Libero: le giustificazioni insensate del direttore e l’ironia social

Mentre il direttore cerca di giustificare il titolo, sui social dilaga l'ironia. "Qua sta pieno di gay, mo mi chiudo a casa".

libero
2 min. di lettura

Il giorno dopo il titolo di Libero, la polemica non sembra che stia scemando. Difatti, dalla scoperta della prima pagina del quotidiano, associazioni, giornali LGBT, politici (anche dall’interno del governo) e semplici cittadini hanno condiviso tramite i social la propria opinione, criticando il giornalista che ha realizzato l’articolo e il direttore (responsabile ed editoriale) che lo ha autorizzato. Ristora ha richiesto la rimozione del loro logo come pubblicità, un’edicola di Mantova ha deciso di non vendere il giornale. L’Ordine dei Giornalisti si è mostrato indignato di fronte al titolo.

Il direttore responsabile di Libero, Pietro Senaldi, ha tentato di spiegare la motivazione di tale titolo. Non gli è riuscita moto bene. “Si tratta di un titolo che riporta due dati reali ed esistenti. Per 10, 20 anni abbiamo spinto a fare outing… l’outing è stato fatto, un giornale lo registra, colpa allora del giornale che lo dice?“. Una spiegazione quasi insensata, quella riportata dal direttore durante il programma televisivo “L’Aria che Tira” di La 7, che tenta di aggirare la domanda, parlando di due dati reali ed esistenti. Ma rimane la domanda: cosa c’entrano gli omosessuali e il PIL? Oltre a questo, cerca anche di mostrare il lato positivo del giornale, ovvero il loro impegno ventennale a spingere le persone a fare outing. E qui fa l’ennesima gaffe, forse riconosciuta solamente da chi è più esperto in materia. L’outing a cui si riferisce Senaldi, sembra, si dovrebbe riferire a coloro che hanno deciso di rendere pubblico il loro orientamento sessuale, dichiarandosi quindi gay. Per questo motivo, grazie a loro, gli omosessuali sarebbero aumentati. Il termine giusto, qui, sarebbe coming out. L’outing, ricordiamolo, si riferisce a quando una persona rivela l’omosessualità di un’altro. Insomma, non è un atto volontario.

L’ironia social dopo l’articolo di Libero

Ma non è finita qui. Qualcuno l’ha presa sul ridere, e con ironia. E’ il caso dell’attore napoletano Francesco Paolantoni. Dopo aver visto le polemiche suscitate sui social, ha girato un video mentre si trovava alla stazione Termini della Capitale. “Io sto molto agitato, avete letto? Un giornale importante dà una notizia in modo allarmante” spiega Palantoni nel video, all’interno della stazione. “Sta calando il Pil e va be’ ma qua stanno aumentando i gay, stanno aumentando a dismisura“. Poi arriva l’ironia. “Menomale che c’ha avvisato Libero. Io non so come fare perché qua starà sicuramente pieno. Io mo me ne vado a casa e mi chiudo dentro“.

Con la voce tremante e il volto visibilmente preoccupato, l’attore ringrazia Libero, prima di rinchiudersi in casa. Il video, di nemmeno un minuto, ha collezionato in 24 ore un migliaia di like, oltre 200 commenti e oltre 1200 condivisioni.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

stati-uniti-transfobia-omofobia-antisemitismo-e-suprematismo-bianco-dilagano-nelle-fila-del-partito-repubblicano (2)

Stati Uniti: transfobia, omofobia, antisemitismo e suprematismo bianco dilagano nel Partito Repubblicano

News - Francesca Di Feo 1.3.24
Rooy Charlie Lana

Vergognarsi e spogliarsi lo stesso: intervista con Rooy Charlie Lana, tra desiderio e non binarismo

Culture - Riccardo Conte 29.2.24
Mary & George, Oliver Hermanus e le scene di sesso gay: "Orge difficili da coreografare, le volevo autentiche" - Mary e George cover - Gay.it

Mary & George, Oliver Hermanus e le scene di sesso gay: “Orge difficili da coreografare, le volevo autentiche”

Serie Tv - Federico Boni 1.3.24
Cannes 2024, Xavier Dolan presidente di giuria Un Certain Regard - Xavier Dolan - Gay.it

Cannes 2024, Xavier Dolan presidente di giuria Un Certain Regard

News - Federico Boni 1.3.24
The History of Sound, via alle riprese del film con Paul Mescal e Josh O’Connor innamorati - The History of Sound di Oliver Hermanus - Gay.it

The History of Sound, via alle riprese del film con Paul Mescal e Josh O’Connor innamorati

Cinema - Redazione 29.2.24
I SAW THE TV GLOW (2024)

I Saw The Tv Glow: guarda il trailer dell’attesissimo film horror trans* – VIDEO

Cinema - Redazione Milano 29.2.24

I nostri contenuti
sono diversi

"Sono gay?", è boom di ricerche Google dal 2004 ad oggi - Sono gay - Gay.it

“Sono gay?”, è boom di ricerche Google dal 2004 ad oggi

News - Redazione 27.10.23
damiano gavino gay it domanda etero gay

Damiano Gavino risponde sul proprio orientamento affettivo e dà una lezione ai furbetti dei click

Cinema - Mandalina Di Biase 1.11.23
Il viaggio di auto-scoperta: comprendere il "Questioning" nell'ampio ventaglio degli orientamenti affettivi, sessuali e identità di genere - gender questioning - Gay.it

Il viaggio di auto-scoperta: comprendere il “Questioning” nell’ampio ventaglio degli orientamenti affettivi, sessuali e identità di genere

Guide - Gay.it 16.11.23
Billie Eilish variety

Billie Eilish fa coming out: è attratta dalle donne (ma anche intimidita da loro)

Culture - Redazione Milano 14.11.23