Marco Tarquinio, antiabortista e contrario ai diritti LGBT, ce l’ha fatta. Eletto all’Europarlamento grazie al Pd

Grazie alle mancate elezioni di europarlamentari di Azione e Stati Uniti d'Europa, il contestato Tarquinio è stato eletto. Ma senza portare chissà quanti voti al Pd. E allora è lecito chiedersi, ne è valsa la pena candidarlo?

ascolta:
0:00
-
0:00
Marco Tarquinio, antiabortista e contrario ai diritti LGBT, ce l'ha fatta. Eletto all'Europarlamento grazie al Pd - Marco Tarquinio - Gay.it
2 min. di lettura

Ex direttore dell’Avvenire, Marco Tarquinio è riuscito a strappare un pass per l’Europarlamento all’ultimo miglio dello spoglio elettorale. Candidato tra non poche polemiche dal Pd nella Circoscrizione Centro, Tarquinio ha raccolto solo 41.422 preferenze, piazzandosi al sesto posto dietro le 163.975 della segretaria Elly Schlein, le 123.812 di Nicola Zingaretti, le 116.160 di Dario Nardella, le 103.088 di Matteo Ricci e le 61.324 di Laureti Camilla.

Con Schlein confermata deputata in Italia, Tarquinio sarebbe dovuto rimanere fuori dall’Europarlamento se non fosse stato per la mancata elezione di eurodeputati di Azione e Stati Uniti d’Europa. Il mancato superamento della soglia di sbarramento di renziani e calendiani ha permesso al Partito Democratico di mandare un 5° europarlamentare a Strasburgo, ovvero proprio Tarquinio, che ha superato sul filo di lana Alessia Morani, rimasta fuori pur avendo strappato 40.339 preferenze. 1083 in meno rispetto all’ex direttore dell’Avvenire, candidato calato dall’alto in una vera guerra di compromessi interni al partito. Chi pensava che la sua candidatura avrebbe potuto sfondare al centro, portando chissà quanti elettori “pacifisti” e “cattolici” alle urne, si è comunque amaramente sbagliato. Perché se il divisivo Vannacci ha garantito oltre 500.000 preferenze alla Lega di Salvini, l’altrettanto divisivo Tarquinio si è fermato ad appena 41.422 voti. E allora la domanda sorge spontanea: ha avuto senso candidarlo, spaccando il partito e alimentando fastidi tra gli elettori? Il compromesso raggiunto all’interno tra le mille anime del Partito Democratico, che è stato l’unico partito singolo di queste elezioni europee a guadagnare voti rispetto alle politiche del 2022, ha portato più o meno benefici?

D’altronde il giornalista parrebbe non avere niente a che fare con questo Pd.

Nel 2015 si disse contrario al DDL Cirinnà, ovvero alle unioni civili, e ancor prima si disse contrario al matrimonio egualitario, per poi dirsi contrario anche al DDL Zan “perché qui si introducono fattispecie di reato ambigue”, quindi dichiararsi contrario alla trascrizione dei figli nati all’estero da coppie omogenitoriali e naturalmente contrario alla gestazione per altri. Negli ultimi 10 anni Tarquinio, si è detto contrario a tutte le battaglie sui diritti LGBTQIA+ portate avanti dentro e fuori dal Parlamento, ribadendo inoltre tutta la propria contrarietà nei confronti dell’aborto (“non è un diritto“).

Non contento, negli ultimi mesi Tarquinio ha condotto una lettura contraria a Zelensky a proposito della guerra di aggressione e invasione della Russia all’Ucraina, equiparando Paese invasore e Paese invaso, e dando le responsabilità del conflitto all’Occidente, di fatto rilanciando le parole di Papa Francesco secondo cui dovrebbe essere l’Ucraina ad arrendersi a Vladimir Putin, per porre fine alla guerra. A fine maggio, in riferimento alle stragi commesse da Israele nei campi profughi di Gaza, Tarquinio ha auspicato lo scioglimento della Nato in favore di una partnership paritaria tra Europa e Stati Uniti.

