Iraq, guerra alla bandiera arcobaleno: “Contrarie ai nostri valori, immorale sventorlarle”

Parlamentari iracheni scatenati contro le ambasciate inglesi e canadesi, colpevoli di aver issato la bandiera rainbow. "L'omosessualità "una malattia mentale", ha indecentemente tuonato Muqtada al-Sadr.

Iraq, guerra alla bandiera arcobaleno: "Contrarie ai nostri valori, immorale sventorlarle" - Scaled Image 14 - Gay.it
< 1 min. di lettura

In omaggio alla Giornata internazionale contro l’omofobia, la transfobia e la bifobia (IDAHOBIT), l’Unione europea, la Banca mondiale e le ambasciate del Regno Unito e del Canada hanno issato la bandiera arcobaleno nei loro uffici in Iraq, domenica 17 maggio. Non l’avessero mai fatto.

Il ministero degli Esteri iracheno ha infatti pubblicamente tuonato, affermando che essere omosessuali è contrario alle “norme e ai valori” dell’Iraq.

“Ricordiamo a tutte le missioni che operano in Iraq di aderire alle leggi del nostro Paese e a seguire le norme diplomatiche”, ha affermato il ministero in una nota. Il Comitato per le relazioni estere del Parlamento iracheno ha definito la bandiera rainbow offensiva, secondo quanto riportato dal quotidiano internazionale arabo Asharq Al-Awsat.

Hassan Salem, membro del parlamento iracheno, ha addirittura chiesto la chiusura delle ambasciate, rimarcando come l’issare la bandiera sia stata una “azione immorale” e irrispettosa nei confronti dei musulmani. Salam al-Shammari, altro parlamentare, ha invece definito la bandiera come una violazione delle fondamenta etiche e religiose dell’Iraq. Persino Muqtada al-Sadr, leader del Movimento Sadrista, ha voluto dire la sua, definendo l’omosessualità “una malattia mentale” e invitando le ambasciate irachene all’estero a sventolare “le bandiere di Maometto e Gesù” per rappresaglia.

L’omosessualità è tecnicamente legale in Iraq, ma le persone LGBTQ affrontano discriminazioni continue e nessuna protezione da parte del governo. Anzi. Secondo un rapporto del 2018 dell’organizzazione IraQueer, il 96% delle persone LGBTQ intervistate ha dichiarato di aver subito violenza verbale o fisica.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

@giorgiominisini_

Giorgio Minisini contro gli stereotipi: perché essere maschio alfa, quando puoi stare bene? – L’intervista

Corpi - Riccardo Conte 21.2.24
Ricky Martin: "Se avessi fatto coming out nel 1999 credo che non avrei avuto lo stesso successo" - Ricky Martin per GQ - Gay.it

Ricky Martin: “Se avessi fatto coming out nel 1999 credo che non avrei avuto lo stesso successo”

Culture - Redazione 23.2.24
Foto: SchiDechDaily

Parità di genere nella Preistoria? Le donne erano cacciatrici come gli uomini (e anche meglio!)

News - Redazione Milano 20.2.24
I film LGBTQIA+ della settimana 26 febbraio/3 marzo tra tv generalista e streaming - film queer - Gay.it

I film LGBTQIA+ della settimana 26 febbraio/3 marzo tra tv generalista e streaming

News - Federico Boni 26.2.24
Marco Mengoni e Mahmood una canzone insieme

Marco Mengoni e Mahmood, una canzone insieme

Musica - Mandalina Di Biase 23.2.24
Eurovision 2024, Angelina Mango vola secondo i bookmakers. Le ultime quote - Angelina Mango - Gay.it

Eurovision 2024, Angelina Mango vola secondo i bookmakers. Le ultime quote

News - Redazione 23.2.24

I nostri contenuti
sono diversi

Emanuele Pozzolo il post omofobico ai tempi dell'approvazione delle unioni civili. Nella foto insieme a Giorgia Meloni che lo scelse nelle liste elettorali del 25 Settembre 2022.

Emanuele Pozzolo, scelto da Meloni: ecco il post omofobico contro le unioni civili

News - Redazione Milano 3.1.24
burkina-faso-lgbt-africa

Africa, in Burkina Faso il filorusso Traorè vieta le trasmissioni LGBTQIA+

News - Francesca Di Feo 28.8.23
sondrio-manifesti-pro-vita-risposta-lgbtqia

“Manifesti Pro Vita disumani” la risposta LGBTQIA+ a Sondrio è esemplare

News - Francesca Di Feo 12.12.23
Accusata di essersi inventata la recensione omofoba di un cliente, è morta la ristoratrice Giovanna Pedretti - Giovanna Pedretti - Gay.it

Accusata di essersi inventata la recensione omofoba di un cliente, è morta la ristoratrice Giovanna Pedretti

News - Redazione 15.1.24
Pavel Lobkov

Mosca, giornalista mostra segni di aggressione “Così picchiano un fr**io”

News - Redazione Milano 2.1.24
Morgan: "Devolvo la metà del mio cachet di X Factor a casa di accoglienza LGBTQIA+. Le mie scuse sincere" - Morgan - Gay.it

Morgan: “Devolvo la metà del mio cachet di X Factor a casa di accoglienza LGBTQIA+. Le mie scuse sincere”

News - Redazione 1.9.23
Modifica legge federale Stati Uniti Gay.it

L’ONU contro le leggi anti-LGBTQIA+ degli Stati Uniti: “Violano gli accordi sui diritti umani”

News - Redazione 16.11.23
torino-casarcobaleno-aggressione

Torino, tre minorenni fanno irruzione nella sede di CasArcobaleno urlando insulti omobitransfobici durante una proiezione cinematografica

News - Francesca Di Feo 9.10.23