Il PD fa retromarcia sul DDL Zan, Enrico Letta apre ad eventuali modifiche: “Purché non siano cose fondamentali” – VIDEO

Da Twitter pioggia di commenti delusi e arrabbiati. Eventuali modifiche al testo costringerebbero il DDL a ricominciare l'iter, ripartendo da Montecitorio ad un anno dalla sua approvazione.

Il PD fa retromarcia sul DDL Zan, Enrico Letta apre ad eventuali modifiche: "Purché non siano cose fondamentali" - VIDEO - Enrico Letta - Gay.it
2 min. di lettura

Ospite di Fabio Fazio a Che Tempo che Fa, Enrico Letta è tornato a parlare del DDL Zan, a 72 ore dal ritorno in Senato della legge contro l’omotransfobia, la misoginia e l’abilismo. Dopo aver più volte ribadito la necessità di un’approvazione immediata del DDL senza alcun tipo di modifica a traino, come richiesto dalle destre e da Italia Viva, il segretario del Pd si è detto più possibilista, nei confronti di eventuali cambiamenti al disegno di legge.

Abbiamo un dovere nei confronti della nostra società. Dobbiamo portarlo avanti e approvarlo“, ha ribadito Letta. “Io sono stato molto rigido, nei mesi scorsi, e questa rigidità è stata importante perché questo ci ha consentito di arrivare in Senato. Ora siamo in Senato. Chiederò ad Alessandro Zan di fare un’esplorazione con le altre forze politiche, per cercare di capire le condizioni che possano portare ad un’approvazione del testo rapida. È un dovere che noi abbiamo nei confronti di tutti i cittadini“, ha insistito il segretario del Partito Democratico, per poi soffermarsi su eventuali modifiche.

Purché non siano cose fondamentali, sostanziali, mi fido di Alessandro Zan. Sulla base di quello che lui dirà io mi fido completamente delle scelte che lui farà. Si arriverà ad una possibilità di approvare il testo in tempi rapidi. Se non lo facessimo lei pensi soltanto che tipo di rimbalzo negativo questo avrebbe nei confronti di tante parti della nostra società che si aspettano una nostra rispetta sul tema dei crimiti d’odio e sulla parità.

Letta ha quindi dichiaratamente chiesto a Zan di farsi carico di trovare un’intesa in Parlamento e di arrivare al voto. “Poi ognuno si assumerà le sue responsabilità“, ha insistito Letta. “Ma non voglio lasciare nulla di intentato affinché la legge possa essere approvata con tutti i capisaldi fondamentali della legge”. “Quella norma deve diventare norma per il bene del nostro Paese e della nostra società“. Immediata è arrivata anche la replica del deputato Zan, che via Twitter ha ringraziato il suo segretario “per la fiducia e per l’impegno risoluto ad approvare il ddl Zan. Sono giorni decisivi per approvare una legge contro i crimini d’odio. Ce la metteremo tutta, è un dovere di civiltà verso il Paese”.

Eventuali modifiche alla legge, qualunque esse siano, costringerebbe il DDL a ricominciare l’iter, ripartendo da Montecitorio ad un anno dalla sua approvazione.

 

Di seguito alcune reazioni via Twitter.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.
Avatar
burg333 25.10.21 - 13:57

disegno di legge

Avatar
burg333 25.10.21 - 13:41

Non c'è nemmeno una parola del decreto di legge Zan che non sia fondamentale. Nessuna modifica farà il favore delle persone a cui è rivolto. Non si scende a compromessi con gli omotransfobici (le lobby) per una legge per combattere l'omotransfobia. E se davvero si torna alla Camera è finita. O TUTT* O NESSUN*. Se togliete l'identità di genere preferisco che non passi nemmeno una riga di quella legge. O le persone del collettivo trans si troveranno da sole ad affrontare una società cis-omonormativa bianca, cioè saranno condannate. FATE LA COSA GIUSTA in un paese marcio, per una volta, siate eroici come lo dobbiamo essere noi tutti i giorni della nostra vita. Fiducia in Zan, ma sfiducia nelle parti politiche che hanno fatto ostruzionismo per oltre un anno!

