Video

Mille, il produttore del video replica a Paola Penelope: “Sensibile alla tematica LGBT, accuse fuori luogo”

“Messe ai margini, ci hanno urlato trans”. Ai microfoni di SkyTg24, Antonio Giampaolo replica allo sfogo della drag queen, nel cast del video di Mille: "C'è stata un'incomprensione".

2 min. di lettura

Si torna a parlare di Mille, in particolar modo del videoclip del tormentone lanciato dall’inedito trio Fedez – Achille Lauro – Orietta Berti. Qualche giorno fa vi abbiamo riportato lo sfogo social al termine delle riprese di Paola Penelope, drag queen presente nel montaggio, che non ha ritenuto professionale l’approccio con cui lo staff si sarebbe posto nei suoi confronti e di quelli di un’altra collega. Scarsa attenzione alla propria arte, ritardi infiniti, mancanza di visibilità i tre punti principali del commento all’esperienza.

Ai microfoni di SkyTG24, il produttore del videoclip Antonio Giampaolo ha ottenuto diritto di replica, spiegando nel dettaglio che né lui, né la sua azienda hanno come principio quello di sminuire l’arte drag:

Non intendo continuare la polemica ma voglio spiegare che ci dispiace non aver garantito la visibilità che Paola si aspettava. La nostra azienda racconta spesso tematiche LGTB e siamo molto sensibili al tema, quindi queste accuse ci sembrano fuori luogo. Penso che ci sia stata un’incomprensione. […] Abbiamo trattato Paola con riguardo. Aveva un camerino personale dotato di aria condizionata, a uso suo e della collega, dal momento che il loro vestiario di scena è molto complesso, così come il trucco.

Per quanto riguarda il compenso della prestazione, il produttore ha sottolineato che quello pattuito con le artiste è stato pari a quello previsto per le altre comparse, le quali hanno tutte compilato e firmato la liberatoria per le immagini (a differenza di quanto rivelato da Paola Penelope, relativamente al suo caso). La stessa, inoltre, vieterebbe la diffusione di immagini dal set, clausola non rispettata dalla drag queen sui social network. Circa l’uso in senso discriminatorio del termine “trans” da parte dell’aiuto-regista, Antonio Giampolo ha una versione opposta rispetto a quella di Paola:

Lo nego io come lo negano altre 68 persone presenti. L’ha sentito soltanto lei, che si trovava su un terrazzo a 70 metri di distanza. Sono certo che ci sia stata un’incomprensione vista la distanza tra Paola e l’aiuto-regia, ma ciò che a noi preme è che non si dica che il mondo dei videoclip sia discriminatorio. Noi ci teniamo a veicolare messaggi di parità di genere, si tratta di tematiche a cui siamo estremamente sensibili. Quindi questa è stata una polemica che lascia il tempo che trova.

“Forse Paola pensava che sarebbe stata più presente nel video”, ha concluso il produttore, che ha tuttavia sottolineato come alcune comparse che hanno partecipato alle riprese non sono state incluse nel montaggio finale. L’invito per Paola Penelope, tuttavia, è a partecipare ad una nuova produzione, a conferma dell’impegno che la società mette in campo per la promozione di valori come l’inclusività, umana e professionale. “Hai risolto un bel problema”, ne rimarranno altri mille?

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Eurovision 2024, Angelina Mango vola secondo i bookmakers. Le ultime quote - Angelina Mango - Gay.it

Eurovision 2024, Angelina Mango vola secondo i bookmakers. Le ultime quote

News - Redazione 23.2.24
@giorgiominisini_

Giorgio Minisini contro gli stereotipi: perché essere maschio alfa, quando puoi stare bene? – L’intervista

Corpi - Riccardo Conte 21.2.24
Ricky Martin: "Se avessi fatto coming out nel 1999 credo che non avrei avuto lo stesso successo" - Ricky Martin per GQ - Gay.it

Ricky Martin: “Se avessi fatto coming out nel 1999 credo che non avrei avuto lo stesso successo”

Culture - Redazione 23.2.24
transgender allattamento seno

Le mamme transgender e i genitori AMAB possono allattare: lo dice la scienza

Corpi - Francesca Di Feo 22.2.24
“Specchio specchio delle mie brame”, la sexy gallery social vip tra Mahmood, Evans, Keoghan, Bailey e altri - Specchio 8 - Gay.it

“Specchio specchio delle mie brame”, la sexy gallery social vip tra Mahmood, Evans, Keoghan, Bailey e altri

Culture - Redazione 23.2.24
thailandia-matrimonio-egualitario

La Thailandia verso il matrimonio egualitario: approvazione del disegno di legge entro fine anno

News - Francesca Di Feo 19.2.24

Continua a leggere

elly schlein partio democratico

Elly Schlein: “Meloni ha giù fallito, l’alternativa è l’eguaglianza”

News - Redazione Milano 11.11.23
Elezioni USA 2024, Donald Trump vs. Ron DeSantis. È incubo omobitransfobia con il candidato repubblicano - donald trump vs. ron desantis - Gay.it

Elezioni USA 2024, Donald Trump vs. Ron DeSantis. È incubo omobitransfobia con il candidato repubblicano

News - Federico Boni 2.11.23
alessia-crocini-mennuni

Alessia Crocini risponde alla senatrice Mennuni sulla maternità: “Le parole di una privilegiata”

News - Francesca Di Feo 28.12.23
Torino, in 20 aggrediscono la drag La Myss: "È stato di sicuro un attacco a sfondo omofobo" - la myss - Gay.it

Torino, in 20 aggrediscono la drag La Myss: “È stato di sicuro un attacco a sfondo omofobo”

News - Redazione 9.1.24
San Lazzaro di Savena, la sindaca Conti registra il figlio di PierFilippo e Nino: "Non potevo restare indifferente" - San Lazzaro di Savena la sindaca Conti registra il figlio di PierFilippo e Nino - Gay.it

San Lazzaro di Savena, la sindaca Conti registra il figlio di PierFilippo e Nino: “Non potevo restare indifferente”

News - Federico Boni 14.12.23
6 elettori statunitensi su 10 sono favorevoli all’introduzione di leggi a protezione della comunità LGBTQIA+ - Trump vs. Biden - Gay.it

6 elettori statunitensi su 10 sono favorevoli all’introduzione di leggi a protezione della comunità LGBTQIA+

News - Federico Boni 12.10.23
I repubblicani d'America presentano legge per bandire le atlete trans dalla squadra olimpica - Laurel Hubbard 1 - Gay.it

I repubblicani d’America presentano legge per bandire le atlete trans dalla squadra olimpica

News - Federico Boni 7.2.24
Vannacci nominato Capo di Stato maggiore, Zan: "Vergogna, è un pericolo per la Costituzione" - Vannacci - Gay.it

Vannacci nominato Capo di Stato maggiore, Zan: “Vergogna, è un pericolo per la Costituzione”

News - Redazione 4.12.23