DDL Zan, il Pd chiede a Mario Draghi “la rapida approvazione della legge contro l’omotransfobia”

Nel documento programmatico presentato al professor Draghi, il PD non si è dimenticato del DDL Zan. Basterà?

alessandro zan
2 min. di lettura

DDL Zan, il Pd chiede a Mario Draghi "la rapida approvazione della legge contro l'omotransfobia" - DDL Zan il Pd chiede a Mario Draghi - Gay.it

Responsabilità, visione, inclusione. 18 pagine da consegnare a Mario Draghi dinanzi ad una possibile nuova maggioranza parlamentare, un “contributo” da parte del Partito Democratico “per un Governo autorevole, europeista, riformista“. Open ha pubblicato il documento programmatico che il Pd consegnerà tra le mani del professore Draghi, nel momento in cui oggi partirà il secondo giro di consultazioni.

Proposte di governo divise tra Europa, Salute, Lavoro, Riforma Fiscale, Istruzione, Ricerca e Cultura, Welfare e Terzo Settore, Politiche di genere ed empowerment femminile, Giovani, Immigrazione, Rivoluzione verde, Politiche industriali, Infrastrutture, Innovazione e trasformazione digitale, Pubblica Amministrazione, Enti Locali, Mezzogiorno e coesione territoriale, Giustizia e Riforme istituzionali.

18 pagine in cui il Partito Democratico ha ricordato anche la legge contro l’omotransfobia, la misoginia e l’abilismo, chiedendo a Mario Draghi l’approvazione del DDL anche a Palazzo Madama.

Il contributo del PD non può dimenticare i diritti civili, nel loro intreccio indissolubile con i diritti sociali. Per questo auspichiamo la rapida approvazione della “legge Zan” contro omolesbobitransfobia, misoginia e abilismo. Alla Camera è stato fatto un lavoro paziente e approfondito, che ha portato all’approvazione di un testo equilibrato e efficace, su una legge di iniziativa parlamentare, che ora attende di essere approvata in via definitiva al Senato.

Dinanzi all’ipotesi di una nuova maggioranza che comprenda non solo Pd, Italia Vita, Movimento 5 Stelle e LEU ma anche Forza Italia e soprattutto Matteo Salvini, con annessi possibili ministri leghisti, è difficile immaginare un futuro per la legge contro l’omotransfobia, la misoginia e l’abilismo, per quanto sia una legge di iniziativa parlamentare e non proposta dal Governo, ma se la vecchia maggioranza del Conte II riuscirà a rimanere compatta, forzando richieste di calendarizzazione in Senato del DDL, la strada potrebbe clamorosamente riaprirsi.

Non ci resta altro da fare che aspettare, vedere quale Governo andrà a nascere e quali eventuali paletti avranno posto i vari partiti. Lega e Forza Italia in testa. Perché dopo quasi 30 anni d’attesa, non c’è più tempo da perdere.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.
Avatar
bacibaci 8.2.21 - 20:57

1) Il compito di Draghi è essenzialmente economico, non credo che si occuperà di diritti civili, del resto la maggioranza che sembre profilarsi a suo sostegno non ha posizioni uniformi sul ddl Zan 2) per il ddl Zan i numeri al senato ci sono quindi i gruppi parlamentari di pd, M5s, leu ed IV facciano quello che hanno promesso, senza usare Draghi e la nuova maggioranza come alibi per non approvare il ddl Zan. Temo che chi nella ex maggioranza non volesse davvero il ddl Zan voglia usare il nuovo governo come scusa. I numeri ci sono, la volontà dichiarata pure, ergo si approvi il ddl Zan coi voti di chi ha dichiarato che ci sta, cioè PD, m5s, leu ed IV, che sappiamo essere sufficienti.

Avatar
Roberto Del Prete 8.2.21 - 13:06

Renzi fa veramente schifo!!!

    Avatar
    Franzc Dereck 8.2.21 - 13:59

    Non è tanto Renzi che faccia schifo ( mai scordare che " ci" ha date le Unioni Civili ) , ma chi gli ha suggerita e permessa una manovra simile , basta sforzarsi un pochino per arrivare al nome e cognome!