Trending

HUGO™ 2: recensione dei due nuovi massaggiatori prostatici della LELO (che gli uomini sposati amano) - 1000056146 01 - Gay.it

HUGO™ 2: recensione dei due nuovi massaggiatori prostatici della LELO (che gli uomini sposati amano)

Corpi - Gio Arcuri 29.1.24
Tom Daley e Stefano Belotti

Chi è Stefano Belotti, il tuffatore azzurro che augura buon compleanno a Tom Daley

Lifestyle - Mandalina Di Biase 22.5.24
Ambra e il body shaming da parte della stampa quando aveva 17 anni: "Sottolineavano ovunque quanto fossi diventata grassa" - Ambra e il body shaming da parte della stampa quando aveva 17 anni - Gay.it

Ambra e il body shaming da parte della stampa quando aveva 17 anni: “Sottolineavano ovunque quanto fossi diventata grassa”

Culture - Redazione 22.5.24
“Specchio specchio delle mie brame”, la sexy gallery social vip tra Mahmood, Piper, Lamoglia, Ghali e altri - Specchio Specchio - Gay.it

“Specchio specchio delle mie brame”, la sexy gallery social vip tra Mahmood, Piper, Lamoglia, Ghali e altri

Culture - Redazione 23.5.24
Billie Eilish, è uscito il nuovo album "Hit Me Hard and Soft"

Billie Eilish ritrova se stessa e plasma di nuovo il pop alla sua (gigante) maniera

Musica - Emanuele Corbo 21.5.24
iraq-donne-trans (2)

Iraq, la strage silenziosa delle donne trans, uccise dai loro familiari per “onore”

Corpi - Francesca Di Feo 20.5.24

Continua a leggere

A sin: Giorgia Meloni con Elena Donazzan (è noto che la prima non ami la seconda) - a destra Cloe Bianco

Nessuna pace per Cloe Bianco, Elena Donazzan sarà candidata alle Europee da Fratelli d’Italia

News - Redazione Milano 7.12.23
alessia-crocini-mennuni

Alessia Crocini risponde alla senatrice Mennuni sulla maternità: “Le parole di una privilegiata”

News - Francesca Di Feo 28.12.23
Buone notizie Italia 2022 Gay.it

Corte di Appello di Brescia: i figli hanno il diritto a vedere riconosciuti entrambi i genitori

News - Redazione 9.2.24
Alessandro Zan PD Elezioni Europee

Europee 2024, intervista ad Alessandro Zan: “Faremo l’Europa più politica, Meloni come Orban, Vannacci come il Ku Klux Klan”

News - Federico Boni 15.5.24
papa-francesco-persone-trans

Papa Francesco come Giorgia Meloni: “Teorie gender pericolosissime, GPA da proibire a livello universale”

News - Redazione 8.1.24
Sardegna Partito Gay

Il Partito Gay Lgbt+ appoggia Alessandra Todde alle regionali in Sardegna

News - Lorenzo Ottanelli 23.1.24
Europee 2024, Marco Tarquinio agita il Pd. Monica J. Romano: "Figura divisiva, sarebbe un errore candidarlo" - Europee 2024 Marco Tarquinio agita il Pd. Monica J. Romano - Gay.it

Europee 2024, Marco Tarquinio agita il Pd. Monica J. Romano: “Figura divisiva, sarebbe un errore candidarlo”

News - Federico Boni 2.4.24
stati-uniti-carolina-del-sud-terapie-affermative-minori

Stati Uniti, la Carolina del Sud diventa il 25° stato USA a bandire le terapie affermative per l* minori trans

News - Francesca Di Feo 23.5.24