Video

Alessandro Zan: “Tutti in piazza, c’è un Paese migliore che vuole la legge contro l’omotransfobia”

Sabato 10 ottobre, Milano, tutti in Piazza della Scala per dire basta all'omotransfobia e alla misoginia!

2 min. di lettura

Anche Alessandro Zan, deputato Pd nonché relatore della legge contro l’omotransfobia e la misoginia, sarà in piazza della Scala a Milano sabato 10 ottobre, a partire dalle ore 15:00, per dire basta all’omotransfobia e sì al DDL che porta il suo nome.

L’Italia purtroppo è ancora uno dei Paesi d’Europa più arretrati per accettazione sociale, anche perché mancano delle leggi che contrastino l’odio e la violenza“, sottolinea Zan nel videomessaggio condiviso da I Sentinelli di Milano, tra i promotori della manifestazione.

Non è accettabile che il 62% delle persone LGBT dichiarino di non tenersi per mano in pubblico per paura di essere picchiati o insultati. O che addirittura il 30% abbia paura di frequentare dei luoghi pubblici. Chi si oppone ad una legge contro l’omotransfobia e la misoginia parlando di lobby, cosca LGBT, di legge bavaglio e liberticida, fa una narrazione falsa e pericolosa di chi vuole continuare liberamente ad insultare, a odiare e discriminare. Ecco perché noi, il 10 ottobre a Milano a piazza della Scala alle ore 15, dobbiamo scendere a manifestare a testa alta perché c’è un Paese migliore che vuole questa legge, perché c’è un Paese di giovani che non vuole essere più bullizzato, perché c’è un Paese di genitori che vuole la sicurezza per i propri figli, perché c’è un Paese di cittadini e cittadine che vuole vivere in un posto più civile e migliore. Ecco perché sabato 10 ottobre bisogna esserci, con la mascherina e ben distanziati, perché bisogna dire a voce alta che l’istigazione all’odio e alla violenza non è libertà di espressione, è un reato. Dunque, ora basta!, ha concluso Zan“.

Il palco della manifestazione sarà affidato alla conduzione di Diego Passoni (Radio Deejay) e Monica Napoli (SkyTg24). Confermate le partecipazioni dell’On. Alessandro Zan (Pd), relatore della proposta di legge contro l’omolesbobitransfobia e la misoginia alla camera, della senatrice Alessandra Maiorino (M5s), e della vicepresidente della regione Emilia Romagna Elly Schlein, ma tante sono le adesioni e le partecipazioni che saranno svelate dagli organizzatori con l’approssimarsi dell’evento.

Nei giorni scorsi abbiamo visto gli appelli di Tiziano Ferro e Nina Zilli, oltre a quelli di Franco Grillini, Nichi Vendola, Beatrice Brignone (segretaria naz. di Possibile), dell’eurodeputato Pierfrancesco Majorino e Mara Maionchi.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Katy Perry video

“Ho visto le stelle”: tutte pazze per il vibratore di Katy Perry (un po’ meno per il suo singolo)

Musica - Emanuele Corbo 19.7.24
Laura Pausini, Eros Ramazzotti, Giorgia, Elisa e Tiziano Ferro insieme in un'iconica foto presto diventata virale - Laura Pausini Eros Ramazzotti Giorgia Elisa e Tiziano Ferro - Gay.it

Laura Pausini, Eros Ramazzotti, Giorgia, Elisa e Tiziano Ferro insieme in un’iconica foto presto diventata virale

Musica - Redazione 19.7.24
Maria De Filippi e Amadeus, Festival di Sanremo

“Festival di Sanremo” cercasi: su Canale 5 arriva “Amici-Verissimo”, sul Nove “Suzuki Music Party”

Culture - Luca Diana 18.7.24
Lewis Hamilton elogia Ralf Schumacher per il coming out: "Un messaggio di libertà, che tutti possano fare lo stesso" - Lewis Hamilton elogia Ralf Schumacher per il coming out - Gay.it

Lewis Hamilton elogia Ralf Schumacher per il coming out: “Un messaggio di libertà, che tutti possano fare lo stesso”

News - Redazione 19.7.24
Selvaggia Lucarelli vs. Paolo Stella: "Ci sbatte in faccia il privilegio ottenuto senza alcun talento specifico" - Selvaggia Lucarelli vs. Paolo Stella - Gay.it

Selvaggia Lucarelli vs. Paolo Stella: “Ci sbatte in faccia il privilegio ottenuto senza alcun talento specifico”

Culture - Redazione 18.7.24
Vladimir Luxuria Isola dei Famosi 2024

Palinsesti Mediaset 2024/2025. Vladimir Luxuria non condurrà più l’Isola dei Famosi. Verissimo incontra Amici

Culture - Redazione 17.7.24

Hai già letto
queste storie?

Unione Europea LGBT Italia

L’Italia non firma la dichiarazione dell’UE a favore dei diritti LGBTI+ perché somiglia al Ddl Zan e include l’identità di genere

News - Redazione Milano 17.5.24
Nemo replica a Vannacci: “Come può una gonna, un pezzo di stoffa, nauseare qualcuno?" - Nemo - Gay.it

Nemo replica a Vannacci: “Come può una gonna, un pezzo di stoffa, nauseare qualcuno?”

Musica - Redazione 4.6.24
Valentina Gomez, la candidata repubblicana che sui social brucia "libri LGBTQIA+" con un lanciafiamme (VIDEO) - Valentina Gomez - Gay.it

Valentina Gomez, la candidata repubblicana che sui social brucia “libri LGBTQIA+” con un lanciafiamme (VIDEO)

News - Redazione 28.3.24
Ungheria Orban Péter Magyar Tisza

Europee, Ungheria: batosta peggiore di sempre per Orbán, cresce Tisza, partito che vuole ricostruire i rapporti con l’UE

News - Francesca Di Feo 10.6.24
Carmine Alfano sospeso dall'Università dopo le frasi omofobe si ritira dal ballottaggio di Torre Annunziata - Carmine Alfano 2 - Gay.it

Carmine Alfano sospeso dall’Università dopo le frasi omofobe si ritira dal ballottaggio di Torre Annunziata

News - Redazione 21.6.24
giovani-transgender-careggi-genitori-lettera-europa

La disperata lettera all’Europa di 259 genitori di adolescenti transgender per fermare l’attacco del Governo Meloni al Careggi di Firenze

News - Francesca Di Feo 9.2.24
Essere gay e candidarsi come sindaco in provincia, attacchi omofobi a Riccardo Vannetti: "La risposta è l'educazione alle diversità" - INTERVISTA - riccardo vannetti - Gay.it

Essere gay e candidarsi come sindaco in provincia, attacchi omofobi a Riccardo Vannetti: “La risposta è l’educazione alle diversità” – INTERVISTA

News - Francesca Di Feo 17.5.24
Francia, il ministro della giustizia si scusa per le leggi omofobe passate. Primo via libera al risarcimento - Parigi rainbow Pride - Gay.it

Francia, il ministro della giustizia si scusa per le leggi omofobe passate. Primo via libera al risarcimento

News - Redazione 14.3.24