Una campagna elettorale da separato in casa, quella portata avanti da Tarquinio, che non ha mai fatto un passo indietro rispetto alle proprie nette e divisive posizioni, predendo continuamente le distanze da quel Pd che l’ha candidato. Da noi intervistati, sia Monica Romano che Alessandro Zan, candidati Pd alle europee, hanno preso le distanze da Tarquinio e dalla sua candidatura, che per una serie di fortuite coincidenze lo vedrà ora sbarcare a Strasburgo.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Lo sportello Arcigay per studenti LGBTQIA+ ha il supporto di Sephora - Sephora bigmama - Gay.it

Lo sportello Arcigay per studenti LGBTQIA+ ha il supporto di Sephora

News - Gay.it 14.6.24
Dennis Gonzalez, il nuotatore artistico fresco di trionfo europeo che ha sconfitto anche l'omofobia - Dennis Gonzalez - Gay.it

Dennis Gonzalez, il nuotatore artistico fresco di trionfo europeo che ha sconfitto anche l’omofobia

Corpi - Redazione 13.6.24
Mahmood RA TA TA - Il velo e anche la tuta sono del brand palestinese Trashy Clothing

Mahmood fa “RA TA TA” con un velo palestinese che ha un significato

Musica - Mandalina Di Biase 13.6.24
Prisma 2 Andrea Daniele scena sesso Lorenzo Zurzolo Mattia Carrano 01

Prisma 2, spoiler: la scena di sesso tra Andrea e Daniele non è gay, Bessegato: “Non sono una coppia gay”

Serie Tv - Mandalina Di Biase 11.6.24
Tiziano Ferro ospite di Voci Parallele

Giuni Russo “Voci Parallele”: Tiziano Ferro, Irene Grandi e tutti gli ospiti del concerto in ricordo di un’artista immensa

Musica - Emanuele Corbo 12.6.24
Bridgerton 3 conferma la prima storia d'amore queer con il bacio tanto atteso, ecco chi coinvolge (SPOILER) - BRIDGERTON 305 Unit 03509R - Gay.it

Bridgerton 3 conferma la prima storia d’amore queer con il bacio tanto atteso, ecco chi coinvolge (SPOILER)

Serie Tv - Redazione 14.6.24

I nostri contenuti
sono diversi

discorso-d-odio-politici-europei

Discorso d’odio anti-LGBTQIA+ in crescita nelle aule istituzionali europee: “I diritti umani sono in discussione”

News - Francesca Di Feo 1.3.24
Elly Schlein Partito Democratico Europee 2024

Il PD di Elly Schlein dica subito “Mai alleati di Giorgia Meloni nell’Unione Europea”

News - Giuliano Federico 10.6.24
Chi è Marilena Grassadonia candidata alle Elezioni Europee con Verdi e Sinistra Italiana - grassadonia - Gay.it

Chi è Marilena Grassadonia candidata alle Elezioni Europee con Verdi e Sinistra Italiana

News - Redazione 6.5.24
Rainbow Map 2024, l'Italia crolla al 36° posto su 49 Paesi per uguaglianza e tutela delle persone LGBT - rainbowmap - Gay.it

Rainbow Map 2024, l’Italia crolla al 36° posto su 49 Paesi per uguaglianza e tutela delle persone LGBT

News - Federico Boni 15.5.24
Monza, consiglio comunale - La protesta durante la bocciatura della mozione "Caro Sindaco, trascrivi"

“A Monza il sindaco del PD ha abbandonato le famiglie omogenitoriali, serve un coraggio radicale”

News - Giuliano Federico 15.12.23
Europee 2024, intervista a Matteo Di Maio di 'Stati Uniti d'Europa': "Ong e associazioni LGBTI+ devono essere coinvolte nelle decisioni dell'UE"" - Matteo Di Maio Europa - Gay.it

Europee 2024, intervista a Matteo Di Maio di ‘Stati Uniti d’Europa’: “Ong e associazioni LGBTI+ devono essere coinvolte nelle decisioni dell’UE””

News - Federico Boni 21.5.24
Alleanza Verdi e Sinistra, exploit alle elezioni europee. Boom tra i giovani, eletti Ilaria Salis e Mimmo Lucano - Marilena Grassadonia Nicola Fratoianni e Mario Colamarino alla Pride Croisette di Roma - Gay.it

Alleanza Verdi e Sinistra, exploit alle elezioni europee. Boom tra i giovani, eletti Ilaria Salis e Mimmo Lucano

News - Federico Boni 10.6.24
Marilena Grassadonia Intervista Elezioni Europee 2024 Verdi e Sinistra Italiana

Europee 2024, intervista a Marilena Grassadonia: “Pace, ambiente, battaglie transfemministe e del movimento LGBTQIA+”

News - Federico Boni 16.5.24