Texas, una giudice si rifiuta di celebrare i matrimoni gay dal 2016: il caso alla Corte Suprema

Dianne Hensley, cristiana fondamentalista, difende il suo diritto a discriminare la comunità LGBTQIA+.

ascolta:
0:00
-
0:00
texas-giudice-matrimoni-gay
3 min. di lettura

In Texas, la questione dei diritti LGBTQIA+ è frequentemente fonte di accesi confronti, in particolare quando entra in collisione con il concetto di libertà religiosa.

Emergendo come un nuovo punto focale in questo continuo dibattito, il caso di Dianne Hensley, una giudice del Texas che aveva definito le persone omosessuali “promiscue e più soggette a malattie veneree”, si presenta ora di fronte alla Corte Suprema statale.

Il caso

Nel 2019, Hensley era stata già oggetto di sanzioni da parte della Commissione per la Condotta Giudiziaria del Texas per la sua scelta di officiare solamente matrimoni tra coppie eterosessuali.

La giudice argomenta che tale penalizzazione sia in realtà una violazione della sua libertà religiosa. Hensley è infatti cristiana fondamentalista.

In contrapposizione, la Commissione ha messo in discussione la sua capacità di mantenere un comportamento imparziale sul banco dei giudici, sottolineando che dal 2016 Hensley si sarebbe fin da subito rifiutata di celebrare matrimoni tra persone dello stesso sesso, in netto contrasto con la decisione presa dalla Corte Suprema degli Stati Uniti nel 2015, la quale estendeva i diritti di matrimonio alle coppie omosessuali.

Il ricorso alla corte suprema

In reazione alla sanzione ricevuta, Hensley aveva avviato un procedimento legale, rivendicando un risarcimento e chiedendo un’ingiunzione che impedisse ulteriori azioni disciplinari nei suoi confronti legate al suo rifiuto di officiare matrimoni tra persone dello stesso sesso.

Tuttavia, nel giugno del 2021, la corte distrettuale statale aveva rigettato la sua richiesta, decisione successivamente confermata dalla Corte d’Appello. Attualmente, la questione è pendente davanti alla Corte Suprema del Texas.

La giudice ha dichiarato di voler “continuare a servire la comunità”, sostenendo che il suo ufficio si occupa anche “reindirizzare” le coppie omosessuali verso altre autorità competenti per la celebrazione del matrimonio, nel caso in cui le fosse richiesto.

Tuttavia, i critici argomentano che una tale misura non risolverebbe il problema cardine: la questione dell’imparzialità che si richiede a un funzionario pubblico nell’esercizio delle proprie funzioni.

La rappresentanza legale di Dianne Hensley acquisisce un rilievo particolare in quanto è affidata a Jonathan Mitchell, ex Solicitor General del Texas. Mitchell è noto per essere l’autore della cosiddetta legge “heartbeat”, che ha avuto un ruolo determinante nell’annullamento di Roe v. Wade, la storica decisione giuridica che garantiva la libertà di aborto in tutti gli stati.

Come una decisione in Texas potrebbe influenzare tutti gli Stati Uniti

Il caso di Dianne Hensley non è un evento isolato, ma si colloca all’interno di un quadro più ampio di tensioni culturali e sociali che percorrono il Texas e, più in generale, gli Stati Uniti.

Recentemente, lo stato ha infatti varato numerose leggi con implicazioni anti-LGBTQIA+, tra cui normative che proibiscono le terapie per l’affermazione di genere per l* adolescenti, censure applicate sui libri che contengono tematiche LGBTQIA+ fino al vergognoso ban della PrEP dalle assicurazioni sanitarie.

Il caso Hensley rappresenta un episodio cruciale nell’intricata tematica dei diritti LGBTQIA+ negli Stati Uniti e particolarmente nel Texas, noto per essere uno degli stati più conservatori del paese. L’esito del procedimento giudiziario potrebbe infatti avere implicazioni significative sia dal punto di vista legale che sociale.

Esso pone infatti in rilievo questioni ancora irrisolte riguardanti il delicato equilibrio tra libertà religiosa e diritti civili, mettendo la Corte Suprema del Texas davanti alla necessità di prendere una decisione che potrebbe costituire un precedente storico nel contesto delle tensioni tra diversi diritti fondamentali.

