Molise, Arcigay presenta la piattaforma contro l’omotransfobia in vista del voto regionale

In Molise si voterà il 22 aprile. Arcigay si appella alle forze politiche in campo attraverso 4 punti che contrastino l'omotransfobia.

regno unito
Il Regno Unito apre alla grazia per tutte le persone in passato condannate per omosessualità
2 min. di lettura

Quattro proposte concrete per la costruzione di una regione moderna, plurale, aperta a tutte e a tutti.

Arcigay Molise si appella alle forze politiche in corsa per la Regione, con una vera e propria piattaforma contro l’omotransfobia. “In Molise situazione allarmante, servono più tutele per le persone LGBT (Lesbiche, Gay, Bisex e Trans)“, rimarcano da Arcigay, rivolgendosi direttamente ai candidati Carlo Veneziale (centrosinistra), Donato Toma (centrodestra) e Andrea Greco (Movimento 5 stelle).

Il Molise deve diventare una regione modello per la lotta all’omotransfobia” – dichiara Luce Visco, presidente di Arcigay Molise – “per permettere a tutti di vivere serenamente, senza che la regione Molise si trovi costretta ad affrontare un ulteriore causa dello spopolamento del territorio“.

D’altronde parlano chiaro i dati di Gay Help Line, numero verde nazionale contro l’omofobia: dal Molise negli ultimi anni arriva in media circa il 4% delle chiamate, un dato preoccupante considerando che la popolazione molisana rappresenta lo 0,5% di quella italiana. Sono circa 800 l’anno i contatti ricevuti annualmente dal territorio molisano. Alla base ci sono richieste di aiuto, solitudine, e non accettazione all’interno del contesto scolastico e familiare.

Nel rispetto della Dichiarazione universale dei diritti umani, della Carta dei diritti fondamentali dell’Unione europea e della Costituzione italiana, questo è quanto chiede Arcigay Molise a tutti i candidati alle prossime elezioni regionali del Molise.

1. Molise contro l’omotransfobia. Vogliamo che il Molise sia d’esempio sul tema dei diritti e delle libertà, con politiche inclusive verso le cittadine e i cittadini LGBT, attraverso l’approvazione di una legge contro l’omotransfobia. Una legge che sappia contrastare l’odio e la violenza contro le persone LGBT, agendo su diversi ambiti di intervento: scuola, famiglia, istruzione, sanità e lavoro. Una legge per portare percorsi di informazione e sensibilizzazione a tutela delle discriminazioni verso le persone LGBT.

2. Molise contro il bullismo omotransfobico. Vogliamo un impegno concreto sul tema della discriminazione verso le persone LGBT all’interno del contesto scolastico. Ad oggi sono tanti i giovani LGBT che si trovano in condizione di isolamento totale a causa della violenza e dell’odio omotransfobico, spesso già vittime di discriminazione all’interno del contesto familiare. E’ necessario formare le nuove generazioni nel rispetto delle differenze, a partire dal rispetto dell’orientamento sessuale e delll’identità di genere. Nessuno può essere lasciato solo.

3. La nuova cultura. E’ necessario dedicare più attenzione agli aspetti culturali del mondo LGBT incentivando, sviluppando e sostenendo progetti per la realizzazione di spazi culturali, mostre, cinema, teatro e di tutte le forme artistiche che si propongono di diffondere una cultura dell’inclusione e delle differenze. Il Molise deve riconoscere e valorizzare le iniziative a tematica LGBT di aggregazione e visibilità sul territorio, per superare ogni forma di discriminazione.

4. Salute vuol dire benessere. Bisogna far ripartire le campagne di prevenzione che da molti anni sono ferme, e migliorare i servizi di assistenza e di prevenzione relativi alle MST- malattie a trasmissione sessuale e aumentando l’attenzione verso le persone LGBT nelle strutture ospedaliere che effettuano il test HIV. Un particolare riguardo va riservato alle persone che vivono una condizione di sieropositività o in AIDS, per le quali vanno migliorate l´assistenza domiciliare e gli altri servizi sociali. Inoltre è necessario rilanciare campagne di comunicazione specifiche volte alla prevenzione ed al superamento dello stigma verso le persone sieropositive.

