Lia Thomas, l’olimpionica Erica Sullivan: “Merita rispetto e ha diritto di gareggiare, come tutte noi”

Oltre 300 nuotatrici cisgender hanno firmato un appello a sostegno delle atlete trans* nello sport.

ascolta:
0:00
-
0:00
Lia Thomas, l'olimpionica Erica Sullivan: "Merita rispetto e ha diritto di gareggiare, come tutte noi" - Lia Thomas lolimpionica Erica Sullivan - Gay.it
Lia Thomas, l'olimpionica Erica Sullivan: "Merita rispetto e ha diritto di gareggiare, come tutte noi"
2 min. di lettura

Lia Thomas ha concluso la sua carriera universitaria di nuoto lo scorso fine settimana. Dopo aver vinto la National Collegiate Athletic Association (NCAA), la 22enne nuotatrice dell’università della Pennsylvenia ha chiuso la propria carriera di nuotatrice universitaria con un ottavo posto nei 100 stile libero. Ma sono solo i suoi trionfi a far rumore, alimentando transfobia istituzionale. Donald Trump ha promesso che se dovesse tornare alla Casa Bianca vieterà ad atlete trans* come Lia di poter gareggiare, mentre in Italia Giorgia Meloni e Simone Pillon hanno immediatamente cavalcato una polemica che trasuda disinformazione.

Reka Gyorgy, collega ungherese di Lia nonché sua ‘rivale’ nei 500 metri stile libero che hanno visto Thomas trionfare la scorsa settimana, ha scritto una lettera al vetriolo contro di lei, lamentandosi della sua partecipazione. Gyorgy è arrivata 17esima nelle batterie preliminari, dietro 16 altre nuotatrici, ma ha avuto il coraggio di accusare Lia per la sua mancata partecipazione alla finale.

Gyorgy ha detto di sentirsi “arrabbiata” e “triste”, dopo che la NCAA ha permesso a Thomas di competere, sottolineando come quella decisione abbia fatto “male a me, alla mia squadra e alle altre ragazze in piscina”. Reka ha definito l’inclusione degli atleti trans “irrispettosa nei confronti delle nuotatrici biologicamente donne che gareggiano nella NCAA”, ribadendo che “ogni evento” in cui un’atleta trans gareggia significa “un posto sottratto alle donne biologiche durante la gara”.

In tanti sui social hanno fatto notare come ci fossero altre 15 nuotatrici ‘biologiche’ che hanno impedito a Gyorgy di conquistare la finale, mentre un’atleta in particolare ha voluto esprimere il proprio sostegno a Lia Thomas. Parliamo di Erica Sullivan, 21enne nuotatrice statunitense medaglia d’argento nei 1500 metri stile libero alle Olimpiadi estive di Tokyo 2020 e attuale matricola all’Università del Texas. Erica, che si è classificata al 3° posto nella 500 metri stile libero che ha visto Lia vincere, ha scritto di suo pugno un editoriale per Newsweek, prendendo le difese della collega. Oltre 300 nuotatrici NCAA hanno firmato una lettera a sostegno di Thomas, delle atlete trans e degli atleti non-binari.

Sullivan ha sottolineato con orgoglio come tutti gli atleti, compresi quelli trans*, meritino “di essere rispettati e autorizzati a gareggiare, esattamente come tutte noi”.

“Non posso stare in silenzio mentre vedo che i diritti fondamentali di una collega nuotatrice vengono messi in discussione”, ha proseguito Erica. “Tutti i nuotatori incarnano un insieme diversificato di identità e caratteristiche”. “Ciò che ci rende unici contribuisce anche al nostro successo in piscina. Nessuno mette in dubbio la validità dei tratti e delle abilità specifiche degli atleti cisgender, e come questi contribuiscano al loro successo. Tuttavia, la nuotatrice dell’Università della Pennsylvania Lia Thomas è stata ingiustamente presa di mira proprio per questo, per essere quella che è, una donna transgender”.

“Come donna nello sport, posso dire che so quali siano le vere minacce per gli sport femminili”, ha continuato Sullivan. “Abusi e molestie sessuali, retribuzioni e risorse minori rispetto agli uomini, mancanza di donne al comando”. “Le ragazze e le donne transgender non sono da nessuna parte in questa lista.”

