Meloni vs. Lia Thomas: “Assurdo che una persona con la forza e la stazza di un uomo competa tra le donne”

E Simone Pillon rilancia: "Non basta un costume intero per essere una donna".

ascolta:
0:00
-
0:00
Meloni vs. Lia Thomas: "Assurdo che una persona con la forza e la stazza di un uomo competa tra le donne" - Giorgia Meloni - Gay.it
3 min. di lettura

La destra italiana guarda alla destra americana, replicandone contenuti e slogan. Nulla di nuovo sotto il sole visto e considerato che Matteo Salvini ha pianificato l’intera scorsa campagna elettorale nazionale scimmiottando Donald Trump, ma nelle ultime settimane l’alchimia è tornata di moda grazie alla dilagante transfobia a stelle e strisce. In meno di 3 mesi sono state presentate oltre 200 leggi statali transfobiche, la stragrande maggioranza delle quali firmate da governatori repubblicani, con lo stesso tycoon che ha già promesso di voler bandire gli atleti trans* dalle competizioni sportive, nel caso in cui dovesse essere rieletto alla Casa Bianca.

Lia Thomas, 22enne nuotatrice che sta conquistando medaglie su medaglie a livello universitario, è diventata il bersaglio perfetto per una campagna politica che punta unicamente alla comunità transgender, mai come in questo momento al centro di attacchi diffamanti e discriminatori. Giorgia Meloni, leader di Fratelli d’Italia, non poteva certamente esimersi da prendere posizione sull’argomento, esplicitando il proprio sgomento proprio dinanzi alla giovane Lia.

Come si può consentire ad una persona con la forza e la stazza di un uomo di competere a livello sportivo nella categoria femminile? Io lo trovo assurdo, oltre che discriminatorio nei confronti delle altre atlete“, ha scritto sui social l’ex ministra berlusconiana, dando in pasto ai propri follower un dibattito complesso e articolato qui presentato con voluta sciatteria. Come spiegato questa mattina ad Heather Parisi in un altro nostro post tutto dedicato al concetto stesso di ‘transfobia’, Lia Thomas è una donna di 22 anni. Fino a pochi mesi fa il CIO (Comitato Olimpico Internazionale) consentiva alle donne transgender di competere nella categoria femminile se il loro livello totale di testosterone fosse al di sotto di 10 nanomoli per litro per 12 mesi. I livelli di testosterone diminuiscono rapidamente in seguito al trattamento ormonale: recenti ricerche confermano che su 250 donne trans, il 95% ha un livello di testosterone inferiore a 2 nanomoli per litro, al pari di quello di una donna cisgender.

Dopo due anni passati a consultare più di 250 tra atleti ed esperti, il CIO ha ora stabilito una volta per tutte che è sbagliato presumere che le donne trans possano avere un vantaggio automatico rispetto alle donne cisgender, cancellando l’invasiva pratica di analizzare i livelli di testosterone, per decidere se un’atleta debba gareggiare tra le donne o gli uomini. Dopo approfondite ricerche, il livello di testosterone presente non è più considerato il fattore decisivo nel determinare se le donne trans debbano essere autorizzate a competere.

Tutto ciò, ovviamente, a Giorgia Meloni e alla destra internazionale frega poco o niente. Anche il senatore leghista Simone Pillon, che ha oggi deciso di non partecipare all’intervento del premier ucraino Zelensky al Parlamento italiano, ha prontamente cavalcato l’onda transfobica in arrivo dagli Usa. “William, alias Lia, vince ancora tutte le gare femminili ma viene isolato dalle altre atlete”, scrive Pillon. “Sarò poco inclusivo, ma non trovo giusto che un uomo passi dal n. 462 al n.1 per una “autopercezione”. Non basta un costume intero per essere una donna. Fermeremo ancora il DDL Zan”.

Detto che decine di colleghe cisgender si sono pubblicamente esposte a sostegno di Lia, che si può quindi definire tutt’altro che isolata, e ribadito che il DDL Zan nulla c’entra con le atlete trans* nello sport, Pillon e Meloni hanno semplicemente indicato la strada che la destra italiana percorrerà da qui ad un anno, quando tutti noi saremo chiamati nuovamente alle urne. Una strada tristemente segnata, ancora una volta, dall’omotransfobia.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.
Avatar
gioric70 23.3.22 - 16:20

Ma non avete già da tempo ottenuto tutti i diritti paritari? A Giò e mò de che stai a lamentà? Donne quando ve fa comodo! Fateve i muscoli e tenetele testa! E non frignate continuamente.

