Nastri 2021, Il caso Braibanti vince come docufiction: “film necessario sul processo all’omosessualità del ’68”

Il caso Braibanti trionfa ai Nastri d'Argento, per non dimenticare una storia di cronaca nazionale semplicemente folle.

Nastri 2021, Il caso Braibanti vince come docufiction: "film necessario sul processo all'omosessualità del '68" - Il Caso Braibanti tra i dieci documentari in corsa per il David di Donatello 2021 - Gay.it
2 min. di lettura

Io sono Francesco Totti di Alex Infascelli è il Nastro d’Argento 2021 per il Cinema del reale, The Rossellinis di Alessandro Rossellini, ritratto di una famiglia allargata decisamente speciale, il miglior documentario sul cinema, mentre Il caso Braibanti di Carmen Giardina e Massimiliano Palmese è la miglior docufiction dell’anno.

Questo l’annuncio odierno dei Giornalisti Cinematografici d’Italia, che avevano già rivelato i Premi speciali dei Nastri 75 per il Documentario a Notturno di Gianfranco Rosi e Salvatore – Shoemaker of Dreams di Luca Guadagnino. Significativi i premi con i quali il Direttivo Nazionale del Sngci, che assegna i Nastri, ha deciso di sottolineare l’importanza del ‘cinema del reale’ in un’edizione dedicata quest’anno alla memoria di Cecilia Mangini.

Il caso Braibanti, che i Nastri premiano per la docufiction, è stato definito “un film importante e necessario perché attraverso il lavoro di ricostruzione tra molte testimonianze – da Piergiorgio Bellocchio a Dacia Maraini, da Lou Castel a Maria Monti nonché quella del nipote di Braibanti – offre l’occasione di ripercorrere una vicenda processuale che, per un reato codificato dal Codice Rocco dell’era fascista (poi cancellato dalla Corte Costituzionale nel 1981) fu di fatto un processo all’omosessualità“.

Il documentario diretto da Carmen Giardina e Massimiliano Palmese raccoglie il testimone e approfondisce, usando come canovaccio le riprese dell’omonimo spettacolo teatrale del 2018, non solo il personaggio ma anche l’epoca del processo e la storia italiana del Novecento. Al centro della trama il processo avvenuto cinquanta anni prima ai danni del partigiano, poeta, artista, filosofo e naturalista Aldo Braibanti, un intellettuale schivo, libero, e omosessuale. Deceduto nel 2014 all’età di 91 anni, Braibanti venne accusato di plagio negli anni ’60 dal padre di Giovanni Sanfratello, 23enne piacentino con cui aveva avuto una relazione, quando questi si trasferì a Roma, prima del 1968. Secondo Sanfratello, Braibanti, omosessuale dichiarato, aveva “sottomesso” alla sua volontà il giovane figlio, plagiandolo e imponendogli il suo stile di vita. Braibanti fu condannato per plagio, reato previsto dal codice penale fascista, allora ancora in vigore. “Il giovane Sanfratello – dichiarò il pubblico ministero durante il processo – era un malato, e la sua malattia aveva un nome: Aldo Braibanti, signori della Corte! Quando appare lui tutto è buio”. Braibanti fu il primo e unico ad essere condannato per plagio, reato introdotto dal fascismo col Codice Rocco e cancellato nel 1981 dalla Corte Costituzionale. La condanna suscitò ampia eco, a favore di Braibanti si mobilitarono Alberto Moravia, Umberto Eco, Pier Paolo Pasolini, Marco Bellocchio, Adolfo Gatti, Giuseppe Chiarie e numerosi altri intellettuali e uomini di cultura. Venne condannato a nove anni, poi ridotti a sei, ma ne scontò due in quanto partigiano antifascista.

