Turchia, arrestati 4 studenti per aver affiancato bandiere LGBT+ ad immagine sacra dell’Islam

Ad annunciarlo il ministro degli interni turco. "4 deviati LGBT hanno mancato di rispetto alla Kaaba-i Muazzama".

Turchia, arrestati 4 studenti per aver affiancato bandiere LGBT+ ad immagine sacra dell'Islam - Turchia arrestati 4 studenti per aver affiancato bandiere LGBT ad immagine sacra dellIslam - Gay.it
2 min. di lettura

Secondo quanto riportato dalla BBC, in Turchia quattro studenti sono stati arrestati a causa di un’opera d’arte che raffigura i simboli dell’orgoglio LGBTQ + accanto ad un’immagine sacra dell’Islam.

Duvar English riferisce che il collage faceva parte di una mostra presso l’Università Boğaziçi, che ha visto gli studenti protestare contro la nomina del professor Melih Bulu a rettore della scuola. Si ritiene che Bulu abbia legami con il partito del presidente Recep Tayyip Erdoğan.

Con Erdoğan la Turchia è diventata sempre più islamista e intollerante. Sebbene le relazioni omosessuali non siano state vietate dalla legge turca, negli ultimi anni il Paese è diventato sempre più conservatore, con l’ostilità nei confronti della comunità LGBTQ + spaventosamente cresciuta. Dal 2014 ad oggi il Pride di Istanbul è sempre stato vietato. La comunità LGBTQ + turca è costantemente vittima di omotransfobia, con crimini il più delle volte rimasti impuniti.

L’opera d’arte ideata dai quattro studenti vede quattro bandiere LGBT+ poste agli angoli di una rappresentazione della Kaaba, edificio al centro della Masjid al-Haram (la Grande Moschea) alla Mecca, in Arabia Saudita, considerata uno dei luoghi più sacri dell’Islam. Al centro c’è una rappresentazione della mitica creatura Shahmaran, metà donna e metà serpente.

Quando i membri del Club di studi islamici (BİSAK) dell’Università Boğaziçi hanno visto l’opera d’arte, l’hanno subito attaccata via social: “Non permetteremo mai che i nostri valori islamici vengano presi in giro all’interno della nostra università. Non accettiamo che questa immoralità venga legittimata sotto le spoglie dell’arte“, ha twittato BİSAK, attirando l’attenzione dei media islamisti filogovernativi. Ibrahim Kalin, consigliere principale di Erdoğan, ha tuonato, rimarcando come “né la libertà di espressione né il diritto di protesta” potessero in alcun modo difendere l’opera d’arte, annunciando infine che gli studenti ideatori dell’opera avrebbero ricevuto “la punizione che meritano davanti alla legge“.

L’ufficio del governatore di Istanbul ha definito l’opera un “brutto attacco” che “deride le credenze religiose“, mentre il ministro degli interni turco, Suleyman Soylu, ha scritto sui social che “4 deviati LGBT che hanno mancato di rispetto alla Kaaba sono stati incarcerati“.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.
Avatar
lollidaniele9gmailcom 2.2.21 - 11:40

l’unica cosa deviata e’ la loro schifosa omofobia

Avatar
Franzc Dereck 2.2.21 - 10:26

E questa Turchia , che ha tradito l'insegnamento e l'impostazione laica di Ataturk , vorrebbe entrare in Europa? Immagino già Ursula con il velo islamico presiedere a Palazzo Carlo Magno.

Trending

Cannes 2024, Xavier Dolan presidente di giuria Un Certain Regard - Xavier Dolan - Gay.it

Cannes 2024, Xavier Dolan presidente di giuria Un Certain Regard

News - Federico Boni 1.3.24
discorso-d-odio-politici-europei

Discorso d’odio anti-LGBTQIA+ in crescita nelle aule istituzionali europee: “I diritti umani sono in discussione”

News - Francesca Di Feo 1.3.24
The History of Sound, via alle riprese del film con Paul Mescal e Josh O’Connor innamorati - The History of Sound di Oliver Hermanus - Gay.it

The History of Sound, via alle riprese del film con Paul Mescal e Josh O’Connor innamorati

Cinema - Redazione 29.2.24
Rooy Charlie Lana

Vergognarsi e spogliarsi lo stesso: intervista con Rooy Charlie Lana, tra desiderio e non binarismo

Culture - Riccardo Conte 29.2.24
Douglas Carolo e Michele Caglioni arrestati il 29 Febbraio

Cosa non sappiamo di Douglas Carolo e Michele Caglioni, presunti assassini di Andrea Bossi

News - Redazione Milano 1.3.24
Bledar Dedja sarebbe stato ucciso dopo aver incontrato un 17enne via Grindr

Perché il 17enne ha ucciso il 39enne Bledar Dedja adescato su Grindr e qual è il movente?

News - Redazione Milano 29.2.24

I nostri contenuti
sono diversi

Modifica legge federale Stati Uniti Gay.it

L’ONU contro le leggi anti-LGBTQIA+ degli Stati Uniti: “Violano gli accordi sui diritti umani”

News - Redazione 16.11.23
vittorio menozzi gay iti mirko brunetti grande fratello

Grande Fratello, omofobia su Vittorio Menozzi, le battute di Mirko e Marco

Culture - Francesca Di Feo 1.12.23
Ambrogino d'Oro 2023 a Pucci, autore di battute omofobe su Zorzi e insulti a Schlein. Albiani: "È una porcata" - andrea pucci - Gay.it

Ambrogino d’Oro 2023 a Pucci, autore di battute omofobe su Zorzi e insulti a Schlein. Albiani: “È una porcata”

News - Federico Boni 16.11.23
"I gay sono dei perveriti", e la Corte bulgara dà ragione alla cantante Milena Slavova - Milena Slavova - Gay.it

“I gay sono dei perveriti”, e la Corte bulgara dà ragione alla cantante Milena Slavova

News - Redazione 13.10.23
La Cassazione rigetta il ricorso di Pillon. Definitiva la condanna per diffamazione ai danni di un'associazione LGBTQIA+ - Simone Pillon - Gay.it

La Cassazione rigetta il ricorso di Pillon. Definitiva la condanna per diffamazione ai danni di un’associazione LGBTQIA+

News - Redazione 23.11.23
Odio LGBTIAQ social network

L’odio social verso la comunità LGBTQIA+ ha conseguenze nella vita reale, ma Meta, X e TikTok non fanno abbastanza per arginarlo

News - Francesca Di Feo 25.1.24
turchia spot lgbtiq erdogan

Turchia, minacce di morte per lo spot contro l’omobitransfobia, che è stupendo – VIDEO

News - Redazione 29.9.23
la-normalita-dell-amore

Il mio libro di risposta a Vannacci: “La normalità dell’amore”, così un ragazzo replica alle retoriche d’odio del generale

Culture - Francesca Di Feo 1.2.24