Eurovision 2023: tutto quello che sappiamo fino ad oggi tra rumor e concorrenti

Tutto quello che c'è da sapere sull'imminente Eurovision 2023, a 80 giorni dalla finalissima!

ascolta:
0:00
-
0:00
eurovision-2023-cosa-si-sa
5 min. di lettura

Quest’anno, l’Eurovision Song Contest 2023 si terrà alla “M&S Bank Arena” di Liverpool, nel Regno Unito. 

E il perché è presto detto: l’ultimo vincitore ad Eurovision 2022 è stata la Kalush Orchestra dall’Ucraina, paese che – per ovvie ragioni – non può ospitare l’edizione del 2023.

Vediamo cosa si sa finora su Eurovision 2023 e quali sono i gossip più succosi!

Eurovision 2023: il programma

La settimana dell’Eurovision 2023 comprenderà tre prime serate: la prima semifinale martedì, la seconda semifinale giovedì e la finalissima sabato. Le date saranno il 9, l’11 e il 12 Maggio.

Tutti e tre gli show in diretta inizieranno alle 21:00 CEST, quindi alle 20:00 in Italia. Le due semifinali andranno su Rai2, la finalissima su Rai1.

Logo e slogan di Eurovision 2023

Il tema artistico per l’Eurovision 2023 è stato rivelato insieme allo slogan: “United By Music” (Uniti dalla musica) solo negli scorsi giorni.

Lo slogan  si riferisce alla collaborazione tra il Regno Unito, l’Ucraina e Liverpool per far sì che l’edizione numero 67 del concorso sia ricordata su due piani. Il primo obiettivo è quello di raggiungere un’audience globale attraverso il potere che ha la musica di unire le comunità.

Il secondo obiettivo si riallaccia alle origini dell’Eurovision, che è stato creato proprio per unire attraverso la musica.

Il logo è stato ispirato dai colori dei due Paesi coinvolti, l’Ucraina vincitrice del 2022 e il Regno Unito che ospita in sua vece. Il tema grafico è ispirato all’effetto elettrocardiogramma, che produce una sequenza di cuori: ognuno risponde al ritmo e al suono, come a voler illustrare il battito collettivo di partecipanti e spettatori.

L’Italia già tra le favorite

Attualmente, Mengoni è considerato tra i favoriti per la vittoria all’Eurovision 2023 da tutti i bookmaker. Alcuni lo ritengono il favorito assoluto, mentre altri lo collocano tra i primi cinque.

Mengoni, che quest’anno ha vinto Sanremo 2023, è un artista di spessore assoluto, il cui successo è stato sostenuto da anni di duro lavoro, costante evoluzione e un incredibile talento musicale.

Il suo lungo legame professionale con la manager Marta Donà potrebbe essere un fattore importante nella sua eventuale vittoria all’Eurovision 2023.

Come manager dei Maneskin, Donà ha dimostrato di avere una grande capacità nell’identificare le tendenze musicali e di saper scegliere le canzoni giuste per una simile competizione.

La sua esperienza e conoscenza del mercato musicale, insieme alla sua capacità di lavorare con gli artisti in modo da far emergere il loro potenziale, sono stati fattori determinanti nella vittoria dei Maneskin all’Eurovision 2021.

Alcuni ipotizzano una possibile collaborazione tra Mengoni e Lazza, secondo classificato a Sanremo 2023 quest’anno. Dopo uno scambio di battute pubblico sui social, i due sembrano aver stretto un legame – e in molti sperano di vederli insieme in questa occasione.

Proprio ieri sera, tuttavia, il canale YouTube ufficiale di Eurovision Song Contest ha pubblicato il video dell’esibizione di Mengoni a Sanremo. Il che significa che molto probabilmente sarà proprio il brano “Due Vite” ad essere presentato sul palco dell’Eurovision 2023.

“Una Voce per San Marino”: la finale sabato

Elettra Lamborghini esclusa ufficialmente

Con una performance poco apprezzata dal pubblico e dalla giuria del brano “Tu Non Mi Vuoi” – titolo decisamente profetico – Elettra Lamborghini è stata ufficialmente esclusa dalla corsa all’Eurovision 2023.

Gli altri nomi da tenere d’occhio

Tra i ventidue finalisti di “Una Voce per San Marino”, troviamo numerosi nomi noti del mondo della musica e dello spettacolo. Tra questi, spicca Francesco Monte, presente già l’anno scorso, ma battuto da Achille Lauro con il suo brano “Domenica”. Ci sono anche Le Deva, Deborah Iurato, Moreno, Manuel Aspidi e gli Eiffel 65.

