Outraged, anche Mourinho e Pogba nel doc UEFA contro l’omofobia nel calcio – VIDEO

È arrivato il momento di dire basta all'omofobia nel mondo del pallone.

Outraged, anche Mourinho e Pogba nel doc UEFA contro l'omofobia nel calcio - VIDEO - Outraged anche Mourinho e Pogba doc UEFA omofobia nello calcio - Gay.it
2 min. di lettura

Outraged, anche Mourinho e Pogba nel doc UEFA contro l'omofobia nel calcio - VIDEO - Outraged anche Mourinho e Pogba nel doc UEFA contro lomofobia nello calcio - Gay.it

Alcuni dei più grandi nomi del calcio moderno si sono riuniti per condannare l’omotransfobia in un nuovo documentario dal titolo Outraged. Prodotto dall’UEFA, il doc esplora il preoccupante aumento di omofobia, razzismo e sessismo nel calcio, riportando un’ondata di atti di discriminazione tristemente emersi negli ultimi anni.

Tra i volti che ne hanno preso parte, il pallone d’oro femminile Megan Rapinoe, l’ex campione della Juventus Paul Pogba, lo ‘special one’ José Mourinho, l’attaccante della Francia Oliver Giroud, la calciatrice afghana Nadia Nadim e l’ex juventuno Moise Kean, che hanno condiviso le proprie esperienze personali di esclusione e discriminazione nel calcio.

In generale stiamo assistendo a un aumento di questa sorta di nazionalismo di destra che sta travolgendo il mondo, e penso che questo dia quasi una ventata di nuova linfa vitale a questi tifosi, che sono come, ‘Oh, non sono il solo a pensarla in questo modo’“, ha sottolineato Megan Rapinoe. “Prima di Donald Trump era molto più inaccettabile dire apertamente cose razziste, non che le persone prima non pensassero cose razziste, ma ora si sentono autorizzate ad essere esplicitamente razziste“.

È molto importante che i giocatori parlino“, ha aggiunto il presidente UEFA Aleksander Čeferin. “A dover parlare sono quelli che subiscono la discriminazione. Dobbiamo parlare con i giocatori che sono in campo e che sentono la discriminazione in prima persona“.

Oliver Giroud si è detto scioccato nel vedere sugli spalti “inaccettabili” striscioni omofobi, nel corso di una partita tra Paris Saint-Germain e Metz, lo scorso anno. E il capitano della nazionale della Georgia, Guram Kashia, ha ricordato con dispiacere l’ondata di omofobia che l’ha travolto solo perché aveva osato indossare una fascia LGBT + nel corso di una partita. Un omofobia ancora talmente sfacciatamente presente da convincere i calciatori a non fare coming out, come precisato da Thomas Hitzlsperger, ex Lazio e attuale CEO del VFB Stuttgart che ha fatto coming out solo una volta appesi gli scarpini al chiodo. “Volevo dichiarare la mia omosessualità quando ero ancora in campo perché sapevo che avrebbe avuto un impatto enorme, ma i miei amici più intimi pensavano che fosse una cattiva idea, quindi mi ci è voluto troppo tempo per trovare abbastanza coraggio. È probabilmente lo spogliatoio il posto più intimidatorio, perché ci sono i tuoi compagni di squadra, è lì che parli della partita. Con un giocatore apertamente gay nello spogliatoio alcuni di loro potrebbero sentirsi a disagio. Secondo me è questo che impedisce ad alcuni giocatori di fare coming out“.

Il doc UEFA ribadisce l’importanza di una collaborazione proattiva tra dirigenti e sportivi, chiamati ad assumersì la responsabilità della denuncia anche quando l’abuso non li colpisce direttamente.

