Il rispetto delle differenze di genere entra nel Testo unico dei doveri del giornalista

Un nuovo articolo che dal 1 gennaio 2021 porterà a sanzioni più pesanti in caso di recidiva: errare è umano ma perseverare è diabolico.

libero
2 min. di lettura

Dal 1 gennaio 2021, al Testo Unico che regola la deontologia dei giornalisti sarà aggiunto un articolo, il 5 bis, che testualmente recita:

Rispetto delle differenze di genere.
Nei casi di femminicidio, violenza, molestie, discriminazioni e fatti di cronaca, che coinvolgono aspetti legati all’orientamento e all’identità sessuale, il giornalista: a) presta attenzione a evitare stereotipi di genere, espressioni e immagini lesive della dignità della persona; b) si attiene a un linguaggio rispettoso, corretto e consapevole. Si attiene all’essenzialità della notizia e alla continenza. Presta attenzione a non alimentare la spettacolarizzazione della violenza. Non usa espressioni, termini e immagini che sminuiscano la gravità del fatto commesso; c) assicura, valutato l’interesse pubblico alla notizia, una narrazione rispettosa anche dei familiari delle persone coinvolte.

Un articolo, il 5 bis, nato grazie al Gruppo di lavoro sulle pari opportunità, formatosi un anno fa, come riportato da Luisella Seveso su Globalist,  che ha dato vita non solo alla modifica del Testo Unico, approvata senza alcuna obiezione all’unanimità, ma anche ad un corso online sul linguaggio di genere, a dir poco fondamentale per indicare ai giornalisti la strada da percorrere per  un rispettoso, corretto e consapevole linguaggio, che eviti stereotipi di genere, espressioni e immagini lesive della dignità della persona.  Carlo Verna, presidente dell’Ordine dei Giornalisti (107.000 iscritti), ha così spiegato la grande e attesa novità a Pasquale Quaranta, giornalista de LaRepubblica.

Ogni giornalista deve assicurare, una volta valutato l’interesse pubblico alla notizia, una narrazione rispettosa anche dei familiari delle persone coinvolte. Si tratta di una questione di civiltà, di rispetto della verità e della persona. Il fatto di aver voluto specificare è un elemento aggiuntivo di sensibilità e attenzione che come giornalisti dobbiamo tenere anche alla luce delle recenti cronache sui femminicidi, sull’omofobia e sulla transfobia che permea il Paese. Viviamo un tempo triste per il perpetuarsi inaccettabile della violenza.

Nel caso in cui doveste imbattervi in un articolo a vostro dire lesivo nei confronti della dignità di una persona, sin da ora chiunque può segnalare la cosa: “Basta consultare sul nostro sito il nome del giornalista e il suo ordine di appartenenza. Dopodiché lo si può denunciare al consiglio di disciplina del suo ordine, che è regionale e autonomo rispetto al Consiglio nazionale dell’ordine. L’ordine regionale farà le sue valutazioni e deciderà il provvedimento da adottare. Dal punto di vista disciplinare la novità è che l’articolo 5 bis prevede sanzioni più pesanti in caso di recidiva: errare è umano ma perseverare è diabolico“.

 

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.
Avatar
vincenzomazzaccarogmailcom 3.12.20 - 12:52

Che s Che sia stato...

Avatar
vincenzomazzaccarogmailcom 3.12.20 - 12:50

Non è uno strumento di tutela che si stato minimamente pubblicizzato. Meno male che abbiamo Federico Boni.

Trending

Challengers Guadagnino Josh O Connor Mike Faist Zendaya

Challengers, lo sceneggiatore Justin Kuritzkes: “Il tennis è davvero omoerotico”

Cinema - Mandalina Di Biase 15.4.24
Federico Fashion Style vittima di omofobia in treno. Calci e pugni al grido "fr*cio di merd*" - Federico Fashion Style - Gay.it

Federico Fashion Style vittima di omofobia in treno. Calci e pugni al grido “fr*cio di merd*”

News - Redazione 19.4.24
Leo Gullotta e l'amore per Fabio Grossi a Domenica In: "Stiamo insieme da 43 anni, anni rispettosi, affettuosi, amorosi" - Leo Gullotta - Gay.it

Leo Gullotta e l’amore per Fabio Grossi a Domenica In: “Stiamo insieme da 43 anni, anni rispettosi, affettuosi, amorosi”

News - Redazione 15.4.24
free willy, locali gay amsterdam

“Free Willy”, il nuovo locale queer ad Amsterdam dedicato agli amanti del nudismo

News - Redazione 19.4.24
Guglielmo Scilla, intervista: "Mi sconsigliarono di fare coming out. Potessi tornare indietro lo farei prima" - Guglielmo Scilla foto - Gay.it

Guglielmo Scilla, intervista: “Mi sconsigliarono di fare coming out. Potessi tornare indietro lo farei prima”

Culture - Federico Boni 18.4.24
Omosessualità Animali Gay

Animali gay, smettiamola di citare l’omosessualità in natura come sostegno alle nostre battaglie

Culture - Emanuele Bero 18.4.24

Hai già letto
queste storie?

padova-congresso-nazionale-arco-stonewall

Dallo Stonewall Inn a Padova: due ospiti d’eccezione per il terzo Congresso Nazionale ARCO

News - Francesca Di Feo 12.12.23
Giocattoli gender neutral

Finalmente arriva la sezione per giocattoli gender neutral

News - Redazione Milano 4.1.24
Guglielmo Giannotta Eugenia Roccella corpo delle donne patriarcato identità di genere stereotipi di genere studi di genere

L’ignoranza di Roccella, il corpo delle donne come causa delle violenze: la risposta di Guglielmo Giannotta

News - Redazione Milano 27.11.23
graeme-reid-sogi

Difesa dei diritti LGBTIQA+ in Europa: eletto Graeme Reid in SOGI, ecco chi è e di cosa si occupa

News - Francesca Di Feo 20.10.23
Padova, via alle cause contro le famiglie arcobaleno: "Sarà una battaglia di civiltà giuridica e umana" - Padova via alle cause contro le famiglie arcobaleno - Gay.it

Padova, via alle cause contro le famiglie arcobaleno: “Sarà una battaglia di civiltà giuridica e umana”

News - Redazione 14.11.23
meloni orban

Italia al 25° posto su 27 in Europa sui diritti. Peggio di noi solo Ungheria e Polonia. Il report sui singoli voti all’Europarlamento

News - Federico Boni 15.4.24
Tutto ciò che accade è umano: intervista a Donatella Di Pietrantonio - Sessp 15 - Gay.it

Tutto ciò che accade è umano: intervista a Donatella Di Pietrantonio

Culture - Federico Colombo 1.1.24
Rainbow Awards 2023, la 2a edizione dedicata a Michela Murgia. Tra i premiati Elly Schlein, Gualtieri ed Emma Bonino - Rainbow Awards 2023 - Gay.it

Rainbow Awards 2023, la 2a edizione dedicata a Michela Murgia. Tra i premiati Elly Schlein, Gualtieri ed Emma Bonino

Culture - Federico Boni 8.11.23