Justine Lindsay, prima donna trans* a diventare cheerleader nella NFL, commenti transfobici sui social

"Non sarei arrivata a questo momento della mia vita se non fosse stato per tutto il supporto". Noi ti amiamo!

ascolta:
0:00
-
0:00
Justine Lindsay cheerleader nfl donna trans
Justine Lindsay cheerleader nfl donna transgender prima donna trans afroamericana
3 min. di lettura

Il suo nome è Justine Lindsay, ha 29 anni ed è una donna trans* . È la prima donna transgender ad essere scelta come cheerleader della squadra dei Carolina Panthers, i TopCats. La giovane atleta l’ha annunciato lo scorso fine marzo, ufficializzando quindi che la NFL, la lega di football professionale degli Stati Uniti, avrà la sua prima cheerleader trans*.

La notizia è stata accolta con entusiasmo non solo dalla società, dall’opinione pubblica e dagli attivisti, ma anche dalle associazioni come The Trevor Project – l’organizzazione che si occupa di giovani LGBTQ+ e prevenzione al suicidio –, che hanno sottolineato come l’impatto di questo enorme passo avanti sia positivo per la rappresentazione trans* e possa dare ai giovani più speranza. Un recente sondaggio condotto dall’associazione lo scorso aprile ha infatti rivelato come meno di un adulto su tre conosca una persona apertamente transgender.

Justine Lindsay Gay.it
Justine Lindsay è la prima donna trans* a diventare cheerleader nella NFL

Lo storico annuncio di Justine sui social recitava: «Cats Out the Bag state guardando il nuovo membro dei Carolina Panthers’ TopCats… la prima donna transgender. […] Questo è un momento che non dimenticherò mai e non vedo l’ora di mostrarvi tutto ciò che questa ragazza ha da portare»

«Vorrei ringraziare le ballerine di talento che mi hanno sostenuta lungo la strada, famiglia e amici per il vostro amore e sostegno. Non sarei arrivata a questo momento della mia vita se non fosse stato per tutto il supporto»

Le sue parole erano state appoggiate anche da Chandalae Lanouette, la direttrice dei TopCats, che ha spiegato come sia stato principalmente il talento dell’atleta a farla entrare nella squadra: «Il mio obiettivo è quello di creare una squadra di individui che sono fuoco assoluto sul campo, ma sono incredibili esseri umani nello spogliatoio, buoni amici, brave persone»

Justine Lindsay Gay.it
Chandalae Lanoutte, direttrice delle TopCats

Recentemente, però, Justine è tornata sui social per parlare di questo traguardo storico. Ovviamente, non tutti sono stati felici di questa notizia. Alcuni fan di non troppo larghe vedute hanno veemente protestato tanto da portare la ragazza a parlare di molestie transfobiche. I commenti contro la sua partecipazione sembrano continuare da diversi mesi, a cui si aggiungono anche i tanti fan che minacciano di non seguire più la stagione sportiva. La sua risposta, però, è stata una lezione di classe e stile.

«Grazie a tutti i miei haters che pensano che stia distruggendo l’organizzazione, chiaramente non è così. L’organizzazione Carolina Panthers è eccellente, una che supporta tutte le persone»

In un tempo storico in cui atletə transgender in tutto il mondo subiscono discriminazioni, restrizioni e divieti – oltre alla crociata dei conservatori americani per quanto riguarda lo sport nelle scuole –, Jusine Lindsey arriva come riprova che una strada diversa è possibile. (Qui vi spieghiamo che le atlete non hanno problemi a riguardo).

«Spero di spianare la strada a quelli dopo di me che hanno paura di fare quel passo, perché non è facile da fare quando hai persone ignoranti che commentano».

Negli scorsi mesi la stessa organizzazione della NFL si è interessata alla causa LGBTQ+, lanciando una campagna pubblicitaria i cui ricavati sono stati donati al The Trevor Project. La spinta è arrivata quando Carl Nassib ha fatto pubblicamente coming out, diventando così il primo giocatore attivo queer nella storia della lega sportiva.

