DDL Zan, Enrico Letta: “Raccolta firme di iniziativa popolare che rilanci la legge”

"Chi ha affossato il DDL Zan non voleva alcuna mediazione", ha precisato Letta, per poi criticare Casellati. "Il voto segreto di ieri non aveva senso, è stata una forzatura".

DDL Zan, Enrico Letta: "Raccolta firme di iniziativa popolare che rilanci la legge" - Enrico Letta - Gay.it
3 min. di lettura

A 24 ore dalla caduta del DDL Zan in senato, affossato dalle destre e dai franchi tiratori del ‘centrosinistra’ che hanno votato la tagliola ammazza-legge, Enrico Letta, segretario Pd, è tornato a parlare dalle frequenze di Radio Immagina.  Letta ha definito quanto accaduto ieri “una somma di scelte negative che raccontano il peggior volto dell’Italia”, soffermandosi in particolar modo su quell’agghiacciante applauso “liberatorio, volgare” che ha preso forma tra i banchi di centrodestra.

Quell’aula sgangherata, quel messaggio sgangherato, è il degno finale di una pessima giornata. Se quella è la rappresentanza dell’Italia, penso che l’Italia sia un’altra cosa.  Si abbia il coraggio delle proprie azioni, delle proprie scelte, senza nascondersi dietro il voto segreto. L’Italia si è allineata a Polonia e Ungheria. Nei commenti internazionali, noi stiamo tra chi comprime i diritti delle persone LGBT. Un triste messaggio.  Ma faremo di tutto affinché l’Italia non finisca come Polonia e Ungheria. L’immagine di ieri è l’immagine di cosa sarebbe il nostro Paese se ci fosse una maggioranza guidata da Salvini e Meloni. Una maggioranza che racconta un’Italia che se la prende con le minoranze. Una brutta giornata per la storia el nostro Paese e del nostro Parlamento, sono orgoglioso di essere stato dall’altra parte e sono orgoglioso di dire che la nostra battaglia non è terminata ieri, ma comincia oggi.

Ed è qui che Letta si è fatto portavoce di un’idea inedita, rivolta all’Italia che sposava e voleva il DDL Zan. “Voglio dire a tutta la comunità LGBT e ai giovani, che sono i più arrabbiati per quanto accaduto ieri, che se partirà una raccolta di firme di iniziativa popolare che rilanci il DDL Zan, noi saremo al fianco di questa iniziativa. Vogliamo rilanciare un’iniziativa che ieri, in parlamento al voto segreto, è stata bloccata da giochi politici. Ma è un’iniziativa che è maggioritaria nel Paese. L’Italia è è più avanti del parlamento italiano, che ha dimostrato di essere occhi e cuore al ‘900″.

Letta è poi tornato alla giornata di ieri e ai franchi tiratori, che hanno di fatto ammazzato il DDL nascondendosi dietro il voto segreto, criticando direttamente la presidente Casellati. “I numeri al senato di ieri avrebbero dovuto permettere il passaggio del DDL, rispetto alle dichiarazioni di voto fatte, evitando la tagliola. Ritengo che il voto segreto di ieri non avesse senso, è stata una forzatura. Parlavamo del passaggio o non passaggio degli articoli del testo, non si capisce cosa c’entri il voto segreto. Ma evidentemente serviva per coprire quegli atteggiamenti“.

Il segretario Pd ha risposto poi a chi continua a criticarlo perché per mesi non ha voluto ‘negoziare’ sul DDL Zan. “Le reazioni di ieri sera, a quello che è accaduto, chiariscono tutto. Quell’applauso sgangherato e tutto quello che è stato detto successivamente, dimostrano che coloro che hanno affossato il DDL non volevano nessun DDL Zan. Se qualcuno mi vuole spiegare che chi ieri ha applaudito l’ha fatto ma voleva trovare delle mediazioni in cuor suo, io francamente che non capisco niente di politica. Quello che è accaduto ieri era una trappola, perché si voleva  far saltare tutto perché quello era l’obiettivo fin dall’inizio. Non c’era nessuna volontà di mediare, trovare sintesi o soluzioni.  Mi lasciano perplesso le dichiarazioni dei senatori di Italia Viva, che immediatamente hanno iniziato a prendersela con noi. Mia madre è sarda, in Sardegna si dice “chi reagisce così vuol dire che ha qualcosa da nascondere”. Penso che una simile reazione, così sguaiata, da parte degli esponenti di Italia Viva, la dice lunga su tante cose“.

