Indagato il prof che a Gay.it disse: l’HIV non causa l’Aids

L’università di Firenze mette sotto inchiesta il professore negazionista che a Gay.it sostenne come non ci fosse relazione tra virus HIV e AIDS. Indagati anche due studenti laureati con lui.

L’Università di Firenze ha aperto un’inchiesta interna conoscitiva nei confronti di Marco Ruggiero, docente ordinario di biologia molecolare, accusato di aver tenuto lezioni negazioniste sull’Aids. Lo ha deciso il rettore, Alberto Tesi, a seguito di una lettera ricevuta da pazienti e attivisti del sito HivForum.info. "Il professor Ruggiero è da tempo internazionalmente noto per il suo contributo alle tesi negazioniste – scrivono nel documento – supportando in congressi, pubblicazioni e interventi pubblici la teoria che nega che il virus dell’immunodeficienza umana sia l’agente causale della sindrome da immunodeficienza acquisita".

La commissione di indagine dovrà pronunciarsi entro il 15 aprile, anche su due studenti che si sono laureati con Ruggiero. Il professore aveva rilasciato un’intervista a Gay.it nel quale ribadiva le sue posizioni controverse in merito al virus HIV che, a suo dire, non sarebbe la causa dell’Aids. Su Youtube, inoltre, il professore è protagonista di un video in cui si inietterebbe il virus davanti ad una platea meravigliata.

Ti suggeriamo anche  A 8 anni le diagnosticarono l'HIV e le diedero 4 anni di vita, oggi ne ha quasi 28 e la celebra
Attualità

Prima casa insieme dopo aver finto per 13 anni di essere cugini, la gioia del regista indiano e del fidanzato

Per non suscitare clamore tra i vicini e non avere problemi con l'affitto, Apurva Asrani e Siddhant Pilla hanno finto di essere cugini per 13 anni. Ora, finalmente, possono presentarsi a tutti come fidanzati.

di Federico Boni