Investigatore ucciso in Abruzzo, un fermo

Era forse gay l’uomo trovato ucciso ieri nella provincia di Chieti: avrebbe confessato l’uomo che è stato fermato dopo le indagini dei Carabinieri.

LANCIANO (CHIETI) – Un uomo e’ stato fermato dai carabinieri nell’ ambito dell’ omicidio dell’ investigatore privato Mario Vitelli, 33 anni, trovato ucciso ieri, intorno alle 20, nella zona industriale di Lanciano.

L’uomo avrebbe confessato. Le indagini erano state indirizzate nella notte anche per seguire la pista dell’ omosessualita’.

Vitelli conosceva l’assassino, che lo ha ucciso sparandogli due colpi di fucile cal. 22: il primo all’ addome e il secondo, quello di grazia, dietro all’orecchio sinistro.

Lesbiche

Mamma organizza festa a sorpresa per la figlia trans di 6 anni: “Voleva tagliarsi la gola, ora è felice”

La commovente storia vera di Lynn e di sua figlia Avery, a 5 anni appena disperata perché consapevole di essere nata nel corpo sbagliato.

di Federico Boni