Tunisia: escono dal carcere i sei ragazzi accusati di omosessualità

Prima importante vittoria in tribunale. Ora li attende il secondo grado, ma tornano liberi

Tunisia: escono dal carcere i sei ragazzi accusati di omosessualità - avvocata tunisia base 2 - Gay.it
2 min. di lettura

La Corte d’Appello di Sousse ha deciso giovedì scorso di far uscire dal carcere i sei studenti tunisini condannati a dicembre a pesanti sanzioni penali per omosessualità. Il loro avvocato, Fadua Braham, ha risposto alle domande di un quotidiano tunisino locale, Jeune Afrique.

Tunisia: escono dal carcere i sei ragazzi accusati di omosessualità - Faculte lettres kairouan tunisia - Gay.it

I sei ragazzi erano stati condannati in primo grado a tre anni di reclusione per “pratiche omosessuali”, il massimo della pena ai sensi dell’articolo 230 del codice penale tunisino, e il divieto di 5 anni di soggiorno nella città di Kairouan, dove i ragazzi studiavano. Avevano persino subito un “esame anale”, una pratica orrenda di cui avevamo già parlato in passato, già più volte e fortemente criticata dalle associazioni per i diritti umani.

Il loro avvocato, Fadua Braham, che Gay.it aveva già intervistato mesi fa a proposito della vicenda di un altro ragazzo, si è detta “ottimista” per il resto del processo, la cui prossima udienza si terrà il 25 febbraio. L’avvocata, che ha ricevuto l’incarico dall’Organizzazione mondiale contro la tortura (OMCT), è la stessa infatti che aveva difeso il giovane Marwen (nome finto) condannato in appello nel dicembre del 2015 a due mesi di carcere.

I sei giovani tunisini condannati per omosessualità sono tutti stati rilasciati?
Stiamo mettendo insieme le loro fideiussioni In attesa della prossima udienza il 25 febbraio [dovranno circa pagare 500 dinari, 250 euro a testa, per poter essere rilasciati, ndr]. Uno di loro è stato rilasciato lo scorso 7 gennaio perché la sua famiglia ha pagato per lui. Ma mi piacerebbe molto che fossero le associazioni a sostenere questo costo, per dimostrare in concreto che la società civile può affrontare queste inconcepibili restrizioni di libertà. Il dato di fatto è che questi giovani sono tutti liberi di stasera [8 gennaio, ndr].

Tunisia: escono dal carcere i sei ragazzi accusati di omosessualità - gay tunisia base - Gay.it

Come interpreta la decisione del giudice?
Il fatto che il giudice abbia deciso di rilasciare i ragazzi è un segno di speranza. Ha avuto il coraggio di agire secondo la propria coscienza e ha preso in considerazione il fatto che sono molto giovani. Quattro di loro avevano solo 18 anni. Per ora, il processo procede bene: io sono ottimista.

Come vede il proseguo del processo?
Questi sei giovani saranno in grado di tornare alle loro famiglie fino alla prossima udienza del 25 febbraio. Chiederemo di cambiare tribunale per l’appello. Se non lo otterremo, come è avvenuto nel caso dello studente Marwen che è apparso in appello dinanzi allo stesso giudice, andremo alla Corte di Cassazione. La nostra mobilitazione è completa. Non ci fermeremo qui, soprattutto perché ci aspettiamo che ci sia altri casi come questo.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Mary & George, Oliver Hermanus e le scene di sesso gay: "Orge difficili da coreografare, le volevo autentiche" - Mary e George cover - Gay.it

Mary & George, Oliver Hermanus e le scene di sesso gay: “Orge difficili da coreografare, le volevo autentiche”

Serie Tv - Federico Boni 1.3.24
Grande Fratello, chi vincerà secondo i bookmaker? - Grande Fratello 2023 - Gay.it

Grande Fratello, chi vincerà secondo i bookmaker?

News - Luca Diana 3.3.24
milano-transfobia-consiglio-comunale

Milano, transfobia in Consiglio Comunale da parte del consigliere Lega Simone Piscina – LINGUAGGIO FORTE

News - Francesca Di Feo 4.3.24
Ghana legge anti LGBTI approvata dal parlamento

Ghana, il parlamento approva la legge anti-LGBTI, il Presidente Akufo-Addo firmerà?

News - Giuliano Federico 28.2.24
David Utrilla - da 37 anni vive con Hiv

A volte dimentico di avere l’Hiv: la nostra serie per raccontare l’importanza dell’equazione U=U

Corpi - Daniele Calzavara 2.3.24
Grecia, si è sposata la prima coppia gay. Ed è boom matrimoniale turistico in stile Mamma Mia! - Grecia Mamma Mia - Gay.it

Grecia, si è sposata la prima coppia gay. Ed è boom matrimoniale turistico in stile Mamma Mia!

News - Redazione 4.3.24

Continua a leggere

pro-vita-manifesti-como-brescia

Pro Vita e Famiglia, nuovi manifesti “anti-gender” a Como e Brescia: la risposta di Arcigay

News - Francesca Di Feo 6.1.24
montenegro-diritti-lgbt

Il Montenegro candidato all’ingresso UE tra “sterilizzazione forzata” delle persone trans e linguaggio d’odio rampante

News - Francesca Di Feo 18.1.24
bandiera progress pride

Le conquiste internazionali sui diritti LGBTQIA+ del 2023

News - Federico Boni 19.12.23
sondrio-manifesti-pro-vita-risposta-lgbtqia

“Manifesti Pro Vita disumani” la risposta LGBTQIA+ a Sondrio è esemplare

News - Francesca Di Feo 12.12.23
foto: il fatto quotidiano

Trans Lives Matter: il movimento trans* si fa sentire ancora più forte

News - Redazione Milano 20.11.23
"La violenza ha tante forme i diritti sono l'unica cura", la campagna Arcigay con i 52 Centri Antidiscriminazione d'Italia - arcigay - Gay.it

“La violenza ha tante forme i diritti sono l’unica cura”, la campagna Arcigay con i 52 Centri Antidiscriminazione d’Italia

News - Redazione 26.10.23
sex-worker-trans-argentina-rifugiata

Donna argentina, trans, sex worker: questa storia ci spiega perché dobbiamo tutelarla

News - Francesca Di Feo 28.10.23
Jamie Lee Curtis contro l’omobitransfobia in nome della religione: "Amore e umanità sono il centro della comunità gay e trans" - Jamie Lee Curtis - Gay.it

Jamie Lee Curtis contro l’omobitransfobia in nome della religione: “Amore e umanità sono il centro della comunità gay e trans”

Culture - Federico Boni 10.11.23