Pietro Turano di SKAM Italia vs. Achille Lauro: “Solo marketing che piace all’italiano medio”

"Come mai non ci sono persone effettivamente ‘queer’ nelle sue esibizioni o a Sanremo?", si è domandato l'attore. Ma non è propriamente così, come dimostra la videografia del cantante.

Pietro Turano di SKAM Italia vs. Achille Lauro: "Solo marketing che piace all’italiano medio" - Pietro Turano di SKAM Italia vs. Achille Lauro - Gay.it
2 min. di lettura

Volto di SKAM Italia, Pietro Turano è anche vicepresidente Arcigay Roma e consigliere nazionale Arcigay. L’attore, intervistato da MOWMag, ha puntato il dito contro Achille Lauro, la scorsa settimana protagonista del 71esimo Festival di Sanremo con i suoi quadri.

Come principio può essere interessante quello che fa, ma non è credibile fino in fondo. Io la sento come una appropriazione culturale. Nella comunità viene definito ‘queerbaiting’, cioè una strategia di marketing: ti rendi conto che esiste un tema e te ne appropri essendo in una posizione di privilegio. Ma come mai non ci sono persone effettivamente ‘queer’ nelle sue esibizioni o a Sanremo? Quegli spazi sono sempre occupati da uomini etero, cisgender, bianchi che si possono permettere quella cosa. È interessante se fa quelle esibizioni per dare a quelli come lui una esperienza di decostruzione del ruolo di genere, ma allora è un simbolo etero contro la mascolinità imposta. Perché promuoverlo a icona gay? Adesso persino intellettuale, quando sbiascica solo due parole. Diciamo che lui piace all’italiano medio, il quale pensa che le cose da gay è meglio se le fa un etero. Allora vanno bene anche in Tv.

Parole dure, quelle di Pietro, che rilanciano la polemica su Lauro anche all’interno della comunità LGBT, se non fosse che lo stesso Achille non sia affatto amato da tantissimi eterosessuali, puntualmente in prima linea nello sbraitare nei suoi confronti anche durante l’ultimo Festival, accusandolo di blasfemia. Il famigerato “italiano medio” sopra citato, che magari vota Matteo Salvini e Giorgia Meloni.

In un’Italia in cui da decenni si attende una legge contro l’omotransfobia, artisti come Lauro che in prima persona ci mettono finalmente la faccia chiedendo uguaglianza, diritti, dando forza al concetto di fludità e abbattendo quello di mascolinità tossica, andrebbero ben accolti e non tacciati di puro e semplice marketing. Perché in caso contrario dovremmo rivalutare non si sa quante popstar eterosessuali, da decenni icone LGBT. Chiunque si schieri in modo tanto netto e reiterato lo fa con la consapevolezza che potrà essere tanto applaudito e apprezzato quanto criticato e detestato, come puntualmente accaduto nel suo caso.

Nei video musicali di Achille Lauro, tra le altre cose, ci sonopersone effettivamente queer, come in Maleducata, in Angelo Blu feat. Cosmo del 2018 e nell’ultimissimo Bam Bam Twist, in cui al suo fianco sul palco spiccano Stephanie Glitter e La Persia.  Tutto questo senza dimenticare la fondamentale presenza di Nicolo Cerioni, suo stylist nonché co-direttore artistico, attivista LGBT felicemente unito civilmente con Leandro Manuel Emede, regista e socio di Sugarkane.

E poi siamo proprio così sicuri che solo un gay possa fare “cose da gay” in tv?  Vogliamo davvero incastrarci in un concetto tanto limitante e probabilmente controproducente per la comunità stessa?

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.
Avatar
perly 11.3.21 - 10:41

Davvero dobbiamo polemizzare sul fatto se una persona sia o meno autorizzata a vestirsi, truccarsi o travestirsi come gli pare? In più parliamo di un artista su un palco... Ma davvero?! Ma allora non abbiamo capito propio nulla? ‍♀️Quando la finiremo di voler per forza definire le persone per dargli un’etichetta?

