Mila è l’adolescente francese che sui social si scaglia contro l’Islam e il Corano. E scoppia un caso politico

Un'adolescente lesbica rifiuta le avances di un ragazzo musulmano. Ricoperta d'insulti, la giovane attacca il Corano sui social: il caso che divide l'opinione pubblica francese.

Mila è l’adolescente francese che sui social si scaglia contro l’Islam e il Corano. E scoppia un caso politico - Mila - Gay.it
La storia di Mila che ha scosso la politica e l'opinione pubblica della Francia
2 min. di lettura

La notizia sta scuotendo fin nelle fondamenta la fragile situazione politica della Francia. Tutto è iniziato da un video che l’adolescente Mila ha pubblicato sui social. Un video in cui attacca duramente l’Islam e il Corano. Un video che ha fatto scoppiare un vero caso mediatico e che ha fatto scendere in campo persino il Presidente Macron. Un avvenimento che ha aperto un dibattito sul diritto (lecito o no) alla blasfemia, al diritto di espressione e alla libertà di coscienza.

Mila ha solo 16 anni e lo scorso 18 gennaio ha postato su Instagram un video (ora rimosso) in cui affermava a gran voce che ‘il Corano è una religione dell’odio” e che ‘l’Islam è una m***a’. Una diatriba social che sarebbe scaturita da alcune avances, anche troppo insistenti, ricevute da  un coetaneo mussulmano. La ragazza per liquidarlo si sarebbe dichiarata omosessuale (un dettaglio da confermare dato che le notizie sono ancora contrastanti), e da questo momento in poi Mila è stata aggredita verbalmente. Lei in tutta risposta ha pubblicato un video in cui accusa l’Islam di essere il vero nemico da combattere, ma la situazione è degenerata fino all’inverosimile. Il post è stato visto e ri-condiviso migliaia di volte e, trai commenti, Mila ha ricevuto accuse di ogni tipo. Persino minacce di morte, insulti sessisti e omofobi. Successivamente il suo account social è stato chiuso e, per motivi di sicurezza, ha dovuto trasferirsi da Lione in una località top secret.

La storia di Mila: l’adolescente che ‘sfida’ l’islam

Una vicenda non è  facile da raccontare dato che sulla questione sono state diramate diverse notizie, tra di loro, contrastanti. Sta di fatto che dai social, il duro attacco di Mila, è diventato argomento di discussione politico tanto è vero che il Presidente Macron è sceso in campo in difesa della giovane.

La legge è chiara: in Francia abbiamo il diritto alla blasfemia e alla critica religiosa’, ha affermato. E anche la premiere dame è intervenuta sulla questione. ‘Nel nostro paese la libertà di espressione è protetta, come la libertà di blasfemia’. Ma in un paese che per ben due volte è stato dilaniato da catastrofici attacchi terroristici, è giusto esporsi fino a questi livelli? Mila ha poi rilasciato la sua unica intervista a ‘Quotidien’, in cui ha fatto ammenda dei suoi errori e ha ammesso che, forse, avrebbe dovuto argomentare molto meglio il suo pensiero, e non lasciarsi prendere dalla foga e dalla rabbia.

 

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.
Avatar
bacibaci 13.2.20 - 14:58

Tutti noi dovremmo imparare e se adulti dare l'esempio agli adolescenti su un uso meditato dei social media ormai diventati il luogo in cui le persone dicono la prima cosa che viene in mente, anche se ingiuriosa. L'emotivismo e la celebrazione delle emozioni e delle passioni insieme alla denigrazione del sangue freddo e della razionalità sono una catastrofe culturale. Nel merito dico che benissimo ha fatto Macron a richiamare il principio di laicità che implica il diritto di critica e di satira di tutte le religioni. Che i credenti si sentano offesi dalle critiche e dalla satira è il costo che bisogna pagare se si vuole la laicità. Come sempre ricordo che le generalizzazioni sono sbagliate e che l'omofobia e l'intolleranza le troviamo nell'islam come nel cristianesimo e che in occidente noi omosessuali siamo più tollerati perché, dopo secoli e secoli, si è sconfitto il fondamentalismo cristiano che non ci trattava molto bene , per usare un eufemismo. Inoltre aiutare chi vuole strumentalizzare questo che forse, visti i punti oscuri della vicenda, sembrerebbe essere un episodio molto grave di attacco alla libertà di espressione per far tornare in occidente il fondamentalismo cristiano sarebbe un suicidio, in primis per gli omosessuali.

