Sanremo 2020, Loredana Bertè a gamba tesa sul caso ‘Junior Cally’

Ancora critiche pungenti sul rapper Junior Cally. Loredana Bertè scrive un appello ai giornalisti del Festival.

sanremo 2020
Loredana Bertè sui social contro Junior Cally al Festival di Sanremo
2 min. di lettura

Si prospetta un’edizione numero 70 da fuochi d’artificio per il Festival di Sanremo 2020. Ancora prima del suo debutto su Rai Uno, previsto il prossimo 4 Febbraio, la kermesse che celebra la musica italiana è stata presa di mira da critiche, a volte anche ingiustificate. Dopo le accuse rivolte ad Amadeus, quelle che sono state rivolte al rapper Junior Cally  hanno scatenato una vera e propria bufera. L’artista in gara con il brano “No Grazie”, è stato al centro di diverse polemiche per un testo del 2018 in cui. Secondo i più attenti, avrebbe incitato alla violenza sulle donne, al sessismo e alla misogina. Una diatriba che ha avuto persino un impatto sulla politica di oggi, tanto è vero che 29 deputate di diversi schieramenti, hanno firmato una lettera indirizzata ai vertici Rai per chiedere l’esclusione del rapper dal Festival di Sanremo.

Sanremo 2020: l’edizione delle polemiche

Una polemica che è diventata un vero e proprio caso nel corso degli ultimi giorni.  Secondo le ultime indiscrezioni però, pare impossibile squalificare a priori un artista dalla Kermesse. Sulla questione, nel corso della giornata di domenica, interviene persino Loredana Bertè. La celebre artista italiana che proprio lo scorso anno ha fatto faville al Baglioni Bis, scende in campo contro la violenza di genere. E lo fa in un post  pubblicato sulla sua fanpage.

Loredana Bertè e l’appello ai giornalisti del Festival

La Bertè chiede ai giornalisti presenti in sala stampa, di escludere a priori e da ogni possibile candidatura per il Premio della Critica Mia Martini, qualsiasi artista che possa promuovere attraverso i testi ‘violenza fisica o verbale verso le donne o misogenia in genere’. Loredana Bertè velatamente si schiera contro Junior Cally, chiedendone la squalificazione dal Festival di Sanremo 2020. Secondo il suo punto di vista, non sarebbe giusto affidare una onorificenza del genere a cantanti che inviano un messaggio sbagliato attraverso i loro testi. ‘Mia sorella è stata vittima per anni di bullismo verbale e non credo che avrebbe mai voluto che il suo nome fosse associato a certi soggetti’.

Il testo del 2018 ‘Si chiama Gioia’ è stato ritenuto eticamente inaccettabile. Junior Cally in un’intervista pubblicata su Il Fatto Quotidiano, fa sapere quanto è dispiaciuto per tutto quello è accaduto, affermando: ‘non era mia intenzione ferire nessuno’. La critiche, ovviamente, si sono abbattute anche su Amadeus, l’unico che avrebbe dovuto valutare i testi in gara con più attenzione.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.
Avatar
Renzo Loi 27.1.20 - 19:43

IO NON LI ESCLUDEREI X CIO' CHE SCRIVONO MA XCHè cio' che scrivono non ha affinita' con l'arte e con la musica non c'entrano nulla.sanremo è il festival della musica. ma di canzoni belle non se ne veedranno neanche quest'anno.infatti il festival deve essere pilotato dalla curiosita' gossipara x poter essere guardato. proprio xchè di belle canzoni non se ne parla.

Avatar
Daniela Zeffiro 27.1.20 - 12:40

Ma per favore, proprio ad Amadeus si chiede la fatica di scelta? Ma lasciatelo nel suo beato limbo, ma perchè uno così deve presentare Sanremo e la Bertè ha ragione e poi che senso ha scrivere quelle cretinate? Il rapper di noi altri, ma va a bere ancora il latte che è meglio!

Trending

Rocco Barocco attacca il Pride

Rocco Barocco, lo stilista apertamente gay attacca il Pride

News - Mandalina Di Biase 17.7.24
Emmy 2024, tutte le nomination. Boom di candidature LGBTQIA+, storica Nava Mau - emmy 2024 cover - Gay.it

Emmy 2024, tutte le nomination. Boom di candidature LGBTQIA+, storica Nava Mau

Culture - Federico Boni 18.7.24
Paola Turci e Francesca Pascale sarebbero in crisi

Paola Turci e Francesca Pascale hanno sciolto la loro unione civile

News - Redazione 18.7.24
Agatha All Along, Joe Locke conferma che il suo personaggio è gay: "È tutto molto veritiero e positivo" - Agatha All Along - Gay.it

Agatha All Along, Joe Locke conferma che il suo personaggio è gay: “È tutto molto veritiero e positivo”

Serie Tv - Redazione 17.7.24
Rocco Barocco attacca il Pride

Rocco Barocco, lo stilista apertamente gay attacca il Pride

News - Mandalina Di Biase 17.7.24
spiagge gay italiane spiagge queer lgbtqia

Speciale Spiagge 2024: 100 spiagge gay in Italia da non perdere

Viaggi - Redazione 1.7.24

Hai già letto
queste storie?

Cristian Imparato, Io Canto Family 2024

Cristian Imparato ospite a “Io Canto Family”: com’è cambiato negli anni?

Culture - Luca Diana 11.6.24
Giovanni Tesse

Giovanni Tesse, dopo Amici 23 in arrivo un nuovo programma tv: di cosa si tratta?

Culture - Luca Diana 12.6.24
Ilary Blasi, La Talpa

“La Talpa” è pronta a tornare in tv: tutte le ultime indiscrezioni

Culture - Luca Diana 2.7.24
Pietro Fanelli, Isola dei Famosi 2024

Pietro Fanelli, chi è il naufrago dell’Isola dei Famosi 2024?

Culture - Luca Diana 10.4.24
Sanremo 2024 Ariston Rooftop

Sanremo 2024, cronaca dalle prove generali

Musica - Giuliano Federico 5.2.24
Carlotta D'Amico e mamma Erika vincono "Io Canto Family"

Carlotta D’Amico e mamma Erika vincono “Io Canto Family”

Culture - Luca Diana 13.6.24
Loredana Bertè Pazza Sanremo 2024

Sanremo 2024 è scomodo, Loredana Bertè: “Quando ti obbligano…”

Musica - Redazione Milano 28.1.24
Amadeus

Amadeus lascia la Rai e raggiunge Fazio sulla NOVE di Discovery

Culture - Mandalina Di Biase 10.4.24