Loreen è la prima persona apertamente bisessuale a vincere Eurovision, Mengoni quarto con bandiera LGBTQ+

Lorine Zineb Nora Talhaoui, in arte Loreen, 39 anni, vince per la Svezia con "Tattoo". Nel 2017 il coming out come persona bisessuale.

ascolta:
0:00
-
0:00
loreen bisessuale eurovision 2023 marco mengoni bandiera lgbtqia progress pride flag gay . it
loreen bisessuale eurovision 2023 marco mengoni bandiera lgbtqia progress pride flag gay . it
2 min. di lettura

Come da pronostico, alla Liverpool Arena Loreen vince l’Eurovision Song Contest 2023 per la Svezia con la canzone “Tattoo“, che ha totalizzato 583 punti, somma devi voti della giuria di qualità e del televoto. In entrambe le votazioni, Loreen è stata la più votata dei 26 partecipanti all’ESC2023

Lorine Zineb Nora Talhaoui, in arte Loreen, 39 anni, già vincitrice nel 2012 a Baku, in Azerbaigian, con il tormentone Euphoria, e protagonista nel 2017 di un meraviglioso coming out come persona bisessuale, ha avuto la vittoria in pugno fin dai pronostici dei bookmaker delle scorse settimane.

Loreen è la prima artista apertamente bisessuale a vincere l’Eurovision. Il suo coming out del 2017 è infatti successivo alla prima vittoria all’Eurovision Song Contest del 2012.

La Svezia vince così per la settima volta ll’Eurovision, raggiungendo l’Irlanda, unico paese a vantare un così alto numero di vittorie.

Secondo classificato, a sorpresa, il rapper Käärijä, con il tormentone Cha Cha Cha, che ha avuto 526 punti e il tifo incessante della Liverpool Arena per tutta la durata dello show, magnificamente condotto da  Hannah Wadding, affiancata da Alesha Dixo, Julija Sanina e Graham Norton (Blur).

Terza classificata Noa Kirel, per Israele, con la canzone Unicorn, che ha ottenuto 362 voti.

L’Italia e Marco Mengoni con Due vite hanno ottenuto 350 punti, piazzandosi al quarto posto, dopo che, per gran parte della votazione, la nostra popstar vincitrice di Sanremo 2023 era rimasta tra secondo e terzo posto in classifica. Due vite qualche ora prima aveva ricevuto il Marcel Bezençon Award, premio della critica per la la migliore composizione, intitolato al fondatore di Eurovision.

Marco Mengoni ha incendiato i social sin dai primi minuti della finale, e può ben dire di aver vinto il proprio personale Eurovision, presentandosi sulla passerella iniziale dello show con due bandiere: in una mano Marco sventolava il tricolore italiano – come da prassi ogni cantante ha portato sul palco la bandiera del proprio paese – con l’altra Mengoni sventolava orgogliosamente la Progress Pride Flag, bandiera arcobaleno della comunità LGBTQIA+.  Two flags, due vite, ha scritto Mengoni su Twitter, in un gioco di parole che apre a moltissimi significati, su vari livelli, da quello personale a quello politico.

 

 

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Cannes 2024, ecco i 17 film LGBTQIA+ in corsa per la Queer Palm - Block Pass - Gay.it

Cannes 2024, ecco i 17 film LGBTQIA+ in corsa per la Queer Palm

Cinema - Federico Boni 17.5.24
Beatrice Quinta, da X Factor al primo EP

Beatrice Quinta: “Parlo sempre di sesso perché ho scoperto che posso godere” – Intervista

Musica - Emanuele Corbo 20.5.24
Essere gay e candidarsi come sindaco in provincia, attacchi omofobi a Riccardo Vannetti: "La risposta è l'educazione alle diversità" - INTERVISTA - riccardo vannetti - Gay.it

Essere gay e candidarsi come sindaco in provincia, attacchi omofobi a Riccardo Vannetti: “La risposta è l’educazione alle diversità” – INTERVISTA

News - Francesca Di Feo 17.5.24
Sethu, è uscito il suo primo album "Tutti i colori del buio"

Sethu e i colori del buio: “Canto per tendere una mano a me stesso e agli altri, dopo Sanremo la depressione” – Intervista

Musica - Emanuele Corbo 17.5.24
queer palm, festival di cannes, i vincitori

Festival di Cannes. Tutti i film vincitori della Queer Palm dal 2010 ad oggi

Cinema - Gio Arcuri 17.5.24
©AFP

Meryl Streep è nessunə e tuttə noi

Cinema - Riccardo Conte 20.5.24

Continua a leggere

Angelina Mango prenderà parte ai pre-party dell'ESC

Angelina Mango porta “La noia” in Europa prima dell’Eurovision e sale sempre più in alto per i bookmakers

Musica - Emanuele Corbo 28.3.24
Eurovision 2024, Olly Alexander rappresenterà il Regno Unito? - Olly Alexander - Gay.it

Eurovision 2024, Olly Alexander rappresenterà il Regno Unito?

Culture - Redazione 29.11.23
Eurovision 2024, Angelina Mango show alle prove ufficiali tra ballerine e fiamme. FOTO e VIDEO - Angelina Mango rehearsing La noia for Italy at the First Rehearsal of the Grand Final at Malmo Arena6 11 - Gay.it

Eurovision 2024, Angelina Mango show alle prove ufficiali tra ballerine e fiamme. FOTO e VIDEO

Culture - Redazione 3.5.24
Eurovision 2024 Eden Golan October Rain

Boicottare Eurovision 2024 e la partecipazione di Israele? “October rain” di Eden Golan va esclusa?

Musica - Redazione Milano 27.2.24
Nemo, Eurovision 2024

Nemo, l’artista svizzerə non binariə vince l’Eurovision 2024 con “The Code”

Musica - Luca Diana 12.5.24
Nemo

Nemo, chi è l’artista non binario che rappresenta la Svizzera all’Eurovision 2024?

Culture - Luca Diana 9.5.24
Svezia transizione 16 anni transgender

Svolta storica anche in Svezia, l’età per la transizione si abbassa a 16 anni, approvata la legge sull’autodeterminazione

News - Francesca Di Feo 18.4.24
Angelina Mango, in arrivo "La noia" in spagnolo

Angelina Mango, arriva la versione spagnola de “La noia” giusto in tempo per l’Eurovision – AUDIO

Musica - Emanuele Corbo 29.4.24