Trending

"C'è un attacco spietato e frontale alla comunità LGBTIAQ+", intervista al Torino Pride che scende in strada il 15 Giugno - Torino Pride 2023 - Gay.it

“C’è un attacco spietato e frontale alla comunità LGBTIAQ+”, intervista al Torino Pride che scende in strada il 15 Giugno

News - Francesca Di Feo 13.6.24
Prisma 2 Andrea Daniele scena sesso Lorenzo Zurzolo Mattia Carrano 01

Prisma 2, spoiler: la scena di sesso tra Andrea e Daniele non è gay, Bessegato: “Non sono una coppia gay”

Serie Tv - Mandalina Di Biase 11.6.24
“Specchio specchio delle mie brame”, la sexy gallery social vip tra Maluma, Leto, Scilla, Ghali, Mendes e tanti altri - specchio specchio - Gay.it

“Specchio specchio delle mie brame”, la sexy gallery social vip tra Maluma, Leto, Scilla, Ghali, Mendes e tanti altri

Corpi - Redazione 14.6.24
Bridgerton 3 conferma la prima storia d'amore queer con il bacio tanto atteso, ecco chi coinvolge (SPOILER) - BRIDGERTON 305 Unit 03509R - Gay.it

Bridgerton 3 conferma la prima storia d’amore queer con il bacio tanto atteso, ecco chi coinvolge (SPOILER)

Serie Tv - Redazione 14.6.24
Tiziano Ferro ospite di Voci Parallele

Giuni Russo “Voci Parallele”: Tiziano Ferro, Irene Grandi e tutti gli ospiti del concerto in ricordo di un’artista immensa

Musica - Emanuele Corbo 12.6.24
Tormentoni Queer estate 2024

Estate 2024, quali sono i tormentoni queer? La playlist di Gay.it

Musica - Luca Diana 4.6.24

Hai già letto
queste storie?

Europee 2024, Marrazzo, Zela e Grassi del Partito Gay si autocandidano con il M5S. Ed è polemica - Europee 2024 Marrazzo Zela ed Grassi del Partito Gay si autocandidano con il M5S. Ed e polemica - Gay.it

Europee 2024, Marrazzo, Zela e Grassi del Partito Gay si autocandidano con il M5S. Ed è polemica

News - Redazione 3.4.24
Tommy Dorfman (TIME)

Tommy Dorfman accusa la Delta Air Lines di transfobia

Cinema - Redazione Milano 3.1.24
Roberto Menia di Fratelli d'Italia in Senato irride Macron: "Femmineo con pruriti muscolari" (VIDEO) - Roberto Menia di Fratelli dItalia in Senato irride Macron - Gay.it

Roberto Menia di Fratelli d’Italia in Senato irride Macron: “Femmineo con pruriti muscolari” (VIDEO)

News - Redazione 20.3.24
papa-francesco-persone-trans

Papa Francesco come Giorgia Meloni: “Teorie gender pericolosissime, GPA da proibire a livello universale”

News - Redazione 8.1.24
Vannacci, papabile capolista Lega alle europee: “L’omosessualità dipende dal condizionamento sociale” - VIDEO - Roberto Vannacci - Gay.it

Vannacci, papabile capolista Lega alle europee: “L’omosessualità dipende dal condizionamento sociale” – VIDEO

News - Redazione 16.1.24
Tim Walberg, bufera sul repubblicano che difende l'omofoba legge dell'Uganda "Kill the Gay" - Tim Walberg - Gay.it

Tim Walberg, bufera sul repubblicano che difende l’omofoba legge dell’Uganda “Kill the Gay”

News - Redazione 29.12.23
Transgender triptorelina

Triptorelina, 35 associazioni trans* ed LGBTQIA+ chiedono di partecipare al tavolo tecnico per la revisione dei protocolli

Corpi - Francesca Di Feo 28.3.24
attivista-politica-trans-uccisa-messico

Messico: uccisa a colpi di pistola la politica e attivista trans pronta a candidarsi al Senato

News - Francesca Di Feo 16.1.24