In Molise si voterà il 22 aprile.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Heartstopper 3, parla Joe Locke: "Sarà più cupa e sexy, parleremo anche di salute mentale" - Joe Locke - Gay.it

Heartstopper 3, parla Joe Locke: “Sarà più cupa e sexy, parleremo anche di salute mentale”

Serie Tv - Redazione 20.2.24
Steven Miles, il pornodivo bisessuale, Proud Boy e trumpiano, condannato a 24 mesi di carcere per l'assalto a Capitol Hill - Steven Miles - Gay.it

Steven Miles, il pornodivo bisessuale, Proud Boy e trumpiano, condannato a 24 mesi di carcere per l’assalto a Capitol Hill

News - Redazione 20.2.24
Eurovision 2024, i BIG in gara per San Marino. Ci sono i Jalisse, Marcella Bella e (forse) Loredana Bertè - Una Voce per San Marino 2024 - Gay.it

Eurovision 2024, i BIG in gara per San Marino. Ci sono i Jalisse, Marcella Bella e (forse) Loredana Bertè

Culture - Redazione 19.2.24
I film LGBTQIA+ della settimana 19/25 febbraio tra tv generalista e streaming - film 2024 - Gay.it

I film LGBTQIA+ della settimana 19/25 febbraio tra tv generalista e streaming

Cinema - Federico Boni 19.2.24
Luciana Littizzetto e la lettera a Maurizio Costanzo: "Grazie per aver parlato di diritti LGBT, per aver abbassato il provincialismo bigotto della nostra nazione" (VIDEO) - Luciana Littizzetto e Maria De Filippi - Gay.it

Luciana Littizzetto e la lettera a Maurizio Costanzo: “Grazie per aver parlato di diritti LGBT, per aver abbassato il provincialismo bigotto della nostra nazione” (VIDEO)

Culture - Federico Boni 21.2.24
aromanticismo-cosa-vuol-dire

Come l’aromanticismo può aiutarci a decostruire la nostra concezione imposta dell’amore

News - Francesca Di Feo 20.2.24

I nostri contenuti
sono diversi

Odio LGBTIAQ social network

L’odio social verso la comunità LGBTQIA+ ha conseguenze nella vita reale, ma Meta, X e TikTok non fanno abbastanza per arginarlo

News - Francesca Di Feo 25.1.24
la-normalita-dell-amore

Il mio libro di risposta a Vannacci: “La normalità dell’amore”, così un ragazzo replica alle retoriche d’odio del generale

Culture - Francesca Di Feo 1.2.24
Il generale Vannacci: "Se mia figlia fosse lesbica cercherei di indirizzarla verso l'eterosessualità" - roberto vannacci rete 4 - Gay.it

Il generale Vannacci: “Se mia figlia fosse lesbica cercherei di indirizzarla verso l’eterosessualità”

News - Redazione 4.10.23
biella madre picchia figlio gay

Biella, madre picchiava figlio di 17 anni con il mattarello perché gay: rinviata a giudizio

News - Redazione Milano 10.10.23
pro-vita-manifesti-como-brescia

Pro Vita e Famiglia, nuovi manifesti “anti-gender” a Como e Brescia: la risposta di Arcigay

News - Francesca Di Feo 6.1.24
I giovani gay e bisessuali fumano e bevono più dei coetanei etero. Tutta colpa dell’omobitransfobia - I giovani gay e bisessuali fumano piu dei loro coetanei etero. Tutta colpa dellomobitransfobia - Gay.it

I giovani gay e bisessuali fumano e bevono più dei coetanei etero. Tutta colpa dell’omobitransfobia

News - Federico Boni 6.11.23
Taylor Fritz, accuse di omofobia social. Cosa è successo e la replica del tennista - Taylor Fritz 1 - Gay.it

Taylor Fritz, accuse di omofobia social. Cosa è successo e la replica del tennista

Corpi - Redazione 21.2.24
omofobia

Foggia, minacce di morte e botte al figlio gay di 20 anni. Arrestato padre 57enne

News - Redazione 25.9.23