Torino, scritte omofobe davanti l’abitazione di una coppia lesbica

Mesi di atti vandalici di stampo omofobo, che continuano creando una situazione insostenibile.

torino
2 min. di lettura

Cristina e Daniela, una coppia lesbica che vive in zona Lingotto a Torino, da mesi sono vittime di vili attacchi di chiaro stampo omofobo. Una croce, la scritta “lesbiche”, le iniziali dei propri nomi e una svastica: questi gli atti vandalici che hanno denunciato ad Arcigay Torino a fine aprile.

La denuncia ai Carabinieri di Torino Borgata Lingotto non ha portato a nulla, e gli attacchi continuano. Una vera e propria persecuzione, non si può definire in altro modo. Così, le donne si sono rivolte ad Arcigay di Torino, che in accordo con l’Assessore ai Diritti Marco Giusta, ha scritto all’amministratore del condominio dove abita la coppia. L’obiettivo era quello prima di tutto di eliminare le scritte, e di installare inizialmente dei cartelli, come per dissuadere i responsabili di simili gesti, sottolineando il rischio di intercorrere in sanzioni penali. Nulla è cambiato. Gli attacchi sono continuati.

Una situazione impossibile da sostenere per la coppia lesbica di Torino

In un comunicato, Riccardo Zucaro, Presidente di Arcigay Torino, ha affermato:

La situazione è arrivata a un livello del tutto insostenibile e il clima che si è venuto a creare lede il quieto vivere di Cristina e Daniela, colpendole nel luogo adibito alla tranquillità e alla pace. Chi agisce subdolamente con simboli e scritte intimidatorie trova legittimazione nelle frasi di incitamento all’odio di una politica nazionale. Che, trasformando la percezione delle differenze nello spauracchio dell’invasione e dell’alterazione della natura, incita attacchi e discriminazioni. Il pensiero escludente rende più quotidiane situazioni simili a quella accaduta a Cristina e Daniela.

Stanche, la coppia ha deciso di installare delle telecamere di video sorveglianza davanti la porta di ingresso. Quando i vandali omofobi torneranno a scrivere insulti verso il loro amore, verranno ripresi e la registrazione sarà portata immediatamente ai Carabinieri per tentare di identificarli. Dato il costo, Arcigay Torino ha deciso di organizzare una serata di raccolta fondi, giovedì 11 luglio a CasArcobaleno, per aiutare Cristina e Daniela a far fronte alla spesa.

Sembra comunque che il responsabile sia un inquilino del palazzo, che non accetta una coppia lesbica come vicina di casa. Nonostante questo, Cristina a Daniela hanno avuto il sostegno e l’appoggio di una buona parte dei condomini e dell’amministratore. La coppia è anche seguita dal punto di vista legale dall’avvocato Michele Poté, che interverrà quando verrà identificato il responsabile di questi vili attacchi.

Torino, scritte omofobe davanti l'abitazione di una coppia lesbica - croce - Gay.it

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Elezioni europee: "Io Voto! E porto la comunità LGBTIQ+ al voto", la campagna di Arcigay

Elezioni europee: “Io Voto! E porto la comunità LGBTIQ+ al voto”, la campagna di Arcigay

News - Gay.it 28.5.24
Papa Francesco - Vescovi - Cei

Papa Francesco tradito e punito dai vescovi: la ferocia omofobica della Cei, le chat interne e i pochi sacerdoti coraggiosi

News - Marco Grieco 30.5.24
Bingham Cup 2024, a Roma la prima gara internazionale di Rugby tra persone trans - Bingham Cup 2024 a Roma la prima gara internazionale di Rugby tra persone trans 5 - Gay.it

Bingham Cup 2024, a Roma la prima gara internazionale di Rugby tra persone trans

News - Redazione 29.5.24
10 attori e attrici trans ad hollywood

10 star della comunità trans* che stanno rivoluzionando Hollywood

Cinema - Gio Arcuri 23.5.24
Omar Ayuso e Itzan Escamilla di Elite sono una coppia? (FOTO) - Omar Ayuso e Itzan Escamilla foto cover - Gay.it

Omar Ayuso e Itzan Escamilla di Elite sono una coppia? (FOTO)

Culture - Redazione 27.5.24
Blood and Ashes, il sequel gay di 300 con Alessandro Magno gay diventa serie tv? - 300 - Gay.it

Blood and Ashes, il sequel gay di 300 con Alessandro Magno gay diventa serie tv?

Serie Tv - Redazione 30.5.24

Continua a leggere

Bastonate, fumogeni, scritte e insulti omofobi. Il branco all'assalto della sede Gay Center di Roma. VIDEO - Gay Center - Gay.it

Bastonate, fumogeni, scritte e insulti omofobi. Il branco all’assalto della sede Gay Center di Roma. VIDEO

News - Redazione 1.2.24
Massimiliano Di Caprio - titolare della Pizzeria Dal Presidente di Napoli, arrestato in un'inchiesta per camorra condotta dalla Dda sul clan Contini

Pubblicò violente parole contro gay e lesbiche nel 2022, Massimiliano Di Caprio arrestato in un’indagine per camorra

News - Redazione Milano 15.5.24
Le relazioni e il sesso come territorio ambiguo: "Di me non sai", intervista a Raffaele Cataldo - Sessp 41 - Gay.it

Le relazioni e il sesso come territorio ambiguo: “Di me non sai”, intervista a Raffaele Cataldo

Culture - Federico Colombo 19.3.24
Vannacci: "L'omofobia è una malattia psichiatrica e io le visite mediche le ho passate sempre tutte" - Vannacci - Gay.it

Vannacci: “L’omofobia è una malattia psichiatrica e io le visite mediche le ho passate sempre tutte”

News - Redazione 23.5.24
Calci e pugni per un bacio, è arrivata la sentenza. L'omofobia trattata come banale lite in un parcheggio - jean pierre moreno - Gay.it

Calci e pugni per un bacio, è arrivata la sentenza. L’omofobia trattata come banale lite in un parcheggio

News - Redazione 15.3.24
Lovers 2024, il programma con tutti i film e gli ospiti. Da Rupert Everett a BigMama e Fabio Canino - OFF Throuple 02 - Gay.it

Lovers 2024, il programma con tutti i film e gli ospiti. Da Rupert Everett a BigMama e Fabio Canino

Cinema - Federico Boni 11.4.24
sondrio-manifesti-pro-vita-risposta-lgbtqia

“Manifesti Pro Vita disumani” la risposta LGBTQIA+ a Sondrio è esemplare

News - Francesca Di Feo 12.12.23
Polonia matrimonio egualitario Gay.it

Polonia, suicidi in aumento a causa delle leggi omobitransfobiche del Paese

News - Federico Boni 20.2.24