      Avatar
      Roberto Del Prete 8.2.21 - 15:30

      Scusami Franzc non vorrei sembrarti fuori luogo ma se non sbaglio tu sei Ticinese (ripeto, magari mi sbaglio e chiedo scusa in anticipo) ma ne nel qual caso: - 1): Renzi a te non ti ha dato proprio un bel niente (non era il rilievo principale); - A casa mia NON ARRIVA NESSUNO A SUGGERIRMI NESSUNA MANOVRA, NÉ SIMILE NÉ QUASI SIMILE! IO NON SONO IL CANE AL GUINZAGLIO DI NESSUNO E LA LEGGE CONTRO L'OMOFOBIA SERVE IN QUESTO MALEDETTO E DANNATO PAESE COME L'ARIA CHE SI RESPIRA! Andiamo assieme io e te a raccontargliela a quelle decine di povere vittime che si sono trovate sul tavolo operatorio che ci sono "i fini e raffinati giochi della politica parlamentare" PER GIUNTA SUGGERITI dal "chiccessia di turno"! Questo si che invece è il rilievo principale!

Avatar
Franzc Dereck 8.2.21 - 12:47

Spero proprio di essere una Cassandra che parla al vento : ma qualcuno crede che , con Salvini , Berlusconi e Casini nel Governo Draghi , 1 8 pagine che includono anche la pace nel mondo saranno sufficienti? Ma davvero pensiamo che " Ursula" prenda in considerazione il Decreto Zan ?Povere le nostre pensioni!

Trending

Olivia Rodrigo in bad idea right? (2023)

Olivia Rodrigo è la rockstar (e attivista) che meritiamo: il suo Guts Tour contro le leggi anti-aborto

Musica - Riccardo Conte 26.2.24
Amici 23, tutti gli allievi al Serale

Amici 23, da Dustin a Holden: tutti gli allievi al Serale

Culture - Luca Diana 25.2.24
Sentenza Bari due mamme Gay.it

Tribunale di Roma, sì alla trascrizione del certificato estero con due mamme

News - Redazione 26.2.24
Ricky Martin: "Se avessi fatto coming out nel 1999 credo che non avrei avuto lo stesso successo" - Ricky Martin per GQ - Gay.it

Ricky Martin: “Se avessi fatto coming out nel 1999 credo che non avrei avuto lo stesso successo”

Culture - Redazione 23.2.24
Roberto Vannacci

Roberto Vannacci avrebbe truffato lo Stato secondo l’indagine della procura militare

News - Giuliano Federico 24.2.24
Marco Mengoni e Mahmood una canzone insieme

Marco Mengoni e Mahmood, una canzone insieme

Musica - Mandalina Di Biase 23.2.24

Hai già letto
queste storie?

Messico, il presidente Obrador definisce "un uomo vestito da donna" la deputata trans Salma Luevano - Andres Manuel Lopez Obrador - Gay.it

Messico, il presidente Obrador definisce “un uomo vestito da donna” la deputata trans Salma Luevano

News - Redazione 10.1.24
Joe Biden, Taylor Swift, Donald Trump

Sarà Taylor Swift a ‘salvare’ Joe Biden e sconfiggere i repubblicani?

Musica - Redazione Milano 1.2.24
alessia-crocini-mennuni

Alessia Crocini risponde alla senatrice Mennuni sulla maternità: “Le parole di una privilegiata”

News - Francesca Di Feo 28.12.23
Tim Walberg, bufera sul repubblicano che difende l'omofoba legge dell'Uganda "Kill the Gay" - Tim Walberg - Gay.it

Tim Walberg, bufera sul repubblicano che difende l’omofoba legge dell’Uganda “Kill the Gay”

News - Redazione 29.12.23
giorgia-meloni-uomo-dell-anno (2)

Giorgia Meloni “Uomo dell’Anno” per Libero: se il potere è concepibile solo al maschile

News - Francesca Di Feo 29.12.23
Suella Braverman elton john

Rifugiati LGBTIQ+ non sono da proteggere? Elton John risponde così alla ministra britannica

News - Francesca Di Feo 29.9.23
L'estate italiana dell'omobitransfobia, Zan: "Il Governo Meloni è corresponsabile, chi lo nega è complice" - alessandro zan - Gay.it

L’estate italiana dell’omobitransfobia, Zan: “Il Governo Meloni è corresponsabile, chi lo nega è complice”

News - Federico Boni 8.9.23
Chi è Mike Johnson, il nuovo speaker della Camera Usa che voleva bandire il sesso gay - Mike Johnson 2 - Gay.it

Chi è Mike Johnson, il nuovo speaker della Camera Usa che voleva bandire il sesso gay

News - Federico Boni 27.10.23