Video

Platinette vs. DDL Zan: “È liberticida e discriminatorio, non siamo a rischio come i panda” – AUDIO

14 minuti radio sinceramente agghiaccianti. Sentire per credere.

2 min. di lettura

L’ultima volta che hai assaggiato un uccello, quando è stato?Il 25 marzo dello scorso anno, compleanno di Mina“.
Quindi più di un anno che non vedi sventolarli davanti?No no li vedo e li tocco anche, ma non vado nella profondità del rapporto. Non c’è la conclusione del getto finale“.
Ho capito, ma qualche pompinetto sarà scappato da un anno a questa parte?

Dopo aver risposto a queste introduttive domande di Giuseppe Cruciani, Platinette, all’anagrafe Mauro Coruzzi, è intervenuta nel corso della trasmissione radiofonica La Zanzara per criticare il DDL Zan. Già in passato Platinette si era detta contraria a leggi contro l’omotransfobia, ma sul DDL attualmente in discussione al parlamento aveva sempre evitato di metterci bocca.

Fino a questa diretta in cui Cruciani, con la sua proverbiale delicatezza che da sempre lo contraddistingue, ha così introdotto l’argomento: “Siccome ci stanno rompendo i coglioni su questo DDL come se fosse la salvezza di tutti gli omosessuali che vengono picchiati, io voglio portare avanti una grande battaglia, perché le leggi già ci sono“. Ed è qui che Coruzzi ha affondato il colpo.

È una legge che discrimina.  Non siamo come i panda, a rischio estinzione. Finisce per discriminare, come dice la Concia. Se passasse mai che l’utero in affitto è una regola praticabile, è una forma di offesa per le donne.

Qui è intervenuto Davide Parenzo, per far notare a Platinette come la gestazione per altri nulla c’entri con il DDL Zan, ma Coruzzi ha insistito: “Non sono contrario al DDL ma mi sembra una limitazione della libertà espressiva“, suscitando ancora una volta l’ira di Parenzo, che ha ribadito come la legge già approvata alla Camera non sia in alcun modo liberticida. “La legge non cambia l’etica“, ha continuato Platinette. “Una legge che dovrebbe introdurre nelle scuole il concetto di diversità di genere, inteso come l’unico praticabile. È una legge pretestuosa e discriminante verso altre categorie di persone. Come nei confronti delle donne“.

Il teatrino con Cruciani, contrario al DDL rispetto a Parenzo, è proseguito con domande chiaramente provocatorie. “Se a  te gridano fr*cio di merda in strada, porti questo in tribunale?“, ha domandato il conduttore. “Non ci penso nemmeno, me n’ero accorto già da solo“, ha replicato Coruzzi. “Usare l’espressione “essere gay non è normale ed è contronatura”, è possibile che uno possa andare in tribunale per una cosa del genere?“, ha insistito Cruciani. “Questa sarebbe una perdita di tempo per la magistratura“, ha risposto Platinette, che è poi tornata ad attaccare il DDL.

La discriminazione a favore degli omosessuali penalizza le donne. Le leggi non cambiano i comportamenti. C’è una morale conservativa in questo DDL. L’Italia non è un Paese omofobo, è un Paese pieno di cretini che pestano dei ragazzi che si baciano per strada. Ma c’è già una legge. Ciò che mi spaventa di questo DDL Zan è la limitazione del concetto di libertà espressiva“, ha concluso Coruzzi, al termine di 14 minuti radio sinceramente agghiaccianti.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.
Avatar
Fabio Saccani 24.4.21 - 4:07

Ci risiamo: Platinette, la ex soubrette de noantri, detta anche la Mae West di Traversetolo, Soragna e Langhirano ha nuovamente sparato a zero sulla comunità lgbt, attraverso il suo assoluto dissenso al DDl Zan. La prima cosa che verrebbe da pensare è che la nostra stagionata pulzella, celandosi dietro squallidi pretesti e definendo una "legge liberticida" una legge che sarebbe una boccata d'ossigeno per tutte quelle persone che ogni giorno vengono insultate e picchiate solo perchè vorrebbero vivere liberamente, cerchi di rispolverare la sua visibilità sproloquiando a vanvera sulla discriminazione. Invece è evidente che Platinette è molto confusa e non ha, nemmeno per sbaglio, dato un'occhiata al DDl: al suo interno non si fa mai cenno alla gestazione per altri, ma la farneticante "eroina pasionaria" cavalca le menzogne della destra più becera e illiberale cercando di confondere le acque, agitandosi scompostamente sui bassi fondali che le sono più congeniali. Lei, povera cara, è spaventata perchè il DDl limiterebbe il concetto di libertà espressiva... ma veramente c'è ancora qualcuno che non sia strafatto come una cavia da laboratorio disposto a "intervistarla" per raccogliere il suo "pensiero"? E' assolutamente intollerabile che l'attempata show girl si permetta di mettere in discussione la libertà personale di gente come lei, come noi e cioè omosessuali che vogliono avere la possibilità di vivere in pace senza nascondersi. Io proporrei alla "fine intellettuale" di organizzare una tournée in sordina, senza clamore, girovagando per l'Italia in incognito, nei paesini, nelle piccole città di provincia con una "spalla" che finga di essere il suo fidanzato. La coppietta, tenendosi teneramente per mano, potrà scambiarsi innocenti baci e abbracci in pubblico, sul corso principale o al caffè alla moda. Successivamente la coppia ci aggiornerà sulle visite al pronto soccorso e sugli interventi delle forze dell'ordine per mettere in salvo i 2. Io rimango in attesa di aggiornamenti.

