“Disobbediamo”, l’appello ai sindaci di Famiglie Arcobaleno diventa raccolta firme

"Chiediamo loro di “disobbedire” coraggiosamente, perché quando le leggi sono ingiuste vanno combattute. Creiamo un’onda di civiltà in tutto il Paese, che garantisca fin dalla nascita pari diritti per tutt* i bambini e le bambine".

ascolta:
0:00
-
0:00
"Disobbediamo", l'appello ai sindaci di Famiglie Arcobaleno diventa raccolta firme - Disobbediamo Associazione Famiglie Arcobaleno - Gay.it
2 min. di lettura

"Disobbediamo", l'appello ai sindaci di Famiglie Arcobaleno diventa raccolta firme - Associazione Famiglie Arcobaleno - Gay.it

A pochi giorni dalla splendida piazza di Milano, con 10.000 persone a chiedere rispetto e diritti per i figli delle coppie omogenitoriali, Famiglie Arcobaleno ha lanciato un appello a Sindaci e Sindache d’Italia per il riconoscimento di questi bambini.

> Firma anche tu!

DisObbediamo” è il nome dato all’appello che si rivolge non solo ai primi cittadini che fino ad oggi le hanno sostenute ma anche a tutt* gli altri e le altre Prim* cittadin* che da oggi sono dispost* a farlo. “Chiediamo loro di “disobbedire” coraggiosamente, perché quando le leggi sono ingiuste vanno combattute. E bisogna farlo insieme!“.

Il “DisObbediamo” si riferisce alla direttiva arrivata dal ministero dell’Interno, che ha chiesto ai sindaci di smetterla di trascrivere i certificati di nascita di figliə natə da famiglie etero o omogenitoriali con la gestazione per altri o da due madri che ricorrano alla fecondazione assistita all’estero.

DisObbediamo è un appello che si rivolge ad ognun* di noi per creare un’onda di civiltà in tutto il Paese, che garantisca fin dalla nascita pari diritti per tutt* i bambini e le bambine“, tuona oggi Famiglie Arcobaleno, ricordando come “ogni genitore” sappia che, “oltre all’amore, la presenza, la protezione e la responsabilità verso le figlie e i figli, serve anche altro per prendersi cura di loro“.

Perché vita di ogni persona è fatta anche di burocrazia, autorizzazioni, consensi, documenti. “Tutto passa attraverso una semplice firma, quella firma di responsabilità oggi negata al genitore non riconosciuto giuridicamente”. “La mancanza del riconoscimento della doppia genitorialità non toglie diritti ai genitori, li toglie ai minori“, ricordano giustamente da Famiglie Arcobaleno, che si è fatta promotrice di una proposta di Legge già approdata in Parlamento per l’eguaglianza familiare. Una legge scritta e pensate insieme a Rete Lenford – Avvocatura per i diritti LGBTI+,  che non ha colore politico e che restituisce pari dignità a tutte le famiglie. Una legge a disposizione di chi in Parlamento ha a cuore il benessere di tant* minori ancora oggi discriminat*. Una legge che il Pd, per bocca della neo segretaria Elly Schlein, ora appoggerà.

I genitori arcobaleno chiedono solo di potersi assumere dei doveri nei confronti dei propri figli e figlie“, si legge nell’appello, che punta ad “inondare le nostre città di speranza e responsabilità, perché sia chiaro… noi famiglie arcobaleno non faremo mai un passo indietro. Giù le mani dai nostri figli e dalle nostre figlie!“.

In poche ore la campagna ha già raggiunto le 1500 firme. Firma anche tu!

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Mahmood è in tour in Europa per presentare l'album "Nei letti degli altri"

Mahmood più libero che mai sul palco, il suo tour strega l’Europa e “Tuta gold” conquista il triplo disco di platino

Musica - Emanuele Corbo 9.4.24
Challengers, recensione. Il travolgente ed eccitante triangolo omoerotico di Luca Guadagnino - TIRE TOWN STILLS PULL 230607 002 RC - Gay.it

Challengers, recensione. Il travolgente ed eccitante triangolo omoerotico di Luca Guadagnino

Cinema - Federico Boni 12.4.24
La Rappresentante di Lista, "Paradiso" è il nuovo singolo

La Rappresentante di Lista ci porta in “Paradiso” con il nuovo singolo. Ascolta l’anteprima

Musica - Emanuele Corbo 16.4.24
Jakub Jankto coming out

Jakub Jankto: “Agli altri calciatori gay dico di fare coming out. Non abbiate paura, non succede nulla”

Corpi - Redazione 17.4.24
Challengers Guadagnino Josh O Connor Mike Faist Zendaya

Challengers, lo sceneggiatore Justin Kuritzkes: “Il tennis è davvero omoerotico”

Cinema - Mandalina Di Biase 15.4.24
Angelina Mango è pronta per l'Eurovision Song Contest che si terrà a maggio in Svezia

Perché Angelina Mango può vincere Eurovision 2024

Musica - Emanuele Corbo 11.4.24

Hai già letto
queste storie?

famiglie omogenitoriali

Governo pronto al ricorso in Cassazione sulla dicitura “genitori” sui documenti dei minori. Informativa di Piantedosi

News - Redazione 10.4.24
Sul Washington Post la vergognosa persecuzione del Governo Meloni alle famiglie arcobaleno - LItalia di Meloni vista dal Washington Post - Gay.it

Sul Washington Post la vergognosa persecuzione del Governo Meloni alle famiglie arcobaleno

News - Federico Boni 9.2.24
grecia pride lgbt atene

Grecia, Corte Suprema chiede di riconoscere i due papà di Elia nato da gestazione per altri

News - Redazione Milano 23.11.23
Mennuni, Corrotti e Perissa, prosegue la becera propaganda della destra contro le famiglie Arcobaleno - Lavinia Mennuni - Gay.it

Mennuni, Corrotti e Perissa, prosegue la becera propaganda della destra contro le famiglie Arcobaleno

News - Redazione 22.3.24
il-presepe-arcobaleno-di-don-vitaliano

Il presepe di Don Vitaliano avrà due mamme: “Le famiglie arcobaleno colpite da critiche e condanne disumane e antievangeliche”

Culture - Francesca Di Feo 19.12.23
libri bambini lgbtiq_

Bambini, ecco alcuni libri LGBTQIA+ per crescere consapevoli

Culture - Federico Colombo 15.11.23
Chiara Francini voce del podcast Refuge: "Alla ministra Roccella dico di ascoltare le storie di omobitransfobia" - INTERVISTA - chiara francini 2 - Gay.it

Chiara Francini voce del podcast Refuge: “Alla ministra Roccella dico di ascoltare le storie di omobitransfobia” – INTERVISTA

News - Federico Boni 10.11.23
Buone notizie Italia 2022 Gay.it

Corte di Appello di Brescia: i figli hanno il diritto a vedere riconosciuti entrambi i genitori

News - Redazione 9.2.24