“Arcigay tutela i pedofili”: il leader del Family Day rinviato a giudizio per diffamazione

Secondo la procura, Gandolfi avrebbe attentato alla rispettabilità dell’associazione.

"Arcigay tutela i pedofili": il leader del Family Day rinviato a giudizio per diffamazione - gandolfini - Gay.it
< 1 min. di lettura

Guai giudiziari per Massimo Gandolfini, psichiatra e presidente del Comitato nazionale Difendiamo i nostri figli, finito a processo con l’accusa di aver diffamato Arcigay.

Lo psichiatra, leader del Family Day, è stato rinviato a giudizio dal tribunale di Verona per aver dichiarato che la pedofilia sarebbe stata inclusa nell’elenco delle “58 identità di genere approvate da Arcigay” (asserzione ovviamente falsa). Con queste parole, secondo la procura, Gandolfi avrebbe attentato alla rispettabilità dell’associazione. Le dichiarazioni sono tra l’altro anche state filmate (sono reperibili nei filmati di alcune conferenze tenute all’inizio dell’anno tra la provincia di Brescia e quella di Verona).

Nell’intento di supportare le proprie tesi, inoltre, lo psichiatra avrebbe strumentalizzato un articolo pubblicato su un noto quotidiano nazionale il 4 luglio del 2014, in cui si leggeva: “Da oggi il social network permette di optare tra 58 identità diverse. Tutte approvate dall’Arcigay, inclusa una destinata a suscitare dibattiti”. In realtà l’identità di genere a cui si riferiva l’articolo era quella dei “femminielli”.

Il processo si è aperto martedì 5 settembre davanti al giudice Attilio Turati e l’udienza è stata rinviata.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.
Avatar
Jezekael 10.9.17 - 22:18

Quel maiale meriterebbe ben più di una denuncia, non può e non deve passarla liscia, le sue dichiarazioni sono gravissime. Tra l'altro parliamo di un fanatico cattolico, in pratica sostiene la Chiesa, che fino a prova contraria è la sola e unica organizzazione che in Italia protegge e tutela i pedofili. Possibile che un simile porco possa andare in giro liberamente a raccontare certe cose, stravolgendo di fatto la realtà e accusando altri dei comportamenti che appartengono invece all'ambiente che frequenta lui?

Avatar
Marco Giranzani 10.9.17 - 19:50

Complimenti per l'Omofobia: continuare a combattere la pedofilia, atroce piaga della Chiesa Cattolica, accusando ingiustamente noi Persone LGBTQIA, è davvero esecrabile; in nome di Dio compiono ancora l'Ingiustizia, semplicemente abominevole!

Avatar
Ricardo Castaneda 10.9.17 - 17:11

l'arcigay ha fatto malissimo a querelare, doveva limitarsi all'azione civile per i danni all'immagine. Questa è gente che va colpita nel portafogli se vuoi davvero fargli male, è la parte del corpo in cui sentono più dolore. L'azione penale - oltre a intralciare quella civile eventualmente proposta, che viene sospesa fino alla decisione sulla querela - lo farà pure passare per martire.

Trending

Selvaggia Lucarelli vs. Paolo Stella: "Ci sbatte in faccia il privilegio ottenuto senza alcun talento specifico" - Selvaggia Lucarelli vs. Paolo Stella - Gay.it

Selvaggia Lucarelli vs. Paolo Stella: “Ci sbatte in faccia il privilegio ottenuto senza alcun talento specifico”

Culture - Redazione 18.7.24
Paola Turci e Francesca Pascale sarebbero in crisi

Francesca Pascale e l’addio a Paola Turci: “Un grande dolore, ho deciso io di allontanarmi. Berlusconi incancellabile”

News - Redazione 20.7.24
Jordan Bardella Gay.it Roberto Vannacci

Ai Patrioti piace così, Vannacci è troppo anti-gay,: l’omosessualità e le voci manipolatorie su Bardella gay

News - Mandalina Di Biase 21.7.24
Vladimir Luxuria Isola dei Famosi 2024

Palinsesti Mediaset 2024/2025. Vladimir Luxuria non condurrà più l’Isola dei Famosi. Verissimo incontra Amici

Culture - Redazione 17.7.24
Chi è Noah Williams, il tuffatore con OnlyFans che affiancherà Tom Daley alle Olimpiadi di Parigi del 2024 - Chi e Noah Williams il tuffatore che affianchera Tom Daley alle Olimpiadi di Parigi del 2024 - Gay.it

Chi è Noah Williams, il tuffatore con OnlyFans che affiancherà Tom Daley alle Olimpiadi di Parigi del 2024

Corpi - Redazione 19.7.24
B&B rifiuta coppia omosessuale a Busca in provincia di Cuneo

B&B di Busca che rifiuta omosessuali scovato da Gay.it: Booking.com non elimina l’annuncio, la titolare fornisce nuove versioni omofobe ai quotidiani

News - Giuliano Federico 16.7.24

Continua a leggere

Foggia Sit In Omofobia Giugno 2024

Foggia reagisce all’aggressione di Alessandro: “Se questa terra non ci ama, noi la ameremo ancora più forte”

News - Francesca Di Feo 20.6.24
Cesena, Forza Nuova affisse manifesti funebri per le unioni civili. Mirco Ottaviani assolto dalla Corte d'Appello - Cesena Forza Nuova 1 - Gay.it

Cesena, Forza Nuova affisse manifesti funebri per le unioni civili. Mirco Ottaviani assolto dalla Corte d’Appello

News - Redazione 21.3.24
Rossario Lonegro Terapie RIparative - BBC

La Bbc intervista Rosario Lonegro, italiano sottoposto all’orrore delle terapie di conversione: “Il periodo più buio della mia vita”

Corpi - Francesca Di Feo 5.6.24
Vannacci: "L'omofobia è una malattia psichiatrica e io le visite mediche le ho passate sempre tutte" - Vannacci - Gay.it

Vannacci: “L’omofobia è una malattia psichiatrica e io le visite mediche le ho passate sempre tutte”

News - Redazione 23.5.24
"Il primo che si muove è gay", polemiche sul siparietto tra Ibrahimovic e lo youtuber IShowSpeed (VIDEO) - Ibrahimovic e lo youtuber IShowSpeed VIDEO - Gay.it

“Il primo che si muove è gay”, polemiche sul siparietto tra Ibrahimovic e lo youtuber IShowSpeed (VIDEO)

Corpi - Redazione 11.7.24
Justin Bieber a 15 anni con Diddy-Puff Daddy

Perquisite le ville di P. Diddy: quel video con Justin Bieber quindicenne

Musica - Mandalina Di Biase 29.3.24
Un terzo del mondo criminalizza ancora oggi gli atti consensuali tra persone dello stesso sesso - carcere amnistia - Gay.it

Un terzo del mondo criminalizza ancora oggi gli atti consensuali tra persone dello stesso sesso

News - Redazione 29.5.24
Federico Fashion Style vittima di omofobia in treno. Calci e pugni al grido "fr*cio di merd*" - Federico Fashion Style - Gay.it

Federico Fashion Style vittima di omofobia in treno. Calci e pugni al grido “fr*cio di merd*”

News - Redazione 19.4.24