Guardando al futuro, Letta ha ribadito la necessità di un’Italia che guardi ai diritti,  allontanandosi dai confini omotransfobici di Ungheria e Polonia. “Ieri hanno giocato il secondo tempo della sconfitta delle elezioni amministrativa“, ha concluso Letta. “Hanno giocato questo secondo tempo sulla pelle delle persone. Ed è gravissimo quanto accaduto“. “Hanno fatto quello che hanno fatto in vista del Quirinale e delle elezioni politiche“.

Condivido le parole di Enrico Letta: il tradimento di Italia Viva sul ddl Zan ha sancito la rottura con il Partito Democratico e con tutto il fronte progressista“, ha commentato Alessandro Zan. “IV ha scelto i sovranisti. Ha scelto l’Ungheria e la Polonia. Ha scelto chi si spellava le mani per applaudire all’odio.

 

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.
Avatar
Patrizio Bucher 28.10.21 - 17:43

Ed dire che nel Regno Unito è stato un governo/parlamento conservatore ad approvare il matrimonio civile per tutti!

Trending

Justin Bieber Jaden Smith

Il video del corpo a corpo d’amore tra Justin Bieber e Jaden Smith infiamma gli animi e scatena gli omofobi

Musica - Mandalina Di Biase 22.4.24
chat gay grindr

Grindr sotto accusa: avrebbe condiviso con terze parti lo status HIV di migliaia di utenti

News - Francesca Di Feo 22.4.24
The Darkness Outside Us, Elliot Page porta al cinema il romanzo queer sci-fi di Eliot Schrefer - The Darkness Outside Us - Gay.it

The Darkness Outside Us, Elliot Page porta al cinema il romanzo queer sci-fi di Eliot Schrefer

Cinema - Redazione 22.4.24
Prisma 2, il silenzioso ma potentissimo teaser trailer con protagonisti Marco e Daniele - Prisma - Gay.it

Prisma 2, il silenzioso ma potentissimo teaser trailer con protagonisti Marco e Daniele

Serie Tv - Redazione 22.4.24
Spice Girls, è reunion per i 50 anni di Victoria Beckham: "L'amicizia non finisce mai" (foto e video) - Victoria Beckham - Gay.it

Spice Girls, è reunion per i 50 anni di Victoria Beckham: “L’amicizia non finisce mai” (foto e video)

News - Redazione 22.4.24
Svezia transizione 16 anni transgender

Svolta storica anche in Svezia, l’età per la transizione si abbassa a 16 anni, approvata la legge sull’autodeterminazione

News - Francesca Di Feo 18.4.24

Hai già letto
queste storie?

famiglie omogenitoriali

Governo pronto al ricorso in Cassazione sulla dicitura “genitori” sui documenti dei minori. Informativa di Piantedosi

News - Redazione 10.4.24
Milano, il consigliere comunale Michele Albiani denuncia per stalking attivista LGBT: "3 anni di inferno" - Michele Albiani - Gay.it

Milano, il consigliere comunale Michele Albiani denuncia per stalking attivista LGBT: “3 anni di inferno”

News - Redazione 21.3.24
Thailandia verso il matrimonio egualitario

Thailandia, ad un passo il sì definitivo del Parlamento al matrimonio egualitario

News - Federico Boni 21.12.23
La Cassazione rigetta il ricorso di Pillon. Definitiva la condanna per diffamazione ai danni di un'associazione LGBTQIA+ - Simone Pillon - Gay.it

La Cassazione rigetta il ricorso di Pillon. Definitiva la condanna per diffamazione ai danni di un’associazione LGBTQIA+

News - Redazione 23.11.23
Jill Biden: "Donald Trump è pericoloso per la comunità LGBTQ+ e per gli Stati Uniti" - Jill Biden - Gay.it

Jill Biden: “Donald Trump è pericoloso per la comunità LGBTQ+ e per gli Stati Uniti”

News - Redazione 16.4.24
Modifica legge federale Stati Uniti Gay.it

2023, l’anno nero per i diritti LGBTQIA+ negli Stati Uniti d’America

News - Redazione 27.12.23
francesca pascale politica libero

Francesca Pascale scende in politica, voci di una possibile candidatura

News - Redazione Milano 20.11.23
Tim Walberg, bufera sul repubblicano che difende l'omofoba legge dell'Uganda "Kill the Gay" - Tim Walberg - Gay.it

Tim Walberg, bufera sul repubblicano che difende l’omofoba legge dell’Uganda “Kill the Gay”

News - Redazione 29.12.23