Pamela Prati non parteciperà

Sfumato invece il sogno dei fan di Pamela Prati. Le voci che suggerivano una sua eventuale partecipazione al Festival sono state smentite.  Si specula che Prati risulti essere legata da un contratto in esclusiva con Mediaset per Grande Fratello Vip, e che l’azienda non l’abbia autorizzata a partecipare all’evento.

Brani e artisti già selezionati da altri paesi

Molti paesi hanno già scelto i loro rappresentanti per l’Eurovision, attraverso selezioni nazionali, casting e competizioni musicali.

Albania

L’Albania ha scelto di competere con l’artista Albina Kelmendi, che salirà sul palco insieme alla sua famiglia di musicisti. Il brano selezionato è Duje, una canzone d’amore dal testo leggermente anacronistico contro il divorzio, in lingua originale.

Armenia

Per ora, l’Armenia ha scelto l’artista ma non il brano. Sul palco si esibirà Brunette – nome d’arte di Elen Yeremyan. Brunette è un nome molto conosciuto in Armenia, ed è molto amata per la sua collaborazione con la no profit Nvak.

Austria

Anche l’Austria ci farà ancora attendere per il rilascio del brano con cui parteciperà ad Eurovision 2023. Le artiste in gara saranno Teya & Salena, un duo di musiciste giovani ma preparate, entrambe con background musicali già consolidati.

Belgio

Il Belgio ha scelto Gustaph, eccentrico cantautore non nuovo al palco di Eurovision. Il brano “Because of You” si rivela un potente inno all’accettazione di sé stessi.

Croatia

La Croazia ha intenzione di scioccare il palco di Eurovision 2023 con la partecipazione dei Let 3, band originatasi nel 1987.

Conosciuti per il loro approccio decisamente anticonformista, i Let 3 sono un nome conosciutissimo sia in Croazia che in tutto l’est Europa. Le loro performance sopra le righe e a tratti oscene sono il cavallo di battaglia di questi performer.

Cipro

Cipro si prepara a calcare il palco di Eurovision 2023 con Andrew Labrou, giovane cantautore che presenterà il suo brano Break a Broken Heart.

 Repubblica Ceca

La Repubblica Ceca è invece pronta a mandare sul palco Vesna, una band che mischia il genere folk con sonorità pop. Il brano “My Sister’s Crown” parlerà del legame indissolubile tra sorelle.

Danimarca

La Danimarca punta invece su una cantante K-Pop, Rani Petersen – ovvero Reiley. Già famosa in Corea grazie alle sue collaborazioni con alcune delle band più famose della scena K-pop, Riley si prepara a presentare il suo progetto solista “Breaking My Heart”, una sofferta storia sulle relazioni tossiche.

Estonia

Per l’Estonia vedremo Alika, giovane cantante indie-pop che porterà il brano “Bridges”.

Francia

Fatima Zahra Hafdi – aka La Zarra – rappresenterà la Francia con il brano “Évidemment”. Dopo l’esclusione dalle selezioni nazionali nel 2021, la cantante di origini marocchine e canadesi ci ha riprovato, e ci è riuscita.

Georgia

Per la Georgia, vedremo Iru Khechanovi, già vincitrice di Junior Eurovision 2011. Non si hanno ancora notizie sul brano che Iru – insieme alla band Dato Porchkhidze – porterà sul palco di Eurovision.

Grecia

Dalla Grecia avremo invece Victor Vernicos, con la ballad “What They Say”.

Ireland

Vincitori delle selezioni nazionali per l’Irlanda i Wild Youth, con la canzone “We Are One”. Considerati gli One Diretion Irlandesi, i Wild Youth hanno già collaborato con nomi rilevanti nell’industria musicale, tra cui Niall Horan, Lewis Capaldi, e Westlife.

Israele

Primo paese a selezionare la propria rappresentante, Israele ha scelto Noa Kirel, giovanissima pop star già vincitrice di due MTV Europe Music Awards per la sua categoria. Il brano selezionato è “Unicorn”.

Lituania

Per la Lituania, i Sudden Lights – band già piuttosto famosa a livello locale – che porteranno la canzone “Aija”.

Malta

Malta competerà con i The Busker, band pop rock che integra anche sonorità folk. Il brano sarà “Dance (Our Own Party)”.

Paesi Bassi

Per i Paesi Bassi, vedremo gli artisti Mia Nicolai & Dion Cooper, un duo pop giovane e dinamico. La canzone da presentare ad Eurovision è già stata scritta, ma non ancora rilasciata al pubblico.

Norvegia

Grande favorita di quest’anno, Alessandra – dalla Norvegia. Con la sua canzone “Queen of The Kings” ha già fatto ballare tutta TikTok, ed è pronta a portare la stessa energia anche sul palco.

Romania

Per la Romania gareggerà il giovane cantautore Theodor Andrei, con il brano “D.G.T. (Off and On)”.