Erica ha infine aggiunto che gli sport femminili sono “più forti quando tutte le donne, comprese quelle trans*, sono protette dalla discriminazione”, potendo mettere in campo il loro “vero sé”.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Niente Olimpiadi di Parigi 2024 per Lia Thomas, la decisione del CAS contro la nuotatrice trans - Lia Thomas - Gay.it

Niente Olimpiadi di Parigi 2024 per Lia Thomas, la decisione del CAS contro la nuotatrice trans

Corpi - Redazione 14.6.24
I film LGBTQIA+ della settimana 10/16 giugno tra tv generalista e streaming - ilm queer - Gay.it

I film LGBTQIA+ della settimana 10/16 giugno tra tv generalista e streaming

Corpi - Federico Boni 10.6.24
Dennis Gonzalez, il nuotatore artistico fresco di trionfo europeo che ha sconfitto anche l'omofobia - Dennis Gonzalez - Gay.it

Dennis Gonzalez, il nuotatore artistico fresco di trionfo europeo che ha sconfitto anche l’omofobia

Corpi - Redazione 13.6.24
“Specchio specchio delle mie brame”, la sexy gallery social vip tra Maluma, Leto, Scilla, Ghali, Mendes e tanti altri - specchio specchio - Gay.it

“Specchio specchio delle mie brame”, la sexy gallery social vip tra Maluma, Leto, Scilla, Ghali, Mendes e tanti altri

Corpi - Redazione 14.6.24
Tiziano Ferro ospite di Voci Parallele

Giuni Russo “Voci Parallele”: Tiziano Ferro, Irene Grandi e tutti gli ospiti del concerto in ricordo di un’artista immensa

Musica - Emanuele Corbo 12.6.24
Lo sportello Arcigay per studenti LGBTQIA+ ha il supporto di Sephora - Sephora bigmama - Gay.it

Lo sportello Arcigay per studenti LGBTQIA+ ha il supporto di Sephora

News - Gay.it 14.6.24

I nostri contenuti
sono diversi

roma-svastica-locandina-manifestazione-trans

Roma, svastica sulla locandina della manifestazione trans* del 18 maggio

News - Francesca Di Feo 14.5.24
Il secondo miglior ospedale della galassia, transidentità animate con Vladimir Luxuria e Ariete doppiatrici - Il secondo miglior ospedale della galassia - Gay.it

Il secondo miglior ospedale della galassia, transidentità animate con Vladimir Luxuria e Ariete doppiatrici

Serie Tv - Redazione 7.2.24
Hari Nef sarà la leggendaria icona trans Candy Darling nel biopic prodotto da John Cameron Mitchell - Hari Nef Candy Darling - Gay.it

Hari Nef sarà la leggendaria icona trans Candy Darling nel biopic prodotto da John Cameron Mitchell

Cinema - Federico Boni 27.3.24
discorso-d-odio-politici-europei

Discorso d’odio anti-LGBTQIA+ in crescita nelle aule istituzionali europee: “I diritti umani sono in discussione”

News - Francesca Di Feo 1.3.24
Francesca Schiavone festeggia San Valentino con l’amata Sileni: “Sempre insieme” - Francesca Schiavone e Sileni 5 - Gay.it

Francesca Schiavone festeggia San Valentino con l’amata Sileni: “Sempre insieme”

Corpi - Redazione 15.2.24
Teansgender Carcere Europa

Nelle carceri europee le persone transgender subiscono intimidazioni e violenze

News - Redazione Milano 26.4.24
Nex Benedict Gay.it

Nex Benedict uccisə dalla transfobia, spunta il video delle sue ultime parole alla polizia in ospedale

News - Redazione Milano 27.2.24
Lia Thomas trascina in tribunale World Aquatics. È una donna trans e vuole nuotare a livello agonistico - Lia Thomas - Gay.it

Lia Thomas trascina in tribunale World Aquatics. È una donna trans e vuole nuotare a livello agonistico

Corpi - Federico Boni 26.1.24