Papà Per Scelta, commenti omofobi nella Giornata delle Famiglie: “Serve la legge Zan”

La famiglia De Florio, quella dei Papà Per Scelta, bersagliata su Facebook da messaggi violenti: "C'è chi ci considera spazzatura, schifo, stupratori"

Papà Per Scelta, commenti omofobi nella Giornata delle Famiglie: "Serve la legge Zan" - Papa per scelta - Gay.it
2 min. di lettura

Ieri, sabato 16 maggio 2021, si è celebrata la Giornata Internazionale delle Famiglie. Un giorno dedicato al nucleo vitale della società, come è stata descritta dal Presidente Sergio Mattarella, a cui bisogna riferirsi con il termine plurale per sottolinearne la moltitudine di specie e formazioni. Tutte diverse, ma tutte uguali.

In occasione dell’evento, lo scrittore e consigliere regionale della Toscana Iacopo Melio ha dedicato un post su Facebook a una delle famiglie arcobaleno più celebri dei social italiani, quella dei Papà Per Scelta. Christian e Carlo, padri di due gemelli eterozigoti, gestiscono infatti i loro profili con lo scopo di raccontare la loro frenetica vita casalinga, diffondendo cultura e informazioni pratiche sul concetto di omogenitorialità.

Quasi 140.000 follower su Instagram, oltre 50.000 su Facebook, sulla cui pagina hanno deciso di condividere nelle scorse ore i messaggi più beceri raccolti sotto al post di Iacopo Melio. “Uno sciame di commenti di una violenza inaudita“, hanno rivelato nel lungo messaggio a corredo del collage di insulti ed offese:

C’è chi ci fustigherebbe. Chi ci definisce mostri, idioti e probabili stupratori. Chi vorrebbe riaprire certi forni. Chi ci considera spregevoli, pagliacciata, schifo, spazzatura. Chi si augura che i nostri figli un domani ci sputino in faccia.

Papà Per Scelta contro l’odio sui social: “Libertà di parola? Questa si chiama omofobia”

“Per chi ancora avesse dubbi sul DDL Zan, la risposta la trovate a chiare lettere nella ferocia di queste persone che usano le parole come fossero proiettili“, hanno evidenziato i due Papà Per Scelta, a un giorno di distanza dalle manifestazioni di piazza per l’approvazione della legge contro l’omotransfobia, la misoginia e l’abilismo. Leggere i commenti raccolti dai due è una pugnalata allo stomaco, frasi e considerazioni di uomini e donne che si trincerano dietro il libero pensiero per commettere violenza:

È questa la libertà d’opinione che volete preservare? È questo il pluralismo di idee che volete salvaguardare? È questo il vostro modo di proteggere la famiglia tradizionale? NO signor*. Questa si chiama omofobia. Si chiama discriminazione. Si chiama istigazione all’odio. E in Italia non esiste una legge che riconosca reati del genere, con l’aggravante omofobica.
Evidenziando a chiare lettere che il diritto costituzionale di libera parola prescinde dalla legge Zan, che altro non è che l’estensione della vigente Legge Mancino, i Papà per Scelta hanno terminato il loro messaggio con un invito alla responsabilità comune. Il tempo è scaduto:

Nessuno tenterà di farvi cambiare idea o di imbavagliare il vostro punto di vista. Quello che questo Paese attende da vent’anni è che rispetto e dignità sono valori non sacrificabili sull’altare della vostra presunta libertà d’opinione.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.
Avatar
Franzc Dereck 16.5.21 - 18:31

E quali sarebbero , con le attuali disposizioni di legge , le possibili sanzioni a questi odiatori? Se avessero osato parlar male di Ebrei o Colorati la Polizia Postale si sarebbe attivata ! Anche per questo episodio è importante che il D Zan passi anche in Senato SENZA VARIAZIONI e divenga Legge dello Stato.

Avatar
gioric70 16.5.21 - 17:49

Questi esserini maschi o femmine che siano di certo non uomini e donne dovrebbero vivere una parte di vita che non gli appartiene per capire quanto piccoli e miseri possano essere. Devono vergognarsi di reputarsi persone perchè neanche le bestie nutrono sentimenti beceri come loro nutrono per gli altri ma che rivolgono solo verso se stessi. Scopriranno ben presto le loro sofferenze visto che non è altro che quello che cercano per il prossimo ma che il prossimo se ne fotte! Ben gli sta povere creaturine!

