Il DDL Zan piace al 62% degli italiani ma la battaglia del Senato slitta a settembre

Sotto i trent'anni, il consenso supera addirittura il 75%.

Il DDL Zan piace al 62% degli italiani ma la battaglia del Senato slitta a settembre - DDL Zan senato - Gay.it
2 min. di lettura

Il DDL Zan slitta a settembre. Non vi è ancora l’ufficialità, ma quel che si temeva, da settimane, è ormai ad un passo dal diventare realtà. Ieri pomeriggio, dopo gli oltre 1000 emendamenti proposti da Lega, Forza Italia, Fratelli d’Italia, Italia Viva e Autonomie, la discussione generale è proseguita con 19 interventi, quasi tutti in arrivo dalle destre, ma ora dovrà lasciare spazio a provvedimenti più urgenti, ovvero i decreti sostegni bis, recovery e il dl sulla cibersecurity. Il DDL Zan è sparito dal calendario di luglio, deciso ieri. Difficilmente ritroverà spazio ad inizio agosto. Poi  arriveranno le vacanze.

Non c’è nessun cambio di linea. Sì al confronto in Senato, nessun negoziato con Salvini. Per noi il testo Camera rimane il migliore”, ha ribadito Enrico Letta, pronto al muro contro muro pur di non accettare ulteriori compromessi al ribasso sulla pelle dei più discriminati. D’altronde una legge vuota, il contentino, non la vuole nessuno.

Tutto questo con un ultimo sondaggio, firmato Demos per Repubblica, che ribadisce come e quanto la maggioranza degli italiani sostenga il DDL Zan. Il 62% degli italiani (intervistati da Demos) si è detto favorevole, rispetto ad un 24% che si è detto contrario. Quasi 40% punti di differenza. Un’enormità. Sotto i trent’anni, il consenso supera addirittura il 75%.

La scorsa settimana Gay.it aveva lanciato un sondaggio sul DDL Zan rivolto ai propri lettori >

Per l’82,68% dei votanti del sondaggio di Gay.it il DDL va approvato al Senato “senza nessuna modifica: piuttosto che fare compromessi inaccettabili meglio rischiare sia bocciata”. Soltanto il 17,32% ritiene invece che “andrebbe cercato un compromesso che ne renda più probabile l’approvazione prima del voto in aula per evitare di disperdere il lavoro fatto fin qui”.

Eppure in Senato c’è chi lavora da mesi per affondare il DDL Zan, o quantomeno depotenziarlo. Il voltafaccia di Italia viva, che aveva annunciato di non voler presentare emendamenti per poi buttarne 4 sul tavolo, lo ha reso un morto che cammina. C’è chi continua a parlare di mediazioni, accordi bipartisan, emendamenti leghisti fatti sparire se solo venissero accettate le loro proposte. Irricevibili minacce al cospetto di una legge di civiltà, travolta da assordanti fake news e da un dibattito parlamentare aberrante. In piena campagna elettorale per le comunali, a settembre il DDL Zan diverrà ancor più terreno di scontro, battaglia politica. Possiamo e dobbiamo aspettarci di tutto.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

BigMama a Domenica In

BigMama: “Prima di Lodovica nascondevo la mia sessualità, non pensavo di meritare amore”

Musica - Emanuele Corbo 22.4.24
Mahmood 17 Maggio Omobitransfobia

Cosa dirà Mahmood il 17 Maggio nella giornata contro l’omobitransfobia?

Musica - Mandalina Di Biase 22.4.24
Consumo di contenuti p0rn0 con persone trans nel mondo - dati forniti da Pornhub

L’Italia è la nazione che guarda più p0rn0 con persone trans*

News - Redazione Milano 20.4.24
Justin Bieber Jaden Smith

Il video del corpo a corpo d’amore tra Justin Bieber e Jaden Smith infiamma gli animi e scatena gli omofobi

Musica - Mandalina Di Biase 22.4.24
Laura Pezzino - intervista

25 Aprile, Resistenza e Liberazione: “La libertà è un esercizio” – intervista a Laura Pezzino

Culture - Federico Colombo 24.4.24
Simon Porte Jacquemus e Marco Maestri sono diventati genitori di Mia e Sun: "Un sogno diventato realtà" - Simon Porte Jacquemus e Marco Maestri genitori - Gay.it

Simon Porte Jacquemus e Marco Maestri sono diventati genitori di Mia e Sun: “Un sogno diventato realtà”

Culture - Redazione 23.4.24

I nostri contenuti
sono diversi

Europee 2024, Marrazzo, Zela e Grassi del Partito Gay si autocandidano con il M5S. Ed è polemica - Europee 2024 Marrazzo Zela ed Grassi del Partito Gay si autocandidano con il M5S. Ed e polemica - Gay.it

Europee 2024, Marrazzo, Zela e Grassi del Partito Gay si autocandidano con il M5S. Ed è polemica

News - Redazione 3.4.24
San Lazzaro di Savena, la sindaca Conti registra il figlio di PierFilippo e Nino: "Non potevo restare indifferente" - San Lazzaro di Savena la sindaca Conti registra il figlio di PierFilippo e Nino - Gay.it

San Lazzaro di Savena, la sindaca Conti registra il figlio di PierFilippo e Nino: “Non potevo restare indifferente”

News - Federico Boni 14.12.23
Francia, il ministro della giustizia si scusa per le leggi omofobe passate. Primo via libera al risarcimento - Parigi rainbow Pride - Gay.it

Francia, il ministro della giustizia si scusa per le leggi omofobe passate. Primo via libera al risarcimento

News - Redazione 14.3.24
stati-uniti-ban-terapie-affermative

Stati Uniti, continuano i ban alle terapie affermative per i minori: 100.000 lǝ adolescenti abbandonatǝ a loro stessǝ

Corpi - Francesca Di Feo 17.4.24
Scampia, omofobia di Pasqua. Sputi e sigarette spente addosso a 23enne: "Mi hanno chiamato r*cchiò" - omofobia - Gay.it

Scampia, omofobia di Pasqua. Sputi e sigarette spente addosso a 23enne: “Mi hanno chiamato r*cchiò”

News - Redazione 2.4.24
Jill Biden in difesa dei diritti LGBTQIA+. "I repubblicani vogliono che abbiate paura, non glielo permetteremo" (VIDEO) - Jill Biden - Gay.it

Jill Biden in difesa dei diritti LGBTQIA+. “I repubblicani vogliono che abbiate paura, non glielo permetteremo” (VIDEO)

News - Federico Boni 25.3.24
gran-bretagna-giovani-trans

Scozia, 1 giovane trans su 3 non si sente al sicuro negli spazi pubblici

News - Francesca Di Feo 12.4.24
Cesena, Forza Nuova affisse manifesti funebri per le unioni civili. Mirco Ottaviani assolto dalla Corte d'Appello - Cesena Forza Nuova 1 - Gay.it

Cesena, Forza Nuova affisse manifesti funebri per le unioni civili. Mirco Ottaviani assolto dalla Corte d’Appello

News - Redazione 21.3.24