Nastri 2021, Il caso Braibanti vince come docufiction: "film necessario sul processo all'omosessualità del '68" - Il Caso Braibanti il trailer del doc sul primo caso di omofobia di Stato - Gay.it

Tra le docufiction, Il caso Braibanti ha battuto La Legge del Terremoto di Alessandro Preziosi, La storia Vergognosa di Nella Condorelli, Nilde Iotti, il Tempo delle Donne di Peter Marcias e La verità su La dolce vita di Giuseppe Pedersoli, a cui è andata una menzione speciale.

https://www.instagram.com/p/CMPVQSQh1e5/

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Victoria De Angelis dei Maneskin, vacanza romantica e baci social con l'amata Luna Passos (FOTO) - Victoria De Angelis dei Maneskin vacanza romantica e baci social con lamata Luna Passos FOTO - Gay.it

Victoria De Angelis dei Maneskin, vacanza romantica e baci social con l’amata Luna Passos (FOTO)

News - Redazione 9.4.24
Mahmood è in tour in Europa per presentare l'album "Nei letti degli altri"

Mahmood più libero che mai sul palco, il suo tour strega l’Europa e “Tuta gold” conquista il triplo disco di platino

Musica - Emanuele Corbo 9.4.24
Amadeus

Amadeus lascia la Rai e raggiunge Fazio sulla NOVE di Discovery

Culture - Mandalina Di Biase 10.4.24
Raffaella Carrà - la sua casa a Via Nemea 21 a Roma è in vendita

La casa di Raffaella Carrà a Roma Nord è in vendita, ma nessuna piazza ha il suo nome

Musica - Mandalina Di Biase 11.4.24
Bradley Riches di Heartstopper annuncia il fidanzamento con Scott Johnston: "Ti amo immensamente" - heartstopper bradley riches engagement - Gay.it

Bradley Riches di Heartstopper annuncia il fidanzamento con Scott Johnston: “Ti amo immensamente”

Culture - Redazione 11.4.24
Marco Mengoni per un noto brand di gioielli

Marco Mengoni è un gioiello, ma la verità è che tutti guardano un’altra cosa

Musica - Emanuele Corbo 10.4.24

I nostri contenuti
sono diversi

We Are the World, l'imperdibile doc Netflix che racconta la notte che ha cambiato il pop - The Greatest Night in Pop A2021 2 4 462 1a 001 - Gay.it

We Are the World, l’imperdibile doc Netflix che racconta la notte che ha cambiato il pop

Cinema - Federico Boni 1.2.24
Una, nessuna, centomila: i mille volti di Raffaella Carrà - Sessp 17 - Gay.it

Una, nessuna, centomila: i mille volti di Raffaella Carrà

Culture - Federico Colombo 8.1.24
The Last Year of Darkness, il doc che racconta una Cina di giovani orgogliosamente queer - The Last Year Of Darkness - Gay.it

The Last Year of Darkness, il doc che racconta una Cina di giovani orgogliosamente queer

Cinema - Redazione 4.12.23
I film LGBTQIA+ della settimana 20/26 novembre tra tv generalista e streaming - film novembre tv - Gay.it

I film LGBTQIA+ della settimana 20/26 novembre tra tv generalista e streaming

Cinema - Federico Boni 20.11.23
I film LGBTQIA+ della settimana 11/17 dicembre tra tv generalista e streaming - film dicembre 2024 - Gay.it

I film LGBTQIA+ della settimana 11/17 dicembre tra tv generalista e streaming

Cinema - Federico Boni 11.12.23
The Dads, 5 padri di figliə trans si raccontano nell'America transfobica di oggi - The Dads - Gay.it

The Dads, 5 padri di figliə trans si raccontano nell’America transfobica di oggi

Serie Tv - Redazione 23.11.23
Gianni Versace L'imperatore dei sogni, il film di Calopresti uscirà al cinema o Santo Versace lo bloccherà? - Gianni Versace limperatore dei sogni cover - Gay.it

Gianni Versace L’imperatore dei sogni, il film di Calopresti uscirà al cinema o Santo Versace lo bloccherà?

Cinema - Redazione 29.11.23
Raffa su Disney+, ecco quando arriverà in streaming la bellissima docuserie su Raffaella Carrà - raffa poster - Gay.it

Raffa su Disney+, ecco quando arriverà in streaming la bellissima docuserie su Raffaella Carrà

Serie Tv - Redazione 15.11.23