Aumento delle violenze LGBT in Regno Unito: interviene la legge

Pene più alte per chi intende discriminare o aggredire un membro della comunità LGBT.

firenze violenze lgbt aggressione omofoba vernazza caltagirone gay panic manfredonia milano
Il gay panic è un modo disperato per evitare una condanna.
2 min. di lettura

In Regno Unito, le violenze e le discriminazioni verso le persone LGBT sono aumentate del 37%. Un dato preoccupante, costituito non solo da offese e insulti, ma soprattutto da aggressioni. I crimini di questo tipo in Regno Unito sono sempre stati alti, ma ultimamente c’è un grave incremento delle violenze LGBT, che ha iniziato a preoccupare anche la legge. Che è subito corsa ai ripari. E come? Aumentando le pene. 

Difatti, sono state modificate le linee guida delle condanne, prevedendo un aumento della pena detentiva. Ora, coloro che aggrediranno una persona LGBT solo per il suo orientamento sessuale dovranno scontare una pena che va dai sei mesi fino ai sei anni. Naturalmente, la durata della permanenze in carcere corrisponderà alla gravità del reato. Secondo il quadro generale, chi alimenta l’odio verso le minoranze sessuali sarà condannato almeno a sei mesi di prigione. La pena aumenterà all’aumentare del livello di discriminazione e violenza. 

Pene più alte rispetto alle rapine: rivoluzione per le violenze LGBT

Secondo quanto riportato dal Daily Mail, le pene previste per le violenze LGBT saranno maggiori rispetto a quelle previste dalla legge per rapine e furti con scasso. Le nuove condanne entreranno in vigore dal 1 gennaio del 2020. La pena detentiva di almeno sei mesi per questa tipologia di reati è vista come una ulteriore forma di tutela verso la comunità LGBT, già protetta dalla legge contro l’omotransfobia, presente nella legge britannica già da diversi anni.

Le nuove linee guida terranno conto anche di quello che le persone scrivono sui social media o più in generale su Internet, poiché l’individuo in quel caso concentrerebbe il suo pensiero su una persona appartenente a una minoranza sessuale. A finire davanti il giudice, quindi, saranno tutti coloro che attaccheranno la comunità LGBT, purché contribuiscano ad aumentarne l’odio, anche per motivi religiosi. Naturalmente, non sarà punito chi esprime la propria opinione, giusta o sbagliata che sia, ma senza attaccare e offendere direttamente una persona LGBT.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Mary & George, Oliver Hermanus e le scene di sesso gay: "Orge difficili da coreografare, le volevo autentiche" - Mary e George cover - Gay.it

Mary & George, Oliver Hermanus e le scene di sesso gay: “Orge difficili da coreografare, le volevo autentiche”

Serie Tv - Federico Boni 1.3.24
I SAW THE TV GLOW (2024)

I Saw The Tv Glow: guarda il trailer dell’attesissimo film horror trans* – VIDEO

Cinema - Redazione Milano 29.2.24
Due megattere maschio fanno sesso, storico primo avvistamento alle Hawaii (FOTO) - Due megattere maschi fanno sesso storico primo avvistamento alle Hawaii - Gay.it

Due megattere maschio fanno sesso, storico primo avvistamento alle Hawaii (FOTO)

News - Redazione 1.3.24
Ghana legge anti LGBTI approvata dal parlamento

Ghana, il parlamento approva la legge anti-LGBTI, il Presidente Akufo-Addo firmerà?

News - Giuliano Federico 28.2.24
discorso-d-odio-politici-europei

Discorso d’odio anti-LGBTQIA+ in crescita nelle aule istituzionali europee: “I diritti umani sono in discussione”

News - Francesca Di Feo 1.3.24
Eurovision 2024, Il Regno Unito vuole la vittoria con Dizzy di Olly Alexander. Il video ufficiale - olly alexander - Gay.it

Eurovision 2024, Il Regno Unito vuole la vittoria con Dizzy di Olly Alexander. Il video ufficiale

Culture - Redazione 1.3.24

Continua a leggere

Perugia, in otto a processo per insulti omofobi sui social: “Odiare costa!” - Perugia Pride 2019 - Gay.it

Perugia, in otto a processo per insulti omofobi sui social: “Odiare costa!”

News - Redazione 26.1.24
Taylor Fritz, accuse di omofobia social. Cosa è successo e la replica del tennista - Taylor Fritz 1 - Gay.it

Taylor Fritz, accuse di omofobia social. Cosa è successo e la replica del tennista

Corpi - Redazione 21.2.24
Buttafuoco presidente della Biennale di Venezia: per lui gli omosessuali rivendicano diritti che hanno già - Progetto senza titolo e1698333924970 - Gay.it

Buttafuoco presidente della Biennale di Venezia: per lui gli omosessuali rivendicano diritti che hanno già

Culture - Redazione Milano 26.10.23
Viktor Orban - Giorgia Meloni - Ungheria, la legge anti-LGBTI+ ha un impatto devastante sulla nostra comunità

Ungheria, impatto devastante della legge anti-LGBTI+, il rapporto di Amnesty

News - Francesca Di Feo 28.2.24
Matteo Bassetti vs. Fedez: "Parla di salute mentale ma quanti danni psichici avrà causato baciando Rosa Chemical" - fedez matteo bassetti - Gay.it

Matteo Bassetti vs. Fedez: “Parla di salute mentale ma quanti danni psichici avrà causato baciando Rosa Chemical”

News - Federico Boni 31.10.23
Lodi, "mi hanno messo vicino a un tavolo di gay e a un disabile". La replica della titolare alla recensione disumana - pizzeria recensione choc - Gay.it

Lodi, “mi hanno messo vicino a un tavolo di gay e a un disabile”. La replica della titolare alla recensione disumana

News - Redazione 12.1.24
russia-insegnante-propaganda-lgbtqia

Russia, insegnante si veste da Biancaneve e viene accusato di propaganda LGBTQIA+

News - Francesca Di Feo 28.12.23
uganda uomo arrestato

Picco di arresti e procedimenti giudiziari contro le persone LGBTQIA+ nel 2023

News - Federico Boni 1.12.23