Justine Lindsay Gay.it
Carl Nassib, primo giocatore NFL a fare coming out

A questo punto, quando le leggi minacciano di far tornare indietro i molti diritti conquistati, ogni piccolo gesto può valere oro. E Justine Lindsey è decisa a non lasciarsi abbattere dai commenti, trasformandoli invece in una spinta per continuare a lottare: «Continuerò ad essere quella pioniera e continuerò a ispirare e aiutare le mie sorelle trans* afroamericane fino al mio ultimo respiro».

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Ian McKellen ricoverato in ospedale - Ian McKellen e John Falstaff - Gay.it

Ian McKellen ricoverato in ospedale

Culture - Redazione 18.6.24
Sarah Paulson vince il suo primo Tony Award e celebra Holland Taylor: "Grazie, perché mi ami" (VIDEO) - Sarah Paulson e il dolcissimo post di auguri ad Holland Taylor - Gay.it

Sarah Paulson vince il suo primo Tony Award e celebra Holland Taylor: “Grazie, perché mi ami” (VIDEO)

Culture - Federico Boni 17.6.24
Alex Wyse in concerto

Alex Wyse contro i pregiudizi: “Siate liberi di essere ciò che siete. Nessuno può porci confini”

Musica - Emanuele Corbo 13.6.24
Marco Mengoni e Xavier Dolan alla sfilata di Fendi SS25 - foto instagram @mengonimarcoofficial

Marco Mengoni e la scaramuccia con Xavier Dolan, mentre Nicholas Galitzine ride con Aron Piper

Lifestyle - Mandalina Di Biase 16.6.24
Prisma 2 Andrea Daniele scena sesso Lorenzo Zurzolo Mattia Carrano 01

Prisma 2, spoiler: la scena di sesso tra Andrea e Daniele non è gay, Bessegato: “Non sono una coppia gay”

Serie Tv - Mandalina Di Biase 11.6.24
Cyndi Lauper e la rivalità anni '80 con Madonna: “Mi sarebbe piaciuto averla come amica" - Cyndi Lauper e la rivalita anni 80 con Madonna - Gay.it

Cyndi Lauper e la rivalità anni ’80 con Madonna: “Mi sarebbe piaciuto averla come amica”

Musica - Redazione 18.6.24

I nostri contenuti
sono diversi

Cecilia Gentili Interview photographed by Oscar DIaz_

Dio e il corpo transgender, il funerale di Cecilia Gentili diventa un momento di orgoglio queer e i cattolici si indignano

Culture - Mandalina Di Biase 27.2.24
J.K. Rowling centro stupri anti-trans* Gay.it

J.K Rowling avrebbe donato 70.000 sterline ad un’associazione transfobica

News - Redazione 20.2.24
thomas-insulti-social

Aggredito dal branco un anno fa, Thomas ora è vittima dell’omobitransfobia social

News - Francesca Di Feo 8.2.24
BARBIE (2023)

Ma Barbie è stato davvero snobbato agli Oscar?

Culture - Riccardo Conte 24.1.24
Lia Thomas trascina in tribunale World Aquatics. È una donna trans e vuole nuotare a livello agonistico - Lia Thomas - Gay.it

Lia Thomas trascina in tribunale World Aquatics. È una donna trans e vuole nuotare a livello agonistico

Corpi - Federico Boni 26.1.24
donna-trans-licenziata-dopo-il-coming-out

Donna trans licenziata dopo il coming out: nessun sostegno neanche dai colleghi

News - Francesca Di Feo 2.4.24
Elliot Page denuncia la “devastante” eliminazione dei diritti LGBTQIA+ in tutto il mondo durante i Juno Awards (VIDEO) - Elliot Page 1 - Gay.it

Elliot Page denuncia la “devastante” eliminazione dei diritti LGBTQIA+ in tutto il mondo durante i Juno Awards (VIDEO)

News - Redazione 25.3.24
Europee 2024, intervista a Monica Romano: “Femminismo, diritti e lavoro al centro, perplessa su Tarquinio candidato PD". E a Vannacci dice che... - Monica J. Romano - Gay.it

Europee 2024, intervista a Monica Romano: “Femminismo, diritti e lavoro al centro, perplessa su Tarquinio candidato PD”. E a Vannacci dice che…

News - Federico Boni 8.5.24