‘Go go tales’ fuori concorso a Cannes 2007 apprezzammo in modo particolare l’americano biascicato dell’originale – molti dei quali si doppiano malamente (Justine Mattera sembra Heather Parisi più del solito). Alcuni ruoli sembrano abbastanza incongrui e imposti dalla produzione, quali l’estemporanea apparizione, insieme a due orientali, di Scamarcio nelle vesti di un dottore che sorprende la mogliettina – la top model Bianca Balti all’esordio cinematografico – sul bollente palco del ‘Paradise’.

Dominot illumina lo strip club di 'Go go tales' - gogotalesF3 - Gay.it

Venato di malinconia, un po’ pasticciato, adorante nei confronti del corpo femminile esplorato con malizia mai volgare, a tratti gira a vuoto ma una sua anima nostalgica ce l’ha, e si lascia vedere. I puristi ferrariani grideranno allo scandalo, sostenendo che non sembra neanche un film fatto dal loro idolo. Ma l’incasellabile Ferrara vive di contraddizioni, e per l’ennesima volta è riuscito a spiazzare il suo pubblico.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Roberto Vannacci

Roberto Vannacci avrebbe truffato lo Stato secondo l’indagine della procura militare

News - Giuliano Federico 24.2.24
La storia di Radclyffe Hall: così fu censurato il primo romanzo lesbico della letteratura - Sessp 38 - Gay.it

La storia di Radclyffe Hall: così fu censurato il primo romanzo lesbico della letteratura

Culture - Federico Colombo 20.2.24
Olivia Rodrigo in bad idea right? (2023)

Olivia Rodrigo è la rockstar (e attivista) che meritiamo: il suo Guts Tour contro le leggi anti-aborto

Musica - Riccardo Conte 26.2.24
Rosso, bianco e sangue blu 2? Taylor Zakhar Perez alimenta le speranze di un sequel - Rosso bianco e sangue blu - Gay.it

Rosso, bianco e sangue blu 2? Taylor Zakhar Perez alimenta le speranze di un sequel

Cinema - Redazione 26.2.24
@giorgiominisini_

Giorgio Minisini contro gli stereotipi: perché essere maschio alfa, quando puoi stare bene? – L’intervista

Corpi - Riccardo Conte 21.2.24
Lewsi Hamilton rainbow

F1, il Bahrain vuole vietare la bandiera LGBTI+, cosa farà Hamilton in Ferrari?

Lifestyle - Redazione Milano 26.2.24

I nostri contenuti
sono diversi

"Raffa in the Sky", al Teatro Donizetti di Bergamo l'opera lirica ispirata a Raffaella Carrà - raffa in the sky - Gay.it

“Raffa in the Sky”, al Teatro Donizetti di Bergamo l’opera lirica ispirata a Raffaella Carrà

Culture - Redazione 12.9.23
"Fiesta", il ritorno in teatro dell'omaggio a Raffaella Carrà. Leggi l'intervista all'autore e regista Fabio Canino - Snapinsta.app 409955584 18303087 1 - Gay.it

“Fiesta”, il ritorno in teatro dell’omaggio a Raffaella Carrà. Leggi l’intervista all’autore e regista Fabio Canino

News - Giorgio Romano Arcuri 30.12.23
24/02/2008 VZ PROGRAMMA TELEVISIVO CHE TEMPO CHE FA NELLA FOTO ARTURO BRACHETTI

Arturo Brachetti fa coming out: “Sono stato con donne e con uomini”

Culture - Redazione Milano 9.10.23
Joe Locke di Heartstopper debutta a Broadway con Sweeney Todd - Joe Locke 2 - Gay.it

Joe Locke di Heartstopper debutta a Broadway con Sweeney Todd

Culture - Redazione 11.12.23
Non Erano Battute di Immanuel Casto, per la prima volta il Casto Divo a teatro con uno monologo meta-comico - Immanuel Casto - Gay.it

Non Erano Battute di Immanuel Casto, per la prima volta il Casto Divo a teatro con uno monologo meta-comico

Culture - Redazione 12.10.23
Settembre 2023, un mese di uscite LGBTQIA+ tra cinema, teatro, serie tv e album - settembre queer - Gay.it

Settembre 2023, un mese di uscite LGBTQIA+ tra cinema, teatro, serie tv e album

Culture - Federico Boni 6.9.23
Un Bagno di Folla: al Teatro Arcimboldi arriva il primo bagno genderless - Schermata 2023 10 02 alle 13.28.46 1 - Gay.it

Un Bagno di Folla: al Teatro Arcimboldi arriva il primo bagno genderless

Culture - Redazione Milano 2.10.23
Ho paura torero, Lino Guanciale è una Fata a teatro nel capolavoro queer di Pedro Lemebel - Ho Paura Torero - Gay.it

Ho paura torero, Lino Guanciale è una Fata a teatro nel capolavoro queer di Pedro Lemebel

Culture - Redazione 11.1.24