Avatar
Stefano Lani 24.4.21 - 0:47

Lo dico apposta perché non si tratta ne' di fortuna ne' di altro, e' anche per questo che si fa il ddl no? In ogni caso chiedo scusa per il nascosto, non era una frecciatina. E' che con i miei commenti devi dividere la battuta dalla realtà :-)

Avatar
jambojambocoliberoit 23.4.21 - 19:08

La gente nascosta ...sai com'è -Sefano- probabilmente nella vita non tutti sono fortunati allo stesso modo.Le frecciatine fuori luogo tienile per te

Avatar
Stefano Lani 23.4.21 - 19:04

Se anche solo per non leggere il titolo della legge ci vuole Mandrake... mai pensato che gli anni messi al suo interno siano proprio per incentivare a ridurre le vere offese, poi e' il giudice che stabilisce la pena? Certo se troviamo sto' popo' di laureati stile... un nome a caso?

Avatar
Stefano Lani 23.4.21 - 18:14

DDL Zan contro ogni forma di omofobia MISOGINIA e ABILISMO... L'utero in affitto, legalizzato o no qui in Italia, termine orribile a parte, e' realtà in altri paesi permettendo ad una famiglia di avere come si chiama quello che Gay, Lesbiche e Trans non possono avere?... meglio creare una famiglia mentendo ad'una donna e lasciarla poi... Ma offensivo per la donna in che senso?perché il nome attribuito e' utero in affitto? Nessuno dice che il DDL Zan sia divino, ma del resto a che serve quando la gente va ancora in giro nascosta e per scrivere commenti non mette nemmeno la foto profilo causa ripercussioni...va gia' tutto così bene...

Avatar
jambojambocoliberoit 23.4.21 - 16:19

Ma quest'idiota credete che meriti voce in capitolo? e poi su argomenti quali le adozioni/unioni si è mostrato contrario .Sicuramente come la volpe che non arriva all'uva ...

Trending

"C'è un attacco spietato e frontale alla comunità LGBTIAQ+", intervista al Torino Pride che scende in strada il 15 Giugno - Torino Pride 2023 - Gay.it

“C’è un attacco spietato e frontale alla comunità LGBTIAQ+”, intervista al Torino Pride che scende in strada il 15 Giugno

News - Francesca Di Feo 13.6.24
Alex Wyse in concerto

Alex Wyse contro i pregiudizi: “Siate liberi di essere ciò che siete. Nessuno può porci confini”

Musica - Emanuele Corbo 13.6.24
Mahmood RA TA TA - Il velo e anche la tuta sono del brand palestinese Trashy Clothing

Mahmood fa “RA TA TA” con un velo palestinese che ha un significato

Musica - Mandalina Di Biase 13.6.24
I film LGBTQIA+ della settimana 10/16 giugno tra tv generalista e streaming - ilm queer - Gay.it

I film LGBTQIA+ della settimana 10/16 giugno tra tv generalista e streaming

Corpi - Federico Boni 10.6.24
Niente Olimpiadi di Parigi 2024 per Lia Thomas, la decisione del CAS contro la nuotatrice trans - Lia Thomas - Gay.it

Niente Olimpiadi di Parigi 2024 per Lia Thomas, la decisione del CAS contro la nuotatrice trans

Corpi - Redazione 14.6.24
Lo sportello Arcigay per studenti LGBTQIA+ ha il supporto di Sephora - Sephora bigmama - Gay.it

Lo sportello Arcigay per studenti LGBTQIA+ ha il supporto di Sephora

News - Gay.it 14.6.24

Leggere fa bene

Un terzo del mondo criminalizza ancora oggi gli atti consensuali tra persone dello stesso sesso - carcere amnistia - Gay.it

Un terzo del mondo criminalizza ancora oggi gli atti consensuali tra persone dello stesso sesso

News - Redazione 29.5.24
Alghero_Omofobia_condanna

Alghero, frasi omofobiche ignobili e persecuzioni a coppia gay: condannato a un anno e a pagare 20.000 euro

News - Francesca Di Feo 25.3.24
la-normalita-dell-amore

Il mio libro di risposta a Vannacci: “La normalità dell’amore”, così un ragazzo replica alle retoriche d’odio del generale

Culture - Francesca Di Feo 1.2.24
grecia-chiesa-ortodossa-scomunica-matrimonio-egualitario

Grecia, la Chiesa Ortodossa minaccia di scomunicare i parlamentari che hanno votato per il matrimonio egualitario

News - Francesca Di Feo 8.3.24
omofobia ragazzo giovane gay

Pontedera, 18enne cacciato di casa dopo il coming out: “Niente figli gay, vattene”

News - Francesca Di Feo 27.3.24
sassuolo-violenza-polizia-coppia-gay-scalfarotto

Violenza e profilazione razziale su coppia gay, la procura archivia, ma arriva l’interrogazione parlamentare

News - Francesca Di Feo 1.3.24
russia-insegnante-propaganda-lgbtqia

Russia, insegnante si veste da Biancaneve e viene accusato di propaganda LGBTQIA+

News - Francesca Di Feo 28.12.23
grecia-matrimonio-egualitario-proteste

Grecia nel caos omobitransfobico. Weekend di terrore, in 200 aggrediscono coppia trans. Minacce a Kasselakis

News - Federico Boni 12.3.24