Trending

Tiziano Ferro ospite di Voci Parallele

Giuni Russo “Voci Parallele”: Tiziano Ferro, Irene Grandi e tutti gli ospiti del concerto in ricordo di un’artista immensa

Musica - Emanuele Corbo 12.6.24
La mamma di Elodie si è sposata con Francesco Cramer

Elodie (senza Andrea Iannone) incantevole al matrimonio della mamma. La dedica della cantante nel giorno del “sì”

Musica - Emanuele Corbo 10.6.24
aggressione-marrazzo

Aggredito Fabrizio Marrazzo, leader del Partito Gay: “Non è intervenuto nessuno” – VIDEO

News - Francesca Di Feo 12.6.24
The History of Sound, il film d'amore con Paul Mescal e Josh O'Connor sarà a Venezia? Parla il regista - The History of Sound il film damore con Paul Mescal e Josh OConnor sara a Venezia - Gay.it

The History of Sound, il film d’amore con Paul Mescal e Josh O’Connor sarà a Venezia? Parla il regista

Cinema - Redazione 12.6.24
papa francesco e comunità lgbtq

Papa Francesco torna a insultare e conferma l’esclusione cattolica dei seminaristi gay

News - Francesca Di Feo 12.6.24
Roma Pride 2024, intervista a Mario Colamarino: "Siamo la somma di tutte le lotte, la vera opposizione al governo Meloni" - Pride Croisette 2 - Gay.it

Roma Pride 2024, intervista a Mario Colamarino: “Siamo la somma di tutte le lotte, la vera opposizione al governo Meloni”

News - Federico Boni 12.6.24

Hai già letto
queste storie?

Famiglie arcobaleno a Roma, tra flashmob e convegno per raccontare la GPA attraverso gli occhi di chi l’ha vissuta (VIDEO) - Famiglie arcobaleno in piazza a Roma tra flashmob - Gay.it

Famiglie arcobaleno a Roma, tra flashmob e convegno per raccontare la GPA attraverso gli occhi di chi l’ha vissuta (VIDEO)

News - Redazione 5.4.24
cgil-tesseramento-alias

Anche CGIL apre al tesseramento alias: “L’accoglienza delle tante diversità non è un qualcosa di facoltativo, ma necessario”

News - Francesca Di Feo 21.1.24
Barbera, presidente Corte Costituzionale, al Parlamento: "Serve una legge sui figli delle famiglie arcobaleno" - Augusto Barbera - Gay.it

Barbera, presidente Corte Costituzionale, al Parlamento: “Serve una legge sui figli delle famiglie arcobaleno”

News - Redazione 18.3.24
famiglie arcobaleno

Famiglie Arcobaleno e Rete Lenford da oggi in Corte d’Appello in difesa dei diritti dei minori

News - Redazione 10.6.24
Simon Porte Jacquemus e Marco Maestri sono diventati genitori di Mia e Sun: "Un sogno diventato realtà" - Simon Porte Jacquemus e Marco Maestri genitori - Gay.it

Simon Porte Jacquemus e Marco Maestri sono diventati genitori di Mia e Sun: “Un sogno diventato realtà”

Culture - Redazione 23.4.24
Unione Europea LGBT Italia

L’Italia non firma la dichiarazione dell’UE a favore dei diritti LGBTI+ perché somiglia al Ddl Zan e include l’identità di genere

News - Redazione Milano 17.5.24
Due mamme, un figlio, una famiglia. Il bellissimo spot italiano - Due mamme un figlio una famiglia. Il bellissimo spot italiano - Gay.it

Due mamme, un figlio, una famiglia. Il bellissimo spot italiano

Culture - Redazione 7.3.24
Famiglie Arcobaleno alla riscossa in 12 Piazze

Famiglie alla riscossa, festa in 12 piazze in tutta Italia: “Governo ideologico e politica incattivita e populista”

News - Redazione 18.4.24