Trending

Ciao Maschio 2024, intervista alle Karma B: "Caro Salvini le facciamo questa domanda...." - Karma B Ciao Maschio 4 - Gay.it

Ciao Maschio 2024, intervista alle Karma B: “Caro Salvini le facciamo questa domanda….”

Culture - Federico Boni 12.4.24
Marco Mengoni per un noto brand di gioielli

Marco Mengoni è un gioiello, ma la verità è che tutti guardano un’altra cosa

Musica - Emanuele Corbo 10.4.24
GialappaShow, Gigi è Mahmood con i ballerini cileni (VIDEO) - Gigi e Mahmood - Gay.it

GialappaShow, Gigi è Mahmood con i ballerini cileni (VIDEO)

Culture - Redazione 11.4.24
Mahmood è in tour in Europa per presentare l'album "Nei letti degli altri"

Mahmood più libero che mai sul palco, il suo tour strega l’Europa e “Tuta gold” conquista il triplo disco di platino

Musica - Emanuele Corbo 9.4.24
Coming out di massa di calciatori in Germania? Bundesliga pronta a scendere in campo contro l’omobitransfobia - Bayer Leverkusen - Gay.it

Coming out di massa di calciatori in Germania? Bundesliga pronta a scendere in campo contro l’omobitransfobia

Corpi - Redazione 11.4.24
Amadeus

Amadeus lascia la Rai e raggiunge Fazio sulla NOVE di Discovery

Culture - Mandalina Di Biase 10.4.24

Hai già letto
queste storie?

Chiara Ferragni con il volto martoriato nel post con cui Profit Ways ha pagato Meta per sponsorizzare le criptovalute

Il volto martoriato di Chiara Ferragni in un violento post Instagram

News - Redazione Milano 8.1.24
blanco instagram

Blanco, perché il coniglietto punk ha svuotato Instagram

Musica - Mandalina Di Biase 24.10.23
donne-lesbiche-guadagnano-di-piu

Le lesbiche guadagnano di più delle donne etero a causa degli uomini

News - Francesca Di Feo 10.1.24
Taylor Swift Queer o Lesbica oppure no (a destra in Gucci ai Golden Globe 2024)

Taylor Swift è lesbica o queer o forse no: ma è giusto chiederselo?

Musica - Mandalina Di Biase 9.1.24
@matttheperson

Chi è Matt Taylor, portavoce dellə gen Z su TikTok

Culture - Riccardo Conte 22.1.24
“Specchio specchio delle mie brame”, la sexy gallery social vip tra Mahmood, Balducci, Marchisio, Martin e tanti altri - specchio - Gay.it

“Specchio specchio delle mie brame”, la sexy gallery social vip tra Mahmood, Balducci, Marchisio, Martin e tanti altri

Culture - Redazione 11.3.24
“Specchio specchio delle mie brame”, la sexy gallery social vip tra Berrettini, Tovey, Mengoni e Timberlake - Specchio Specchio - Gay.it

“Specchio specchio delle mie brame”, la sexy gallery social vip tra Berrettini, Tovey, Mengoni e Timberlake

News - Redazione 28.3.24
Odio LGBTIAQ social network

L’odio social verso la comunità LGBTQIA+ ha conseguenze nella vita reale, ma Meta, X e TikTok non fanno abbastanza per arginarlo

News - Francesca Di Feo 25.1.24