Avatar
minpg 10.3.21 - 21:54

polemica davvero inutile achille lauro è un artista che fa le sue performance che possono piacere o meno ma tutto sono tranne che un problema il problema sono gli omofobi certo non lui

Avatar
Stefano Lani 9.3.21 - 8:22

A questo punto non ci va bene proprio nulla?Accontentarsi,passando oltre alla possibilita' che Un artista abbia "possibilmente" usato e rinnovo il "possibilmente"(giudizio personale discutibile)la propaganda LGBT,e finire con il disprezzarlo anche da noi,oltre che dagli altri?Che cosa doveva fare,presentare un quadro con 2 uomini gay sposati con figli e battersi per la causa?Non credo fosse questo il suo scopo.Ha mostrato la sua arte,ci ha messo se stesso e come era ovvio supporre nel 2021 nessuno a dargli un po' di man forte,nemmeno noi.E' la solita costrizione forzata nel quale un gay deve essere di sinistra per forza perche' conveniente per se stesso.Una persona decide cosa voler scegliere e se volersi rappresentare da chi vuole, e' una sua scelta.E' questo che insegnamo pure noi no?La liberta' di essere se stessi o sbaglio?Vogliamo fare gli ipocriti a tutto spiano?Un po' come alla Jenner che le sue compagne la costringevano a passare alla sinistra piuttosto che alla destra per aiutarla,ed essere sempre uniti verso la causa,ma le facce e il disprezzo parlavano da sole.(scusate l'esempio poco pratico).Quindi dovremmo essere atei,di sinistra,e se qualcuno ci tende una mano(e non e' detta sia così come nel caso di Lauro)passare attraverso un bando per vedere se e' Lgbt approved?No,accontentati che c'è gia' abbastanza.(Il vero discutibile e' l'aver osato TROPPO che va preso con le dovute pinze,la ribellione in genere deve essere supportata per dare un esempio che non sia negativo).

Avatar
Il bianco coniglio 9.3.21 - 6:39

I gay lottano per i loro diritti, lottano per “essere accettati” ma sono i primi “separatisti” Pensateci tutti analizzando la storia del movimento ed in base alle vostre esperienze personali.

Trending

Elezioni europee: "Io Voto! E porto la comunità LGBTIQ+ al voto", la campagna di Arcigay

Elezioni europee: “Io Voto! E porto la comunità LGBTIQ+ al voto”, la campagna di Arcigay

News - Gay.it 28.5.24
Omar Ayuso e Itzan Escamilla di Elite sono una coppia? (FOTO) - Omar Ayuso e Itzan Escamilla foto cover - Gay.it

Omar Ayuso e Itzan Escamilla di Elite sono una coppia? (FOTO)

Culture - Redazione 27.5.24
Marco Mengoni e Angelina Mango, arriva il duetto

Marco Mengoni duetta con Angelina Mango nell’album “poké melodrama”: svelati tutti gli ospiti

Musica - Emanuele Corbo 27.5.24
Marta Fascina e Marina B. Forza - Italia

Le malignità di Forza Italia: Marta Fascina deve lasciare il partito, ma non finché c’è Marina B.

News - Mandalina Di Biase 28.5.24
Stefano De Martino

Stefano De Martino, da ballerino di Amici a volto di punta della nuova Rai

Culture - Luca Diana 27.5.24
teramo-estorsione-uomini-gay-grindr

Reggio Calabria, uomo gay adescato tramite app picchiato, insultato e derubato da tre ragazzi

News - Redazione 28.5.24

Continua a leggere

Sanremo 2024 di cosa parlano le canzoni

Sanremo 2024: di cosa parlano i testi delle canzoni del prossimo Festival

Musica - Redazione Milano 17.1.24
torino pride

Torino Pride 2024: il 15 giugno

News - Redazione 11.4.24
pride di modena, terni e alessandria

Come sono andati i Pride di Alessandria, Terni e Modena il 25 maggio – GALLERY

News - Gio Arcuri 28.5.24
lazio pride a Frosinone, sabato 22 giugno

Lazio Pride 2024: a Frosinone sabato 22 giugno

News - Redazione 7.3.24
Marco Mengoni, sanremo 2024

Sanremo 2024, il Festival di Marco Mengoni minuto per minuto: in diretta dall’Ariston

News - Luca Diana 6.2.24
Paola e Chiara saranno protagoniste anche a Sanremo 2024

Sanremo 2024, Paola e Chiara ospiti della serata cover?

Musica - Emanuele Corbo 19.1.24
Napoli Pride 2024 il 29 giugno - Napoli Pride - Gay.it

Napoli Pride 2024 il 29 giugno

News - Redazione 21.12.23
marche pride 2024, sabato 22 giugno ad ancona

Marche Pride 2024: sabato 22 giugno ad Ancona

News - Redazione 6.3.24