È responsabilità di tutti sbarazzarsi della discriminazione“, ha concluso Megan Rapinoe. “Se sei un giocatore che dice ‘froc*o’ negli spogliatoi o stai dicendo qualcosa come ‘è gay’, se sai che ci sono cori omofobi sugli spalti e non dici niente, sei anche tu parte del problema“.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Katy Perry video

“Ho visto le stelle”: tutte pazze per il vibratore di Katy Perry (un po’ meno per il suo singolo)

Musica - Emanuele Corbo 19.7.24
Palinsesti Rai 2024/2025, slitta Sanremo, fuori Serena Bortone. Promossi Insegno, Sechi, Barbareschi e Giletti - Palinsesti Rai - Gay.it

Palinsesti Rai 2024/2025, slitta Sanremo, fuori Serena Bortone. Promossi Insegno, Sechi, Barbareschi e Giletti

Culture - Federico Boni 19.7.24
Roma, pestaggio choc a coppia gay. Frustate, calci e pugni. Lo sconvolgente video. "Appello per riconoscere gli aggressori" - Roma pestaggio choc a coppia gay. Frustate e pugni. Lo sconvolgente video - Gay.it

Roma, pestaggio choc a coppia gay. Frustate, calci e pugni. Lo sconvolgente video. “Appello per riconoscere gli aggressori”

News - Redazione 19.7.24
Vladimir Luxuria Isola dei Famosi 2024

Palinsesti Mediaset 2024/2025. Vladimir Luxuria non condurrà più l’Isola dei Famosi. Verissimo incontra Amici

Culture - Redazione 17.7.24
Maria De Filippi e Amadeus, Festival di Sanremo

“Festival di Sanremo” cercasi: su Canale 5 arriva “Amici-Verissimo”, sul Nove “Suzuki Music Party”

Culture - Luca Diana 18.7.24
Annalisa parla di un Nuovo Album

Annalisa si prepara per un nuovo album: “Voglio invitare un po’ di colleghi”

Musica - Emanuele Corbo 19.7.24

I nostri contenuti
sono diversi

Aggressione Ragazzo Gay Milano Piazza Diaz

Milano, ragazzo di 22 anni accoltellato in pieno centro perché gay

News - Redazione Milano 19.5.24
Bulk Bronson, il wrestler fa coming out: "Sono bisessuale" - Bulk Bronson - Gay.it

Bulk Bronson, il wrestler fa coming out: “Sono bisessuale”

Corpi - Redazione 5.6.24
Daria Kasatkina Tennis LGBTI Russia

Chi è Daria Kasatkina, tennista LGBTI russa che critica la Russia di Putin e solleva dubbi sulla finale WTA in Arabia Saudita

Corpi - Francesca Di Feo 30.4.24
Milano, insulti omofobi e pugni al Muro della Gentilezza da parte di neonazisti: "Gay di merd*" (VIDEO) - Milano insulti omofobi e pugni al Muro della Gentilezza - Gay.it

Milano, insulti omofobi e pugni al Muro della Gentilezza da parte di neonazisti: “Gay di merd*” (VIDEO)

News - Redazione 3.7.24
Francesca Schiavone festeggia San Valentino con l’amata Sileni: “Sempre insieme” - Francesca Schiavone e Sileni 5 - Gay.it

Francesca Schiavone festeggia San Valentino con l’amata Sileni: “Sempre insieme”

Corpi - Redazione 15.2.24
Carmine Alfano, il candidato sindaco dopo la frase choc "i gay nei forni crematori" precisa: "Era goliardia" (VIDEO) - Carmine Alfano 1 - Gay.it

Carmine Alfano, il candidato sindaco dopo la frase choc “i gay nei forni crematori” precisa: “Era goliardia” (VIDEO)

News - Redazione 20.6.24
napoli-arcigay-im-queer-any-problem

Napoli, “ci hanno negato stanza di hotel perché coppia gay”

News - Redazione 5.7.24
Islam LGBTIAQ musulmani Politecnico Milano

Seminari e incontri islamici anti-LGBTQIA+: bufera sul Politecnico di Milano, ecco cosa è successo

Culture - Francesca Di Feo 11.4.24