Anche il sindaco di Mira “disobbedisce” al Governo: “I bambini hanno il diritto ad essere riconosciuti”

"Questi bambini sono veri, questi genitori esistono, non possiamo girarci dall'altra parte. È una questione d'amore e di giustizia".

ascolta:
0:00
-
0:00
Anche il sindaco di Mira "disobbedisce" al Governo: "I bambini hanno il diritto ad essere riconosciuti" - Marco Dori - Gay.it
2 min. di lettura

Dopo i sindaci di Padova e Verona anche il sindaco di Mira, in Veneto, ha annunciato che continuerà a registrare i figli delle coppie omogenitoriali dopo le intimidazioni arrivate dal governo. Marco Dori, classe 1983 nel 2022 riconfermato primo cittadino con il sostegno di una coalizione di centrosinistra, ne ha parlato apertamente dalle pagine de Il Gazzettino.

Dori, che non ha mai ricevuto lettere di alcun tipo dal Prefetto di Venezia, al contrario di quanto avvenuto recentemente sia a Milano che a Padova, da anni riconosce attraverso l’ufficio Anagrafe i figli delle famiglie arcobaleno. E continuerà a farlo.

Prima i bambini e il loro diritto ad essere riconosciuti questa è innanzitutto una questione d’amore e di giustizia. Tutto è iniziato anni fa, ho incontrato dei miei cittadini con questa difficoltà. Ascoltando questi genitori, mi sono messo nei loro panni e ho capito quanto potesse essere limitante e difficile, soprattutto per il loro figlio, crescere in una società che non li riconosceva pienamente solo per una questione burocratica. A Mira non ci sono stati molti casi di questo genere in questi anni, si è sempre trattato di due donne che chiedevano il riconoscimento della loro genitorialità per i figli e tutti i casi li ho sempre gestiti personalmente avallando le registrazioni all’anagrafe degli atti di nascita di bambini di coppie di donne“.

Dori ha sottolineato come il compito di un amministratore sia proprio quello di “trovare soluzioni a problemi, sempre nel rispetto delle regole. Ma qui c’è una questione aggiuntiva: manca una piena consapevolezza normativa di questa realtà di vita. La famosa distanza tra vita vera e palazzo. Questi bambini sono veri, questi genitori esistono, non possiamo girarci dall’altra parte. È una questione d’amore e di giustizia“.

Sono sempre a disposizione per il dialogo e per il confronto con chiunque abbia voglia di ragionare sulla questione“, ha concluso il sindaco. “È un tema di dignità, soprattutto per chi è venuto al mondo e merita il meglio dalla nostra società“.

La richiesta di ‘disobbedienza‘ da parte dei primi cittadini lanciata dall’associazione Famiglie Arcobaleno parrebbe aver attecchito, con i primi sindaci dichiaratamente pronti a non seguire le indicazioni del governo Meloni. Se sarà una vera “onda arcobaleno” lo scopriremo nelle prossime settimane.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Foto: SchiDechDaily

Parità di genere nella Preistoria? Le donne erano cacciatrici come gli uomini (e anche meglio!)

News - Redazione Milano 20.2.24
Ricky Martin: "Se avessi fatto coming out nel 1999 credo che non avrei avuto lo stesso successo" - Ricky Martin per GQ - Gay.it

Ricky Martin: “Se avessi fatto coming out nel 1999 credo che non avrei avuto lo stesso successo”

Culture - Redazione 23.2.24
adolescente-non-binari-aggressione-oklaoma (1)

USA, Nex Benedict, sedicenne non binariǝ, muore dopo un’aggressione transfobica a scuola

News - Francesca Di Feo 21.2.24
glaad-gaming-report

Il 17% dellǝ appassionatǝ di videogames è queer, ma l’industria ci rappresenta? Il rapporto di GLAAD

Culture - Francesca Di Feo 14.2.24
@giorgiominisini_

Giorgio Minisini contro gli stereotipi: perché essere maschio alfa, quando puoi stare bene? – L’intervista

Corpi - Riccardo Conte 21.2.24
Eurovision 2024, Angelina Mango vola secondo i bookmakers. Le ultime quote - Angelina Mango - Gay.it

Eurovision 2024, Angelina Mango vola secondo i bookmakers. Le ultime quote

News - Redazione 23.2.24

Hai già letto
queste storie?

Monza, consiglio comunale - La protesta durante la bocciatura della mozione "Caro Sindaco, trascrivi"

“A Monza il sindaco del PD ha abbandonato le famiglie omogenitoriali, serve un coraggio radicale”

News - Giuliano Federico 15.12.23
Vannacci è ovunque e continua nei suoi deliri: "Omosessuali ultraprotetti, si sentono intoccabili" - 6D3046CB E0AC 431B 8685 F78A3416FE24 - Gay.it

Vannacci è ovunque e continua nei suoi deliri: “Omosessuali ultraprotetti, si sentono intoccabili”

News - Redazione 25.9.23
Giorgia Meloni doppia faccia Gay.it

2023, un anno di odio anti-LGBTIQA+ del Regime Meloni in 8 punti

News - Redazione Milano 28.12.23
Milano, il Comune riconosce la carriera alias ai suoi dipendenti - Carriera Alias - Gay.it

Milano, il Comune riconosce la carriera alias ai suoi dipendenti

News - Redazione 27.12.23
famiglie arcobaleno vicenza

Figli orfani per decreto, famiglie omogenitoriali e sindaci sfidano la ferocia del Governo Meloni

News - Giuliano Federico 4.9.23
Thailandia, parlamento approva quasi all'unanimità 4 progetti di legge sul matrimonio egualitario - Thailandia parlamento 3 - Gay.it

Thailandia, parlamento approva quasi all’unanimità 4 progetti di legge sul matrimonio egualitario

News - Redazione 22.12.23
Erika Hilton è la seconda deputata trans del Brasile.

“Avete il potenziale per cambiare”, così parla Erika Hilton, deputata trans* del Brasile

News - Redazione Milano 5.12.23
Elle Ungheria sfida Viktor Orban mettendo due papà gay con figlia in copertina - Elle Ungheria sfida Viktor Orban mettendo due papa gay con figlia in copertina 2 - Gay.it

Elle Ungheria sfida Viktor Orban mettendo due papà gay con figlia in copertina

News - Federico Boni 7.9.23