Disability Pride Month: perché è importante

Luglio è il mese del Disabilty Pride: cosa è fondamentale sapere?

ascolta:
0:00
-
0:00
disabili pride month
Andreas Solaro/Agence France-Presse — Getty Images
2 min. di lettura

Non so se lo sapete, ma in caso non è mai troppo tardi: Luglio è il Disability Pride Month. Di cosa si tratta? Esattamente come suggerisce la parola è un mese per celebrare, divulgare, e sensibilizzare l’inclusione delle persone disabili. Se durante il Pride Month si celebra l’appartenenza al mondo LGBTQIA+ – manifestando e festeggiando per richiedere pieni diritti dalla società – il Disability Month fa lo stesso parlando di disabilità (chiarendo che le due situazioni non sono affatto separate, ma al contrario, si muovono di pari passo con intersezionalità).

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Giovanni Aloisi (@urcalagiovanna)

Ma come nasce il Disability Pride Month? La prima parata dedicata al Disability Pride è nel 1990 a Boston, subito dopo che il 26 Luglio dello stesso anno, il presidente George Bush ha firmato l’ADA (Americans with Disabilities Act): il testo si presenta con l’obiettivo comune di tutelare le persone disabili contro ogni discriminazione, partendo dall’obbligo per ogni datore di lavoro di permettere piena accessibilità in ogni luogo pubblico, a chiunque (e quindi non solo esclusivamente corpi abili).

E in Italia? Il Disabilty Pride è arrivato anche nel nostro paese nel 2015, inizialmente sotto il titolo “Handy Pride” grazie a Carmelo Comisi, presidente all’epoca del Movimento Vita Indipendente Sicilia. Nel 2016 a Palermo la manifestazione prese il nome di Disability Pride, in concomitanza con quella di New York, e replicata l’anno successivo a Napoli. Quest’anno a Milano, il 3 Luglio – subito dopo il Milano Pride 2022 – si è tenuto il Disability Pride Milano, marcia collettiva dalla Stazione Centrale all’Arco della Pace, organizzata dalle associazioni Disabili Pirata e Abbatti Le Barriere.

Ma perché è fondamentale sensibilizzarsi e informarsi a riguardo? Perché la liberazione dei corpi non conformi, delle persone queer, e di ogni gruppo marginalizzato non è auspicabile, se non includiamo anche il punto di vista e l’esperienza delle persone disabili e neurodivergenti.  Oltre a rendere tutti gli spazi pubblici accessibili ad ogni corpo – obiettivo sottolineato e approfondito nella nostra intervista a Simone Valente, impegnato quest’anno con il Sonda Pride – le persone disabili e neurodivergenti meritano spazio e voce in capitolo, senza la costante infantilizzazione di una società che romanticizza un’esperienza che non conosce davvero, se non attraverso un occhio privilegiato e sistematicamente abilista.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Simone Riflesso (@simoneriflesso)

Ma cos’è davvero l’abilismo? Nelle parole dell’attivista e scrittrice Marina Cuollo: “L’abilismo è la discriminazione nei confronti delle persone con disabilità, più in generale presupporre che tutte le persone abbiano un corpo “abile”.  Come altre forme discriminatorie, anche l’abilismo nasce da una serie di stereotipi e pregiudizi culturali che hanno origine da un’idea di superiorità del corpo “abile”.

Il Disability Month ha l’obiettivo di ricordarci tutto quello che dobbiamo smettere di assecondare:  evitare parole come handic*ppato o rit*rdato (sia seriamente che tantomeno ironicamente), sfuggire alle narrazioni pietistiche e i sensazionalismi dei media che perpetuano un’idea tragica della disabilita (facendo sentire sollevato e rassicurato chi non ce l’ha), smetterla di considerare le persone disabili come imprevisti o martiri, corpi asessuati senza pulsioni o desideri, (super)eroi o creature speciali a cui ispirarsi, ma al contrario, esseri umani a trecentosessanta gradi, in grado di autoaffermarsi e autodeterminars, con lo stesso spazio, voce, e  dignità di chiunque altro.

Leggi anche: C’è un problema con il tram arcobaleno di Milano: è inaccessibile alle persone con disabilità motorie

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Roberto Bolle in vacanza con l'amato Daniel Lee e la sua famiglia - Roberto Bolle in vacanza con Daniel Lee e la sua famiglia - Gay.it

Roberto Bolle in vacanza con l’amato Daniel Lee e la sua famiglia

Culture - Redazione 11.7.24
Gabriel Attal Jordan Bardella Gay.it TikTok

È virale la storia d’amore tra Jordan Bardella e Gabriel Attal inventata su TikTok durante le elezioni in Francia

Culture - Mandalina Di Biase 12.7.24
Queer Lion, tutti i vincitori del Leone LGBTQIA+ aspettando Venezia 2024 - queer lion story - Gay.it

Queer Lion, tutti i vincitori del Leone LGBTQIA+ aspettando Venezia 2024

Cinema - Federico Boni 12.7.24
Nicolas Maupas e Domenico Cuomo nei ruoli di Simone e Mimmo in "Un professore 2"

Un Professore 3, Alessandro Gassman rivela quando inizieranno le riprese

Serie Tv - Redazione 12.7.24
Chi era Goliarda Sapienza? - Matteo B Bianchi9 - Gay.it

Chi era Goliarda Sapienza?

Culture - Federico Colombo 10.7.24
Il murales queer dedicato a Michela Murgia realizzato da Laika per il progetto "Ricordatemi come vi pare" curato da Pietro Turano di Arcigay

“Ricordatemi come vi pare”, non è ancora completato, e il murales queer dedicato a Michela Murgia fa infuriare la destra

Culture - Redazione Milano 7.7.24

Leggere fa bene

Accusata di essersi inventata la recensione omofoba di un cliente, è morta la ristoratrice Giovanna Pedretti - Giovanna Pedretti - Gay.it

Accusata di essersi inventata la recensione omofoba di un cliente, è morta la ristoratrice Giovanna Pedretti

News - Redazione 15.1.24
Non Voltarti – Storie di Quartiere

Non Voltarti: Levi’s celebra la comunità queer di Porta Venezia

Lifestyle - Redazione Milano 31.5.24
@simoneriflesso

“Impareremo mai a parlare di disabilità?”: intervista con Simone Riflesso, tra autodeterminazione e orgoglio queer

Corpi - Riccardo Conte 30.5.24
Jeremy Allen White (Calvin Klein)/ Gerrard Woodward (BRLO)

E se lo spot con Jeremy Allen White fosse interpretato da un uomo bear?

Corpi - Redazione Milano 2.2.24
Biennale Arte Venezia 2024 - Foreign Everywhere by Adriano Pedrosa

Siamo ovunque: cosa aspettarci dalla Biennale queer e decolonizzata di Adriano Pedrosa

Culture - Redazione Milano 2.2.24
CameraModaUnarAFG photo da IG: Tamu McPherson

Milano Fashion Week e lotta alla discriminazione, siglato accordo tra Unar e Camera della Moda

Lifestyle - Mandalina Di Biase 20.2.24
Guglielmo Scilla e la trasformazione fisica: "Allenarmi è diventato un viaggio liberatorio, ho faticato ad accettarmi" (VIDEO) - Guglielmo Scilla 2 - Gay.it

Guglielmo Scilla e la trasformazione fisica: “Allenarmi è diventato un viaggio liberatorio, ho faticato ad accettarmi” (VIDEO)

Corpi - Redazione 19.6.24
disability pride milano 2024, programmi e orari

Disability Pride Milano 2024: il 15, 16 e 17 giugno

News - Gio Arcuri 11.6.24