Slovenia

La Slovenia manderà invece i Joker Out, boy band che si definisce “shagadelic rock ‘n’ roll” e presenterà il brano “Carpe Diem”.

Spagna

Per la Spagna, vedremo la partecipazione di Blanca Paloma, con il brano Eaea, dalle sonorità arabeggianti.

Svizzera

Remo Forrer rappresenterà la Svizzera all’Eurovision Song Contest 2023. La data di uscita ufficiale del brano è prevista per il 7 marzo.

Ucraina

L’Ucraina presenterà invece il brano “Heart of Steel”, dell’elettroduo Tvorchi.

I paesi non partecipanti

Quest’anno l’Eurovision 2023 non vedrà la partecipazione di tre paesi.

Per quanto riguarda la Bulgaria le ragioni non sono ancora chiare, ma pare che il paese stia affrontando un periodo di pesanti difficoltà finanziarie e che quindi abbia tagliato l’ingente spesa del contest musicale nazionale.

Lo stesso vale anche per Montenegro e Macedonia del Nord, che quest’anno hanno scelto di risparmiare rinunciando alla partecipazione ad Eurovision.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Nemo The Code significato e come è nata

Nemo, il magnifico testo non binario di “The Code” è nato così: ecco cosa racconta davvero

Musica - Mandalina Di Biase 13.5.24
Essere gay e candidarsi come sindaco in provincia, attacchi omofobi a Riccardo Vannetti: "La risposta è l'educazione alle diversità" - INTERVISTA - riccardo vannetti - Gay.it

Essere gay e candidarsi come sindaco in provincia, attacchi omofobi a Riccardo Vannetti: “La risposta è l’educazione alle diversità” – INTERVISTA

News - Francesca Di Feo 17.5.24
queer palm, festival di cannes, i vincitori

Festival di Cannes. Tutti i film vincitori della Queer Palm dal 2010 ad oggi

Cinema - Gio Arcuri 17.5.24
Cannes 2024, ecco i 17 film LGBTQIA+ in corsa per la Queer Palm - Block Pass - Gay.it

Cannes 2024, ecco i 17 film LGBTQIA+ in corsa per la Queer Palm

Cinema - Federico Boni 17.5.24
HUGO™ 2: recensione dei due nuovi massaggiatori prostatici della LELO (che gli uomini sposati amano) - 1000056146 01 - Gay.it

HUGO™ 2: recensione dei due nuovi massaggiatori prostatici della LELO (che gli uomini sposati amano)

Corpi - Gio Arcuri 29.1.24
Rainbow Map 2024, l'Italia crolla al 36° posto su 49 Paesi per uguaglianza e tutela delle persone LGBT - rainbowmap - Gay.it

Rainbow Map 2024, l’Italia crolla al 36° posto su 49 Paesi per uguaglianza e tutela delle persone LGBT

News - Federico Boni 15.5.24

Hai già letto
queste storie?

Nemo, Eurovision 2024

Nemo, l’artista svizzerə non binariə vince l’Eurovision 2024 con “The Code”

Musica - Luca Diana 12.5.24
Eurovision 2024, Angelina Mango tra le favorite dei bookmakers. Le quote ufficiali - Angelina Mango 1 - Gay.it

Eurovision 2024, Angelina Mango tra le favorite dei bookmakers. Le quote ufficiali

Culture - Redazione 14.2.24
Eurovision 2024, Angelina Mango show alle prove ufficiali tra ballerine e fiamme. FOTO e VIDEO - Angelina Mango rehearsing La noia for Italy at the First Rehearsal of the Grand Final at Malmo Arena6 11 - Gay.it

Eurovision 2024, Angelina Mango show alle prove ufficiali tra ballerine e fiamme. FOTO e VIDEO

Culture - Redazione 3.5.24
Eurovision 2024 Eden Golan October Rain

Boicottare Eurovision 2024 e la partecipazione di Israele? “October rain” di Eden Golan va esclusa?

Musica - Redazione Milano 27.2.24
Angelina Mango è pronta per l'Eurovision Song Contest che si terrà a maggio in Svezia

Perché Angelina Mango può vincere Eurovision 2024

Musica - Emanuele Corbo 11.4.24
Nemo

Nemo, chi è l’artista non binario che rappresenta la Svizzera all’Eurovision 2024?

Culture - Luca Diana 9.5.24
Jorge González

Chi è Jorge González, uno dei favoriti del Benidorm Fest per rappresentare la Spagna all’Eurovision?

Musica - Luca Diana 3.2.24
Eurovision 2024, l'ordine di esibizione delle due semifinali. Ecco quando canterà Angelina Mango - Angelina Mango 1 - Gay.it

Eurovision 2024, l’ordine di esibizione delle due semifinali. Ecco quando canterà Angelina Mango

News - Redazione 27.3.24