Pio e Amedeo: “Diremo froc*o e neg*o in tv, non c’è cattiveria nella lingua”

Intervistati da Libero, i due comici hanno rivelato che nell'ultima puntata di Felicissima Sera parleranno anche del DDL Zan. "A modo nostro".

Pio e Amedeo: "Diremo froc*o e neg*o in tv, non c'è cattiveria nella lingua" - Pio e Amedeo 1 - Gay.it
2 min. di lettura

Dopo aver messo in scena il loro matrimonio sulle note di Achille Lauro, con tanto di bacio goliardico, Pio e Amedeo si confessano ai microfoni del quotidiano Libero. In attesa dell’ultima puntata del loro Felicissima Sera, il nuovo show di successo del venerdì sera di Canale 5, il duo pugliese ha riepilogato la fortunata esperienza televisiva, apprezzata dal pubblico e dalla critica, che si concluderà – ci sembra il caso di dirlo, anche fuori di metafora – con il botto. Un vero frontale contro il cosiddetto “politicamente corretto“, etichetta dietro il quale viene ormai oscurato il buon vecchio buonsenso.

Per il gran finale, infatti, Pio e Amedeo hanno deciso di dedicare uno sketch a tutte quelle parole che lentamente stanno legittimamente uscendo dal vocabolario televisivo perché giudicate offensive e lesive, sotto qualunque forma e in qualsiasi contesto, che sia comico o documentaristico:

Avevamo paura di non essere capiti. Oggi se apri una parentesi deve essere “graffa”, perché se dici “tonda” ti accusano di body shaming. Siamo andati dirtti e ora ci schiantiamo definitivamente. Elencheremo tutte le parole che non si possono più dire in tv, quelle bandite: “neg*o”, “froc*o” (ndr, nell’articolo sono riportate per intero), tutte. Perché la cattiveria non è mai nella lingua, ma nelle intenzioni. Se dici a un tuo amico: “uè neg*o, andiamo a mangiare?” non lo offendi, se gli dici “neg*o” di merda!” sì.

Nel grande calderone di “parole proibite“, anche alcune su cui non si è mai dubitata la necessità d’uso nel dibattito pubblico, semmai il contesto, talvolta controverso:

Diremo anche “Hitler”, “ebrei”… Perché se dici “sei tirchio come un ebreo” ti massacrano, ma se lo dici a un genovese la gente si mette a ridere! Difendiamo anche i genovesi allora!”.

Su richiesta dell’intervistatore, Pio e Amedeo hanno anche espresso la loro opinione sul DDL Zan, la legge contro l’omotransfobia, la misoginia e l’abilismo, finalmente calendarizzata nelle scorse ore in Commissione Giustizia al Senato. I due ne discuteranno anche sul palco di Felicissima Sera, ma in che termini? Riproponendo il vecchio ritornello dell’Etero Pride, al confronto con le storiche marce di protesta:

Ne parliamo in un monologo, ovviamente a modo nostro. Ognuno deve essere libero di esprimersi come crede. Per capirci, dobbiamo arrivare al punto in cui i cortei “omo” non avranno senso, così come oggi non avrebbero senso i cortei dove si urla “viva la fi*a!”. Ci piacerebbe farlo? Lo stiamo organizzando!

Come se la rivendicazione dell’orgoglio non andasse di pari passo con l’abbandono di certe brutte abitudini che hanno anche forma di sostantivi ed aggettivi. Perché la lingua può essere cattiva: c’è un lessico dell’omofobia e del razzismo che causa dolore, sconforto e va a braccetto con una certa mentalità macista e tossica su cui c’è ben poco da scherzare. Oggi.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.
Avatar
Bobby Alberto 3.7.21 - 19:51

siete 2 uomini di merda

Trending

Giornata omobitransfobia Girogia Meloni

Giornata contro l’omobitransfobia, le parole di Meloni e il post propaganda di Atreju

News - Giuliano Federico 17.5.24
Sergio Mattarella 17 maggio giornata internazionale contro omofobia transfobia bifobia

17 maggio, Mattarella contro l’omobitransfobia: “Non è possibile accettare di rassegnarsi alla brutalità”

News - Redazione 17.5.24
Andrew Scott per Quinn (2024)

Andrew Scott presta la voce ad un’app di racconti erotici

Culture - Redazione Milano 16.5.24
Cannes 2024, ecco i 17 film LGBTQIA+ in corsa per la Queer Palm - Block Pass - Gay.it

Cannes 2024, ecco i 17 film LGBTQIA+ in corsa per la Queer Palm

Cinema - Federico Boni 17.5.24
Sarah Toscano, Amici 23

Sarah Toscano vince Amici 23: è lei la popstar del futuro

Culture - Luca Diana 19.5.24
Nemo The Code significato e come è nata

Nemo, il magnifico testo non binario di “The Code” è nato così: ecco cosa racconta davvero

Musica - Mandalina Di Biase 13.5.24

Continua a leggere

Virginia Raffaele e il bellissimo monologo contro l’omobitransfobia a Colpo di Luna - VIDEO - Paula Gilberta Do Mar - Gay.it

Virginia Raffaele e il bellissimo monologo contro l’omobitransfobia a Colpo di Luna – VIDEO

Culture - Redazione 22.1.24
Oprah Winfrey si emoziona nel ricordare suo fratello morto di aids: "Interiorizzava la vergogna di essere gay" (VIDEO) - Oprah Winfrey - Gay.it

Oprah Winfrey si emoziona nel ricordare suo fratello morto di aids: “Interiorizzava la vergogna di essere gay” (VIDEO)

Culture - Federico Boni 18.3.24
Danilo Oscar Lancini, l'europarlamentare leghista contro spot con due papà: "Ma stiamo scherzando?" - VIDEO - Libenar - Gay.it

Danilo Oscar Lancini, l’europarlamentare leghista contro spot con due papà: “Ma stiamo scherzando?” – VIDEO

Culture - Redazione 12.2.24
Palm Royale, Ricky Martin: "Sono quasi nudo nella serie, indosso ogni tipo di slip" - Ricky Martin1 - Gay.it

Palm Royale, Ricky Martin: “Sono quasi nudo nella serie, indosso ogni tipo di slip”

Serie Tv - Redazione 20.3.24
Maria De Filippi, Amici 23

Amici 23, le pagelle di Gay.it della quinta puntata del Serale

Culture - Luca Diana 21.4.24
Federico Massaro

Federico Massaro, chi è il modello di cui tuttə parlano?

Culture - Luca Diana 16.12.23
Sanremo 2024, Amadeus apre ai trattori. Il leader Danilo Calvani insultava Vendola, "è contro natura" - Sanremo 2024 Amadeus apre ai trattori. Quando il leader Danilo Calvani insultava Nichi Vendola 3 - Gay.it

Sanremo 2024, Amadeus apre ai trattori. Il leader Danilo Calvani insultava Vendola, “è contro natura”

Culture - Redazione 6.2.24
Federico Massaro, Grande Fratello

Grande Fratello, il messaggio di Federico Massaro per il fratello transgender

Culture - Luca Diana 29.2.24