In un’epoca di rapidi cambiamenti sociali, è indispensabile che anche le leggi e le normative si adattino per rispecchiare i nuovi equilibri e valori emergenti. In questo contesto, il caso Hensley potrebbe fungere da indicatore cruciale per delineare la futura traiettoria di tali adattamenti, sia a livello statale che nazionale.

La decisione che sarà presa dalla Corte Suprema del Texas potrebbe, quindi, non solo incidere sulle dinamiche texane ma anche inviare un messaggio più ampio, influenzando il discorso sui diritti umani e la convivenza civile negli Stati Uniti nel suo insieme.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

I film LGBTQIA+ della settimana 19/25 febbraio tra tv generalista e streaming - film 2024 - Gay.it

I film LGBTQIA+ della settimana 19/25 febbraio tra tv generalista e streaming

Cinema - Federico Boni 19.2.24
glaad-gaming-report

Il 17% dellǝ appassionatǝ di videogames è queer, ma l’industria ci rappresenta? Il rapporto di GLAAD

Culture - Francesca Di Feo 14.2.24
Eurovision 2024, Angelina Mango tra le favorite dei bookmakers. Le quote ufficiali - Angelina Mango 1 - Gay.it

Eurovision 2024, Angelina Mango tra le favorite dei bookmakers. Le quote ufficiali

Culture - Redazione 14.2.24
thailandia-matrimonio-egualitario

La Thailandia verso il matrimonio egualitario: approvazione del disegno di legge entro fine anno

News - Francesca Di Feo 19.2.24
Milano, affitto negato perché gay: "La proprietaria preferisce una persona "tradizionale"" (VIDEO) - Andrea Papazzoni - Gay.it

Milano, affitto negato perché gay: “La proprietaria preferisce una persona “tradizionale”” (VIDEO)

News - Redazione 16.2.24
fedez luis sal chiara ferragni fabrizio corona

“Fedez ha una relazione con Luis Sal”, a processo per diffamazione Alessandro Rosica: “Ha offeso la reputazione del rapper”

News - Redazione 19.2.24

Continua a leggere

Grecia, l'accorato discorso del premier conservatore Mitsotakis prima del voto sul matrimonio egualitario (VIDEO) - Kyriakos Mitsotakis - Gay.it

Grecia, l’accorato discorso del premier conservatore Mitsotakis prima del voto sul matrimonio egualitario (VIDEO)

News - Federico Boni 16.2.24
Stella, il libro per bambini censurato perché la sua autrice si chiama Marie-Louise Gay - stella - Gay.it

Stella, il libro per bambini censurato perché la sua autrice si chiama Marie-Louise Gay

Culture - Redazione 10.10.23
ShaCarri Richardson

È queer la donna più veloce del mondo, ecco chi è Sha’Carri Richardson

News - Francesca Di Feo 30.8.23
Annette Bening, orgogliosa mamma di un figlio trans: "La transfobia ha invaso l'America, è vergognoso e doloroso" - annette bening figlio trans Stephen Ira - Gay.it

Annette Bening, orgogliosa mamma di un figlio trans: “La transfobia ha invaso l’America, è vergognoso e doloroso”

Cinema - Redazione 2.11.23
gavin-newsom-lgbtqia-bill

LGBTIQ+ Bill, Gavin Newsom approva la tutela per le giovani persone queer in California, la destra insorge

News - Francesca Di Feo 4.10.23
Nancy Pelosi su Giorgia Meloni: "Ha problemi con i diritti LGBTQIA+ e il rispetto delle minoranze” - nancy pelosi - Gay.it

Nancy Pelosi su Giorgia Meloni: “Ha problemi con i diritti LGBTQIA+ e il rispetto delle minoranze”

News - Redazione 1.9.23
Boise Pride Festival Drag Show Gay.it

Texas, la legge contro le drag queen è incostituzionale

News - Redazione 28.9.23
egualitario matrimonio gay matrimonio omosessuale

In Italia il 73% delle persone è favorevole al matrimonio egualitario

News - Federico Boni 30.11.23